La torre di Tanabrus

Did you miss me?

To sue the world

Continua a leggere

Annunci

22 gennaio 2017 Posted by | Scalzi John | , , , , , , , | Lascia un commento

Le confessioni di Lupin


Autore: Maurice Leblanc
Formato: Kindle
Lingua: Italiano
Prezzo: € 1,99
Pagine versione cartacea: 2280
Data di pubblicazione: 2012

Continua a leggere

14 dicembre 2014 Posted by | Leblanc Maurice | , , , | Lascia un commento

La coda di lettura: Year’s Best SF 18

Questo libro si infila dritto dritto nella coda di lettura del 2014… a novembre, se riesco a rispettare la tabella di marcia.
Prima new entry dell’anno, al cui riguardo devo professarmi innocente. Continua a leggere

8 marzo 2014 Posted by | Hartwell David | , , , | Lascia un commento

I migliori libri del 2013

E dopo le grandi delusioni, passiamo a ciò che ha reso veramente piacevole la lettura in questo anno ormai agli sgoccioli.
E partiamo da un classico.

Continua a leggere

30 dicembre 2013 Posted by | classifiche di fine anno, Dimitri Francesco, Dumas Alexandre, Erikson Steven, Greenwood Bryn, Hoffmann Ernst Theodor Amadeus, Tarenzi Luca, Wexler Django | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’uomo della sabbia

Raccolta di cinque racconti lunghi del 1800, consigliatami dalla khaleesi.
Ottima raccolta, mi ha ricordato Lovecraft in certi punti sia come stile che come atmosfere. Continua a leggere

6 giugno 2013 Posted by | Hoffmann Ernst Theodor Amadeus | , , , , , , , | 2 commenti

Il bar sotto il mare

Stefano BenniIl bar sotto il mare.
Racconti. Continua a leggere

12 ottobre 2012 Posted by | Benni Stefano | , , | 10 commenti

Tutti i racconti (1923-1926)

Autore: Howard Phillips Lovecraft
Editore: Mondadori
Prezzo: € 10,00
Pagine: 500

Non è morto ciò che in eterno può attendere,
e col passare di strani eoni anche la morte può morire.


Il primo volume dei racconti di Lovecraft mi era piaciuto. Erano comunque i racconti giovanili, c’erano solo alcuni timidi abbozzi alla mitologia che in seguito sarebbe fiorita nelle pagine delle sue storie, ma l’atmosfera era già intrigante e affascinante.

Questo secondo volume oserei dire che mi ha conquistato definitivamente. Continua a leggere

12 aprile 2010 Posted by | Lovecraft Howard Phillips | , , , , | 10 commenti

L’elefante scomparso e altri racconti

Autore: Haruki Murakami
Editore: Einaudi
Prezzo: € 12.50
Pagine: 311

Non sono un appassionato dei racconti, e ormai la cosa è risaputa. Preferisco le storie più lunghe, e se l’autore è un buon autore le preferisco molto lunghe.
D’altro canto adoro Murakami, uno dei miei due scrittori non fantasy attuali preferiti, e anche questo è risaputo.
Quindi mi sono avvicinato con molta curiosità a questa raccolta di racconti, ma alla fin fine non ne sono stato granchè entusiasta.

Alcuni racconti mi sono piaciuti tantissimo, altri mi sono piaciuti abbastanza, altri ancora non li ho affatto apprezzati.

Riguardo quelli che non ho apprezzato, la cosa è dovuta al fatto che non vi ho trovato un significato.
Parlerò invece di quelli che mi sono piaciuti.

Granai incendiati mi ha ricordato altri libri di Murakami, come il meraviglioso Dance dance dance o La ragazza dello Sputnik e la cosa non ha potuto che farmi piacere. Un racconto perfetto, direi. Un finale aperto, che lascia intuire senza però spiegare niente; una ragazza solitaria, senza affetti a parte un amico -il protagonista-; un ragazzo che sembra far breccia nella solitudine della ragazza; e i granai incendiati, granai di cui nessuno sente la mancanza. Mi ha colpito molto questa storia, davvero bella!

L’ultimo prato del pomeriggio invece ricordava parecchio Norvegian wood sia per il protagonista che per il tipo di narrazione. Niente elementi soprannaturali, niente assurdo, niente morti. Solo un ragazzo, uno studente, che improvvisamente si ritrova solo, abbandonato dalla sua ragazza. Un ragazzo che mentre lavora, mentre taglia i prati si ritrova a riflettere su come in realtà non conoscesse la sua ragazza, su come lei stessa non conoscesse lui. Sulla sua apatia, altro tema caro a Murakami.

Sonno, uno dei pochi con una donna come protagonista. Una protagonista che per una causa stranissima non riesce più a dormire, ma la cosa invece di logorarne fisico e mente pare rinvigorirla. E grazie a questa insonnia ritrova il piacere della lettura, finendone assorbita a tal punto da allontanarsi sempre più dalla sua vita quotidiana, dal marito, dal figlio… e tutto senza che nessuno si accorga di niente, visto che esteriormente continua abitudinariamente a compiere le stesse azioni. Molto bello anche il finale.

