La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Terminator: the Sarah Connor chronicles

Lo ammetto, inizialmente l’avevo schifata questa serie.
Un po’ non ricordavo certo benissimo i film di Terminator -un tempo queste cose le passavano più spesso, ora fatico a trovare il primo film perfino nel torrente!-, un po’ avevo sentito che non andava benissimo…

Poi qualche settimana fa, mentre cucinavo, cerco qualcosa da guardare sul digitale e finisco su un episodio della seconda stagione. Resto a guardarlo, e mi piace. Niente da strapparsi i capelli in preda a estasi mistica, ma mi piace.
Scendo nella cripta e mi procuro la prima stagione, finita di vedere ieri sera. Del resto è breve, solo nove episodi. Immagino lo sciopero degli sceneggiatori l’abbia colpita al suo esordio.

Temevo di soffrire il fatto di ricordare poco dei due film (il terzo non serve, viene tolto dalla continuity con questa serie), invece no. Le cose che serve sapere vengono ripetute durante il telefilm, basta sapere i fatti essenziali.
Che sono:
– Nel 1984 la giovane Sarah Connor, cameriera, riceve la visita di un uomo proveniente dal futuro. Giunto nel passato per proteggerla dal Terminator, un cyborg inviato dal suo stesso futuro a ucciderla. Il motivo? Partorirà il futuro leader della resistenza umana contro le macchine. Lei sopravvive, Kyle e il Terminator no. Ma prima di morire Kyle fa in tempo a ingravidarla, così che John Connor possa venire al mondo grazie a un bel paradosso temporale.
-Nel 1994  Sarah Connor è in manicomio, dopo che ha cercato di far esplodere una fabbrica legata alla futura creazione dei terminator e di Skynet, la mente robotica alla base del tutto. Un terminator arriva dal futuro per proteggerla, questa volta. Il nemico è un modello avanzato di terminator, composto da metallo liquido. Alla fine del film, sembra che abbiaon scongiurato l’Apocalisse.

Questa serie parte nel 1999. Sarah e John vivono sotto falsa identità -Sarah dopotutto è ricercata dalla polizia, visto che la sua lotta contro Skynet ha creato un bel po’ di morti- anche se non pensano di certo a un ritorno dei cyborg.
Però i cyborg sono tornati, e uno di loro tenta di uccidere John che viene protetto da una terminator (dall’apparenza di una ragazzina della sua età).
I Connors e Cameron -la terminator mandata dal John del futuro a proteggere il suo sè stesso più giovane- cominciano una rocambolesca fuga dal terminator Cromartie, fino a che non raggiungono una sorta di rifugio creato in passato da altri guerrieri del futuro e grazie a un dispositivo nascosto lì fanno un viaggio nel tempo ritrovandosi nel 2007, pronti a combattere contro la creazione di Skynet -che le azioni passate di Sarah hanno solo posticipato, non eliminato-.

Ad affiancare il trio arriva un altro guerriero del futuro: Derek, che si rivelerà essere lo zio di John.
E mentre i tre-quattro cercano di trovare indizi su cosa possa dare origine a Skynet, molti Terminators inviati nel passato lavorano affinchè Skynet possa nascere. E ovviamente Cromartie è sempre a caccia di John Connor.

Una buona serie, per il poco che si è visto.
Buoni gli attori principali, impassibili com’è giusto che siano i terminators.
Belli anche i “flashback” del futuro, che mostrano la terra dominata dalle macchine e i ribelli di John lottare per la sopravvivenza del genere umano.

Il difetto maggiore è che, essendo dovuta finire al nono episodio, in pratica questa non è una stagione. Non ‘è un vero finale di stagione, non c’è un punto di arrivo\ripartenza.
Nei prossimi giorni attaccherò con la seconda stagione.

Voto: 7/10

Annunci

1 aprile 2009 Posted by | Serie tv, Terminator | , , , , | 10 commenti