La torre di Tanabrus

Did you miss me?

La wishlist (parte 3)

Terza parte della wishlist.
Terminate le new entry del 2013, si capovolge la pila ripartendo dai più vecchi. Continua a leggere

11 novembre 2013 Posted by | Abercrombie Joe, Bell Alex, Connolly John, Faber Michel, Keene Brian, Millar Martin, Moorcock Michael, Sapkowski Andrzej, Shevdon Mike | , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

The last wish

Autore: Andrzej Sapkowski
Editore: Orbitbooks
Prezzo: € 6.27
Pagine: 359

Andrzej Sapkowski è un nome totalmente sconosciuto qui in Italia, e che solo recentemente ha cominciato a comparire nel mercato anglofono.
In Polonia però, casa sua, è ben famoso. Oserei dire che, per notorietà, genere e vendite, potrebbe veniree definito il Licia Troisi polacco.

Una serie di cinque libri per la saga The witcher, alcuni libri di racconti brevi legati a quella saga, una seconda trilogia e altri racconti sparsi, una serie televisiva e un film dedicati a questa sua saga, un videogioco giunto anche da noi del quale le recensioni hanno parlato benissimo.
E in più traduzioni in inglese, francese, spagnolo, portoghese, russo, ceco, ucraino, lituano. Molti premi vinti.
Un buon biglietto da visita, non c’è che dire.

Questo libro è la sua terza raccolta di racconti legata all’universo di The witcher, raccolta che comprende praticamente tutto il primo libro di racconti uscito tre anni prima. Ovviamente i libri di racconti sono stati scritti prima dei cinque libri della saga, e solo in seguito hanno dato come frutto la saga.

Il mondo di The witcher è un mondo fantasy. Ci sono elfi e nani, anche se i nani vengono solo menzionati per la lingua o le note di credito. Gli elfi invece compaiono in un paio di racconti.
Sopratutto, però, ci sono i mostri. Mostri di ogni genere, dai più innocui a quelli più pericolosi come striga, vampiri, licantropi, draghi. Continua a leggere

18 agosto 2009 Posted by | Sapkowski Andrzej | , , , , | 1 commento

E’ in arrivo un bastimento carico di…

Mentre mi godo La corona di spade del compianto Jordan -e cerco di ricordare cosa fosse successo nel volume precedente. Magari un riassuntino prima di quei tomi da settecento pagine che escono con cadenza annuale potrebbe essere una buona idea…- mi comporto da persona previdente, e vista l’antipatia sviluppata recentemente per la libreria devo correre ai ripari.

La fumetteria non è aperta negli orari che mi tornano bene, resta quindi il buon ibs. Ultimamente avevo il problema della consegna, visto che ero sempre a fare il tirocinio, ma settimana prossimo conto di essere quasi sempre a casa a studiare.
Quindi potrò accogliere come si deve i nuovi acquisti.

Un bel gruppo di libri in inglese, che (forse) prima o poi saranno pubblicati anche qui da noi.
Molto forse.
Non ho incluso nell’acquisto la saga di Mistborn per sostenere il tentativo di pubblicarla fatto dalla Fanucci, mi sorprendo per quanto sono buono!!

Comunque, cosa mi arriverà settimana prossima?

Golem’s eye e Ptolemy’s gate, così da poter finire la saga di Bartimeus cominciata a gennaio con The amulet of Samarkand;
The blade itself, di Abercrambie, primo libro della trilogia The first law. Un fantasy classico e ironico, del quale Rothfuss tempo fa aveva parlato benissimo. Lo stile di scrittura di Abercrambie è stato poi paragonato a quello di Lynch, si vedrà.
The court of the air di Hunt, un misto di sf e fantasy ambientato in un’epoca vittoriana dove esiste la magia e la tecnologia è a un livello steampunk, primo libro della serie Jackelian.
Dresden files – Welcome to the jungle, di Butcher. A forza di leggerne sul blog di Fed mi sono incuriosito a questo personaggio, così mi sono preso anche il primo libro della sua serie.
Heroes die, primo libro di un’interessante serie di Stover che coniuga un’ambientazione fantasy con un mondo futuristico e con il mondo del business televisivo.
Last wish, una raccolta di racconti di Sapkowski, autore fantasy polacco che sta acquistando una discreta fama con la sua saga The witcher.
Looking glass wars di Beddor. Ambientato nel mondo di Alice nel paese delle meraviglie, che si scopre essere un po’ diverso da come lo aveva descritto Carroll… è un mondo parallelo dove Alyss Heart (Alice), futura regina, è scappata nel nostro mondo a causa dell’usurpatrice, ma ora è tornata a casa per unirsi alle forze dei ribelli…
Spirit gate di Elliott, il primo volume di un’ambiziosa saga in sette volumi divisa in due trilogie e un libro isolato, al momento è quasi finita la prima trilogia. Fantasy ambientato in una terra un tempo rigogliosa e ormai abbastanza disastrata, abbandonata dai semidivini Guardiani e dai Reeve a cavallo di aquile giganti… finchè uno di questi Reeve decide di tornare a difendere quella terra.
The thunderer, di Gilman. Un fantasy con molta magia, che comincia quando la nave Thunderer riesce a catturare il Dio-uccello che sta tornando alla sua città. Sembra ci sia avventura, horror… un po’ di tutto, per uno tra i migliori debutti dello scorso anno. Vedremo.
Warded man, di Brett. Un mondo dove i demoni sono partoriti dal pianeta stesso, e dove gli umani per proteggersi vivono confinati in zone protette da barriere capaci di tenere i demoni alla larga… un mondo duro e pieno di pericoli, uno dei libri più lodati dello scorso anno.
La casa delle anime di Ruff, autore che mi è stato consigliato durante una delle mie fasi di fissazione con Palahniuk. Dovrebbe essere abbastanza caotico e surreale come libro…

Inoltre, gentile omaggio dell’ibs, giungerà anche il dvd La città incantata di Miyazaki.

Si, non vedo l’ora arrivi il corriere!

13 luglio 2009 Posted by | Abercrombie Joe, Brett Peter V., Butcher Jim, Elliott Kate, Frank Beddor, Gilman Felix, Hunt Stephen, Sapkowski Andrzej, Stroud Jonathan, Woodring Stover Matthew | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 5 commenti