Il mostriciattolo verde, altro racconto con protagonista una donna. Ma questa volta punta sulla crudeltà femminile, che pure solitmente non rientra nei libri di Murakami. Le sue donne sono spesso libere, indipendenti, complicate, solitarie se proprio vogliamo, ma mai crudeli. Qui invece la protagonista si trova di fronte un mostriciattolo verde, uscito da sottoterra per parlarle. Un mostriciattolo che dichiara di volerle bene. E lei, superata la paura iniziale, una volta capito di non correre rischi e che il mostro legge i suoi pensieri e vi reagisce fisicamente, si beerà del potere che questa sua capacità le conferisce torturandolo mentalmente fino a ucciderlo, sadicamente e senza alcuna compassione per la creatura inoffensiva. Colpisce, questo racconto.

E infine Silenzio, un racconto che rievoca i tempi della scuola e un particolare episodio di bullismo. Abbiamo lo studente modello, al centro dell’attenzione, con voti ottimi e apprezzato da insegnanti e studenti. Una persona finta e furba, che capisce cosa vuole il suo interlocutore e si adegua di conseguenza. E abbiamo il protagonista, lo studente che non vuole attirare l’attenzione, che studia il minimo indispensabile, che sta sempre sulle sue, solitario. Che si sente superiore intellettualmente alla massa di studenti che lo circonda, e che odia profondamente lo studente finto.
I due hanno uno scontro alle medie, e lo studente finto e furbo troverà il modo di farla pagare al protagonista alla fine del liceo. Una vendetta crudele che lo isola completamente, odiato da tutti. Una vendetta che quasi lo spezza, finchè non capisce che moralmente sarà sempre superiore a quello studente privo di personalità la cui unica soddisfazione risiede nel manipolare chi gli sta intorno.
Un’esperienza che lo segna profondamente, rendendolo in grado di sopportare qualunque situazione nella vita, ma facendogli allo stesso tempo perdere la fiducia nell’umanità, facendogli temere costantemente che in caso di sorte avversa si ritroverebbe nuovamente lasciato solo da tutti.

Questi a mio avviso sono ottimi racconti inseriti in questa raccolta. Altri sono godibili, grazie allo stile narrativo di Murakami, e possono offrire qualche spunto interessante. Altri ancora non li ho capiti affatto, non vi ho trovato un senso.
Alla fin fine il libro è godibile, grazie all’autore e a questi racconti, ma non posso certo dire di averlo apprezzato chissà quanto.

Voto: 6/10


18 febbraio 2010 Posted by | Murakami Haruki | , , | Lascia un commento

Tutti i racconti 1897-1922

Autore: Howard Phillips Lovecraft
Editore: Mondadori
Prezzo: € 9.40
Pagine: 394

Fino a ora non avevo mai letto niente di Lovecraft. Conoscevo bene o male il genere, gli argomenti trattati, Chtulhu.
Ma personalmente non avevo mai avuto il piacere di incontrare qualche suo scritto.
Finalmente ho rimediato a questa grave mancanza con il primo dei quattro volumi nei quali la Mondadori qualche anno fa ha ristampato tutti i racconti dell’autore di Providence. Continua a leggere

30 novembre 2009 Posted by | Lovecraft Howard Phillips | , , , | 5 commenti

The last wish

Autore: Andrzej Sapkowski
Editore: Orbitbooks
Prezzo: € 6.27
Pagine: 359

Andrzej Sapkowski è un nome totalmente sconosciuto qui in Italia, e che solo recentemente ha cominciato a comparire nel mercato anglofono.
In Polonia però, casa sua, è ben famoso. Oserei dire che, per notorietà, genere e vendite, potrebbe veniree definito il Licia Troisi polacco.

Una serie di cinque libri per la saga The witcher, alcuni libri di racconti brevi legati a quella saga, una seconda trilogia e altri racconti sparsi, una serie televisiva e un film dedicati a questa sua saga, un videogioco giunto anche da noi del quale le recensioni hanno parlato benissimo.
E in più traduzioni in inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, ceco, ucraino, lituano. Molti premi vinti.
Un buon biglietto da visita, non c’è che dire.

Questo libro è la sua terza raccolta di racconti legata all’universo di The witcher, raccolta che comprende praticamente tutto il primo libro di racconti uscito tre anni prima. Ovviamente i libri di racconti sono stati scritti prima dei cinque libri della saga, e solo in seguito hanno dato come frutto la saga.

Il mondo di The witcher è un mondo fantasy. Ci sono elfi e nani, anche se i nani vengono solo menzionati per la lingua o le note di credito. Gli elfi invece compaiono in un paio di racconti.
Sopratutto, però, ci sono i mostri. Mostri di ogni genere, dai più innocui a quelli più pericolosi come striga, vampiri, licantropi, draghi. Continua a leggere

18 agosto 2009 Posted by | Sapkowski Andrzej | , , , , | 1 commento