La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Death is not the worst


Altro libro preso a Torino, altra nuova uscita della Gainsworth. Si tratta di un urban fantasy scritto a quattro mani da Julia SiennaHelena Cornell, un libro che all’inizio spaventa riproponendo certi cliché di genere teen romance urban fantasy ma che poi sorprende, ribaltandoli, cancellandoli e facendoci immergere in una storia che tiene incollati al libro.

La storia, malgrado il libro sia un urban fantasy, è principalmente una storia d’amore.
La storia d’amore tra Cat, tornata nella sua cittadina natale dopo anni di lontananza, e del bel Tristan, rampollo di una famiglia ricchissima, fascinoso, strafottente e pieno zeppo di conquiste amorose.
Insomma, già da queste poche righe sembrerebbe di avere tutti gli ingredienti per un pasticcio alla Twilight… e invece no.

Perché Cat è una ragazza forte e indipendente, decisa e sarcastica, oppressa da un segreto che rischia di rovinarle la vita ma decisa a ripartire daccapo qua, lontana da tutto e tutti, insieme all’amica d’infanzia Meggie e alla nonna.
Perché Cat non è la fanciulla in difficoltà da salvare partendo alla carica su un cavallo bianco: ama le armi da fuoco, spara al poligono e fin da piccola andava a caccia col nonno sparando col fucile.
Perché Tristan non si comporta così tanto per fare il playboy, ma ha una validissima motivazione per questo modo di vivere. E perché quando si ritroverà a fare i conti con qualcosa che poco a poco lo catturerà totalmente, qualcosa di vero e di serio, si rivelerà indifeso, quasi timido. Irriconoscibile.

E perchè qui non abbiamo adolescenti liceali ma studenti universitari. Gente che ormai ha fatto le proprie esperienze, gente più matura, più consapevole di sè stessa e dei propri mezzi.

In compenso abbiamo ottime caratterizzazioni.
Non solo di Cat e Tristan, ma anche dei loro amici, della famiglia di Tristan, delle persone vicine a Cat.
Le autrici riescono a dare un carattere ben definito a ogni personaggio, rendendoli vivi e reali davanti ai nostri occhi.

E poi abbiamo gli elementi soprannaturali.
I mostri, i predatori… creature da incubo che esistono da sempre, l’apice della piramide alimentare, che si cibano di carne (anche umana) e bevono sangue. Immortali, dotati di un fascino magnetico al quale è impossibile resistere, feroci. Praticamente, dei licantropi con immortalità, sensualità e sete dei vampiri.
Il loro capo, William, è il più forte, il più feroce e il più folle, sempre in bilico tra la ragione e la pazzia omicida. Lo tiene in piedi il desiderio di vendetta contro la famiglia di Tristan, che qualche secolo prima gli ha rovinato la vita.

Dall’altra parte abbiamo ovviamente la famiglia di Tristan e i loro compari: i Cacciatori.
Da sempre si addestrano per combattere i Predatori e salvare l’umanità, e hanno anche un tocco di magia che gli consente di proteggere le loro abitazioni e di compiere un rito che gli concede sensi speciali, utili per combattere il nemico.
Sono divisi in clan, estremamente territoriali e separati l’uno dall’altro, con una struttura gerarchica abbastanza fumosa.
Finora non era mai servito qualcosa di più organizzato, ma adesso le cose stanno cambiando: William sta radunando i suoi simili, e sembra aver trovato un modo per entrare nelle abitazioni dei Cacciatori malgrado le protezioni. Inevitabile che i Cacciatori mutino in qualcosa di più deciso e compatto.

Sicuramente questa guerra avrà un grande risalto nei prossimi libri, in questo primo volume tutta la parte urban fantasy è ben presente ma passa in secondo piano rispetto alla nascita e al consolidamento della storia tra i due ragazzi. Una storia scritta così bene che risulta difficilissimo posare il libro.
Anche se qualcuno, colpito dalla Maledizione di William, cadesse preda di un febbrone appena iniziata la lettura… ogni riferimento a me stesso è puramente voluto.

Annunci

24 maggio 2018 - Posted by | Cornell Helena, Sienna Julia | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: