La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Death masks


 

Formato: Digitale
Lingua: Inglese
Prezzo: € 6,52
Pagine versione cartacea: 464
Data di pubblicazione: 2003
Saga: Dresden Files
Storm front (2000)
Fool moon (2001)
Grave peril (2001)
Summer Knight (2002)
Death masks (2003)
Blood rites (2004)
Dead beat (2005)
Proven guilty (2006)
White night (2007)
Small favour (2008)
Turn coat (2009)
Changes (2010)
Ghost story (2011)
Cold days (2012)
Skin game  (2014)
Peace talks (2016)
Mirror, mirror (—-)

Una lettura veloce, piacevole, intrattenimento puro con un ottimo ritmo e dosi sapienti di sorrisi dispensati in mezzo a una situazione intricata e, come spesso accade a Harry Dresden, con le ore contate.

In questo libro Harry ovviamente è ancora intento a fare i conti con la guerra che lui stesso ha scatenato tra i vampiri della Corte Rossa e il Consiglio Bianco dei maghi, una guerra che lo porta faccia a faccia con Ortega, un potentissimo e antico vampiro che lo sfida a duello.
Se Harry rifiuta, i killer che ha portato in città uccideranno chiunque lui conosca. Se Harry vince, Chicago sarà elevata a luogo neutrale in questa guerra. Se perde, i Rossi accetteranno proposte di pace da parte dei maghi.

Non sembra esserci molta scelta, ma nel frattempo come sempre accade ecco che arriva di più.

Un prete che non crede nell’occulto, arrivato da Roma, incarica Harry di ritrovare la Sacra Sindone, rubata pochi giorni prima e arrivata, pare, proprio a Chicago.
Michael, assieme ai compagni Cavalieri Shiro e Sanya, cerca di dissuadere Harry visto che una profezia gli ha rivelato che se si occuperà di questo caso morirà.
Parecchi vampiri Rossi sono contrari al duello di Harry, visto che godono della libertà fornita dalla guerra, e lo vogliono vivo.
Torna in scena Susan, ora mezza vampira, con al suo fianco il compagno mezzo vampiro Martin.
Arrivano i Denarians, gli angeli caduti che tramite le trenta monete di Giuda tentano i mortali per possederli. E anche loro sono a caccia di Harry e della Sindone.
Murphy ha grane con la polizia, e ovviamente come sempre in tutto questo finisce anche il buon Malone.

Parecchia carne al fuoco, che poi si riduce a due sole trame, con la trama della guerra che rimane un po’ più in sordina rispetto all’altra, quella con angeli caduti, cavalieri della croce, reliquie e apocalissi.

Ottimo il ritmo, dicevo, e riflettori che non restano più puntati su Harry ma che illuminano anche i tre Cavalieri e Susan, tornata per prendersi la scena.
Anche perché Harry, che finora se l’è cavata contro i nemici che lo hanno affrontato, contro gli Angeli Caduti è chiaramente oltre le proprie possibilità. Un nemico quasi immortale, potentissimo, che ha passato millenni a uccidere Cavalieri divini. No, non ci siamo.
Addirittura sembra più a suo agio malgrado i poteri in gioco il Gentleman Malone.

Vediamo se la spada di Harry riuscirà a dargli maggiore potenza (o maggiore controllo, visto che a sentire lui è quello il suo problema), perché altrimenti Harry rischia di rimanere sempre più in disparte mentre i nemici diventano più importanti.

Interessante anche l’ipotesi insinuata da Nicodemo che Harry non sia figlio unico… quali saranno stati i suoi rapporti con i suoi genitori?

La serie si mantiene anche al quinto libro piacevole e leggera, senza accusare particolari problemi.

Annunci

2 agosto 2015 - Posted by | Butcher Jim | , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: