La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Imagica


 

Formato: Digitale
Lingua: Italiano
Pagine versione cartacea: 1006
Data di pubblicazione: 1991

 

Parlare di questo libro mi risulta difficile, perché sono combattuto tra due sentimenti contrastanti.

Il primo è entusiasta e riguarda la trama, gli spunti, le idee.
Il nostro universo (perché siamo qui, qui e ora, in questo libro) è molto più vasto, la Terra è solo l’ultimo dei cinque domini che formano il Tutto, dove il Primo Dominio è la residenza dell’Imperscrutato, il Divino, e gli altri tre Domini intermedi sono popolati da strane creature e bizzarre civiltà, fiorenti di magia e di meraviglia.
O almeno lo erano, visto che da qualche tempo un potentissimo individuo, l’Autarca, ha assoggettato il Secondo Dominio costruendovi la sua grande Capitale e da lì ha mosso le sue truppe invadendo gli altri Domini.
Tranne il Quinto, separato dagli altri e con meno magia, raggiungibile solo attraverso un periglioso viaggio attraverso l’In Ovo, uno spazio vuoto tra i Domini popolato da creature mostruose affamate di vita.
E individui di grande potere, i Maestri, ogni duecento anni tentano un grandioso rituale noto come Riconciliazione che dovrà riunire il Quinto agli altri Domini, consentendo l’arrivo della magia e grandi cambiamenti per il Tutto.
Solo che ogni volta il rito fallisce, e l’ultima volta il fallimento è stato devastante, con gli orrori rilasciati nei Domini e quasi tutti i Maestri del Quinto massacrati, portando anche alla nascita di un’organizzazione che prevenga questa Riconciliazione eliminando ogni mago o aspirante tale.

Ma il grande Maestro che aveva guidato l’ultimo rito è ancora vivo, senza più memoria e con continue nuove identità. Come lo sono diversi indidivui del suo passato, un passato che tornerà prepotentemente a bussare alla sua porta con il suo carico di conoscenza, di potere, di amori ma anche di ricordi dolorosi, di rimorsi, di errori tremendi. E con verità scomode, anche se purtroppo spesso prevedibili.

Così il Maestro intraprenderà un lungo pellegrinaggio per ritrovare sè stesso (anche più di una volta…) e per poter guidare il nuovo Rito, tra divinità e schemi troppo grandi per poter essere compresi, spinto non più dal desiderio di gloria ma dal senso del dovere e dall’amore.

Detta così sembrerebbe una storia stupenda, e infatti questo ho pensato.
Però.

Diciamo che la struttura, lo svolgimento non sono costanti.

Si comincia benino, con le introduzioni dei primi personaggi e la sapiente dosatura (molto parsimoniosa) di elementi magici. Molto parsimoniosa, e impiegheremo parecchio tempo per metterci sui binari giusti.
Tra l’inizio e i binari giusti, però, la storia comincia a perdersi, o meglio a perdere mordente.
Si riprende quando comincia il viaggio di Gentle tra i Domini, al fianco di un Pie che sembra uscito da “La mano sinistra delle tenebre”, ma presto il pellegrinaggio diventa quasi monotono, i misteri che lo circondano vengono tirati talmente tanto per le lunghe da annoiare, le meraviglie descritte sono più descritte che non mostrate.
E si arriva a mettere il libro quasi da parte, a perdere il piacere di leggerlo. Almeno io ci sono arrivato, e mi capita raramente.

Poi si arriva alla meta, arrivano le rivelazioni previste e scontate, e quantomeno si mettono in moto gli eventi, anche se spesso con livelli di astrazione tali da far perdere di nuovo mordente alla storia.
E l’azione resta buona fino alla fine, pur con alcune pause di stallo che fanno venir voglia di saltare brani a piè pari per non rimanere nuovamente invischiati nelle sabbie mobili.
Insomma, la storia sarebbe buona e l’idea molto buona.
Ma un libro che si fa mettere da parte per giorni e che non mi fa venire voglia di essere letto non lo posso considerare buono, mi dispiace…

Annunci

25 giugno 2015 - Posted by | Barker Clive | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: