La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Salone del Libro di Torino 2018

Da un paio di anni ho eletto il Salone del Libro di Torino a mio personale palliativo per l’impossibilità di godermi il Lucca Comics and Games a causa di insormontabili problemi quali l’incapacità di sdoppiarmi o di vincere lotterie cui non partecipo.
E anche quest’anno torno dal Piemonte soddisfatto, con la schiena spezzata per il peso dei libri e con ottimi ricordi.

Approfitto di questo post in cui parlo del Salone anche per parlare di qualcuno dei libri letti in questi giorni.
Continua a leggere

Annunci

14 maggio 2018 Posted by | Aislinn, Barbi Francesco, Colavito Antonino, Dale Paul, De Maria Giorgio, De Stefani Livia, Mieville China, Paasilinna Arto, Petta Adriano, Sebold Alice, Sienna Julia, Stevenson Robert Louis, Tarenzi Luca | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Mistborn alla Fanucci

Ho letto la notizia questa mattina su fantasymagazine… la Fanucci ha preso i diritti per pubblicare la trilogia di Mistborn di Brandon Sanderson.

In Italia di Sanderson non si sapeva praticamente nulla fino a quando non è stato scelto per terminare la saga di Jordan, La ruota del tempo.
Ma ha scritto diversi libri in America. Libri fantasy, ovviamente.

E avevo sentito parlare bene di questa sua trilogia, tanto che avevo deciso di procurarmi, con il prossimo ordine da ibs, il primo volume in inglese.
A questo punto sono tentato fortemente di lasciar perdere ed aspettare ottobre per leggermelo in italiano… si vedrà se ho abbastanza forza di volontà.

Di cosa parla questa trilogia?
Essenzialmente, ricorda un po’ i libri di Lynch come protagonisti: anche qui infatti i protagonisti sono ladri e truffatori, gente che vive nei bassifondi e si finge nobile per imbrogliare i ricchi.
Ma le similitudini si fermano qui, direi.
Infatti, a parte i protagonisti, a quanto ho letto Mistborn è un fantasy vero e proprio.

Solo che parte da dopo la fine dei fantasy normali, un migliaio di anni dopo lo scontro tra il grande malvagio e l’eroe descritto dalle leggende come il salvatore del mondo.
Ah, e in questo caso l’eroe ha fallito. Il male ha vinto, e ora l’immortale malvagio domina allegramente il mondo. L’oscurità è ovunque, dal cielo cade costantemente della cenere, la maggior parte della popolazione vive praticamente schiavizzata mentre gli eredi di chi aveva aiutato nella lotta il Signore sono ricompensati e privilegiati.

Essendo un fantasy, non può mancare la magia. E la magia esiste in quanto il Signore l’ha concessa tempo addietro ai nobili, cioè a coloro che lo avevano aiutato. E’ una magia, a quanto pare, legata ai metalli, e per averla non basta avere sangue nobile, ma anche molta fortuna. Ci sono le persone con meno potere magico, che possono usare solo un metallo (un solo potere, in pratica) e chi invece li può usare tutti. Questi ultimi sono chiamati Mistborn, e sono molto rari.

Vin è una di questi, anche se non lo sa. E in una banda di ladri, disillusa e concentrata solo sulla sua sopravvivenza. Non sa nulla di magia, sa solo di avere una qualità speciale che nessuno ha.. la Fortuna, che le permette di manipolare un minimo le emozioni delle persone.
Questa sua abilità sarà invece riconosciuta dagli obbligatori, che le sguinzaglieranno contro un inquisitore, creatura misteriosa e fortissima.
A salvarla arriverà un altro Mistborn, un ribelle che lotta contro il tiranno. E che guida un gruppo di ladri abilissimi (e immagino con diversi fruitori di magia tra le loro fila) per cercare di abbattere il regime.
Come? Molto Lamoraniamente, rubando il denaro del tiranno per portargli via le truppe, e consentire così la rivolta… del resto, ormai suegli eroi da favola promessi dalle leggende non si può fare affidamento, quindi si deve combattere con le armi che si hanno a disposizione…

La storia mi pare molto interessante, sul sito di Sanderson inoltre si possono leggere i primi tre capitoli (che bene o male raccontano ciò che ho brevemente condensato qui sopra) oltre ad annotazioni dello scrittore sul libro (anzi, i libri visto che i primi capitoli e le note sono disponibili per tutti e tre i volumi) e “scene cancellate” (che non ho guardato per evitare spoiler, ma che immagino contenga dei capitoli o dei paragrafi poi eliminati nell’ultima stesura).

28 maggio 2009 Posted by | Nuove pubblicazioni, Sanderson Brandon | , , | 4 commenti