La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Incipit – The desert spear

E’ passato parecchio tempo da quando ho letto il primo libro di questa saga.
All’epoca il libro era appena uscito, tutti ne parlavano benissimo, e lo avevo preso addirittura in hardcover.
Prima del kindle, penso fosse.

La storia mi era piaciuta, anche se i protagonisti erano un po’ troppo “supereroi”, e l’ingiustizia del finale mi aveva lasciato l’amaro in bocca.
A distanza di molto tempo ho deciso di tornare in questa terra dove al calare del sole i demoni escono da sottoterra devastando il mondo a caccia di prede umane, che hanno come unica difesa i sigilli che impediscono l’accesso a determinati luoghi ai demoni.

Ma alla fine del primo libro, con un tradimento, era sorto dal deserto un uomo tatuato, alla testa di un esercito, pronto a occupare il proprio posto nelle profezie, a sconfiggere i demoni e a governare il mondo.
Lasciando dietro di sé il vero prodigio, uno dei protagonisti.

Continua a leggere

28 marzo 2014 Posted by | Brett Peter V., Huxley Aldous, Incipit | , , , , | Lascia un commento

Il mondo nuovo

Autore: Aldous Huxley
Editore:  Mondadori
Prezzo: € 9,50
Pagine: 340

Trama

Romanzo del 1932, Il mondo nuovo è ambientato in un immaginario stato totalitario del futuro, pianificato nel nome del razionalismo produttivistico, dove tutto è sacrificabile a un malinteso mito del progresso. I cittadini di questa società non sono oppressi dalla guerra né dalle malattie e possono accedere liberamente a ogni piacere materiale. Affinché si mantenga questo equilibrio, però, gli abitanti, concepiti e prodotti industrialmente in provetta sotto il costante controllo di ingegneri genetici, durante l’infanzia vengono condizionati con la tecnologia e con le droghe e da adulti occupano ruoli sociali prestabiliti secondo il livello di nascita. In cambio del mero benessere fisico, i cittadini devono insomma rinunciare a ogni emozione, a ogni sentimento e a ogni difesa della propria individualità. I pilastri ideologici che fanno da sfondo al fortunato romanzo vengono ripresi, nel 1958, nella raccolta di saggi intitolata Ritorno al mondo nuovo, in cui Aldous Huxley riesamina singolarmente le sue profezie alla luce degli avvenimenti degli ultimi anni, arrivando alla conclusione che molte delle sue più catastrofiche previsioni di quasi trent’anni prima si sono avverate anzitempo e fanno già parte del presente. Un documento inquietante che costringe a riflettere sul prezzo che quotidianamente siamo chiamati a pagare per costruire il futuro.

Recensione

Continua a leggere

13 ottobre 2011 Posted by | Huxley Aldous | 2 commenti

Incipit – Il mondo nuovo

Lo ammetto, non avevo ancora letto questo libro, che pure dovrebbe essere un classico.
Rimedio adesso. Tardivamente, ma rimedio. Nella versione comprendente “Ritorno al mondo nuovo”, che a quanto ho capito sono dei saggi con cui qualche decennio dopo lo scrittore torna sul suo precedente libro, sottolineando come molte delle cose che aveva indicato nel suo futuro distopico si fossero effettivamente realizzate.
Mi stuzzica l’idea di vedere quante siano divenute realtà al giorno d’oggi…

Per ora è interessante.
Stilisticamente mi sembra orrendo, ma i contenuti di questo libro del 1933 sono potenti.

Continua a leggere

8 ottobre 2011 Posted by | Huxley Aldous, Incipit | 5 commenti

Varie ed eventuali

Avviso: il post sarà un poco lungo.
Ci sarà un piccolo aggiornamento su che fine ho fatto, una piccola news su un progetto futuro molto vicino nel tempo, e poi una carrellata di varie ed eventuali che ho messo da parte in questi giorni di lontananza dal blog.
Continua a leggere

10 settembre 2011 Posted by | Adams Douglas, Asimov Isaac, Barker Clive, Borges Jorge Luis, Burroughs Edgar Rice, Collins Suzanne, Donoghue Emma, Dostoevskij Fedor, Duncan Glen, Finney Jack, Hoffman Paul, Huxley Aldous, Ishiguro Kazuo, John Carter, Jordan Robert, Kadrey Richard, Kipling Rudyard, Lowry Lois, Matheson Richard, McDonald Ian, Moorcock Michael, Morgenstern Erin, Morrison Grant, Motorhead, Petrosjan Mariam, Puella Magi Madoka Magica, Rothfuss Patrick | 15 commenti