La torre di Tanabrus

Did you miss me?

L’anno del bastardo

Terzo volume di Transmetropolitan di Ellis. Continua a leggere

Annunci

6 settembre 2012 Posted by | comics, Transmetropolitan | 1 commento

Di nuovo nella mischia

 

Il ritmo della giungla batte forte sotto di me: manganelli che martellano gli scudi antisommossa, una tradizione della polizia quando tira una brutta aria.

Sono ad Angels 8 e dall’alto vedo quella che sarà chiamata la “sommossa dei transitori”. La storia viene scritta dai vincitori e se la polizia vuole chiamarla così, così si chiamerà.

Perché il sangue dei transitori bagnerà tutto il quartiere. E la sapete una cosa?

Non è colpa loro.

I transitori non ci sarebbero mai riusciti da soli. Sono bamboccioni convinti che vivere in un corpo alieno sia uno sballo.

Una società sana di mente li avrebbe bollati per gli scoppiati che sono e gli avrebbe dato un parco giochi.

Ma nessuno ha neanche controllato se la loro stupida secessione fosse fattibile. Il CiviCentro ha preferito pestarli a sangue.

<ROYCE: ti allego le foto che sto scattando. Passa gli umani per un identificatore… scommetto che sono avvocati>

Hanno comprato qualche transitorio per far scoppiare una grana e rovinare una dimostrazione pacifica.

Violenza spontanea, l’unica scusa plausibile per il CiviCentro per mandare l’antisommossa. Il bagno di sangue sotto di me è nato per un imbroglio.

E’ una dimostrazione di potere. Come si permettono di ignorare l’autorità del CiviCentro? Come si permette un mucchio di freak di pensare con la propria testa?

E quindi, si, pestiamo bambini, malati di mente e incompetenti perché, porca la miseria, le nostre palle sembreranno grosse così.

Vedo un transitorio disarmato con metà faccia penzolante e tre sbirri che lo pestano.

Uno di loro si palpa il pene eretto.

Oh, scusate. Era un’osservazione troppo forte? Troppo vicina alla Verità?

Ma andate a fare in culo.

Se in questa città di merda non ci fosse gente a cui non gliene frega un cazzo di cane morto, questo non succederebbe.

Non vedrei una transitoria con la faccia sporca di sangue, rannicchiata nel portone di un pornoshop mentre si stringe il ventre.

Non vedrei sul tetto di un cellulare della polizia il cadavere di un tredicenne, e forse neanche.

Nessuno avrebbe gli occhi che gli sanguinano per gli invalispray o per le bomblet nervine che gli sbirri lanciano sulla Cranberry.

Non sarei circondato da chi qua ci vive e ci lavora e che non la smette di piangere.

Vi state divertendo? Vi piace come descrivo la merda che succede a chi forse avete sfiorato in strada la settimana scorsa?

Bravi. Ve lo siete meritato. Col vostro silenzio.

Vi spiego come funziona: il CiviCentro e gli sbirri fanno quel cazzo che gli pare mentre voi ve ne state buoni.

Il vostro capo fa quello che gli pare. E lo stesso lo stronzo al casello, il buttafuori al locale dietro l’angolo, la guardia che vi perquisisce in clinica, i giornali e i flussi che vi dicono bugie per il gusto di farlo.

Fanno quello che gli pare. E voi che fate? Gli scucite soldi.

Questa “sommossa”, questa pioggia di merda inflitta a un mucchio di feticisti ingenui e presuntuosi, l’avete pagata voi. Godetevela.

Sicuramente vi piace essere presi per il culo da chi ha un’autorità che mai si è meritato.

Continua a leggere

11 febbraio 2012 Posted by | Transmetropolitan | 6 commenti