La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Soon I will be invincible

Autore: Austin Grossman
Editore: Random House
Prezzo: € 13,23
Pagine: 318

L’avevo puntato da tempo, e ne ero sempre più attratto. Alla fine ho ceduto e l’ho preso, e devo dire di esserne assolutamente soddisfatto.

Soon I will be invincible è un libro di supereroi.
In queste pagine troviamo eroi che stanno a cavallo tra l’omaggio e la parodia di Vendicatori o JLA, ma allo stesso tempo l’autore dimostra di aver fatto tesoro degli insegnamenti di Alan Moore con il suo Watchmen. E il protagonista fa pensare a una delle ultime creature partorite dalla fervida mente di Whedon, dr. Horrible, per quanto il libro in realtà preceda il musical di Joss di un anno.

Di cosa parla questo libro?
Di supereroi, come detto. Continua a leggere

22 febbraio 2010 Posted by | Grossman Austin | , , | 7 commenti

E’ arrivato il bastimento

Oggi primo giorno di lavoro.

Che poi lavoro non era, essendo tirocinio formativo… leggere documenti per imparare qualcosa sui sistemi che vende la società, cercare di capire le opzioni di quest altro telefono voip per poi andare tra qualche giorno a cercare di risolvere i problemi che una ditta ha con questo apparecchio, socializzare con i colleghi, battere i denti e le gambe visto che stamani si era rotta la caldaia e il tecnico è arrivato dopo pranzo. Ma visto che già questo primo giorno è stato totalmente diverso dai giorni del tirocinio dello scorso anno, quello universitario in cui me ne stavo da solo in una stanza a studiare, testare e girovagare in rete, preferisco chiamarlo lavoro. E’ più simile al lavoro che non a quel tirocinio.

Soddisfazione, desiderio di imparare e di riuscire a convincere il capo di qui a sei mesi.
E poi la buona notizia, il Pacco ibs è arrivato.

Ecco, se in futuro farò altri ordini da ibs devo ricordarmi di farli più piccoli. Perchè sarà anche emozionante aprire lo scatolone con quasi una ventina di pargoli festosi al suo interno, ma portare 10 Kg di libri per le strade cittadine visto che la consegna l’ho fatta effettuare al bar, ecco, preferirei evitarlo in futuro.

Libri arrivati quindi, che col tirocinio\lavoro di mezzo immagino dureranno un mezzo anno abbondante.
Finirò la prima trilogia della Hobb e mi gusterò un paio di Murakami, scoprirò Ellis e Saramago, continuerò la lettura di Lovecraft e di Abercrombie, mi potrò finalmente leggere Preussler e Dostoevskij. Più alcuni libri che puntavo, come A shadow year, A madness of angels, Storm front, Gardens of the moon, Soon I will be invincible.
Che bello, non vedo l’ora di leggermeli tutti!!

Però ho anche avuto una brutta sorpresa, che è il motivo del mio aver messo in forse un futuro ordine su ibs.
Già nell’ultimo ordine, verso luglio dello scorso anno, mi ero ritrovato con la copertina (estraibile) di The warded man rovinata. Questa volta però la cosa è stata ben più estesa: molto piegata la quarta di copertina di un Murakami (che NON ha copertina estraibile…), una piega più piccola sulla quarta di copertina di un Abercrombie. E la Hobb si è beccata una piegatura (si, sulla solita quarta di copertina) e anche la costola abbastanza disastrata.
E queste cose mi fanno alterare.

Che alternative ho?
I libri italiani posso procurarmeli in libreria (ne stanno per aprire un’altra bella enorme, magari tratteranno i generi meglio della Edison…) o farmeli arrivare dal mio buon fumettaro di fiducia, come a suo tempo avevo fatto con la Romagnoli e con Dimitri. Gli inglesi sono un problema, che però l’acquisto di un lettore e-book potrebbe eliminare.
Si vedrà a partire da quest’estate. L’ombra del reader però si comincia ad allungare su di me…

25 gennaio 2010 Posted by | Abercrombie Joe, Altro, Bell Alex, Butcher Jim, Dostoevskij Fedor, Ellis Bret Easton, Erikson Steven, Ford Jeffrey, Grossman Austin, Hobb Robin, Lovecraft Howard Phillips, Murakami Haruki, Preussler Otfried, Saramago Josè | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti