La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Adam & Eve: Il giardino dei peccati


 

Autore: Francesco Falconi
Formato: Digitale
Lingua: Italiana
Prezzo: € 1,99
Pagine versione cartacea: 284
Data di pubblicazione: 2015

 

Questo ultimo libro di Falconi è uscito per S. Valentino, giustamente aggiungerei visto che si tratta di un romance.
E sapete cosa? Incredibilmente (visto il genere, un po’ meno visto l’autore) mi è piaciuto.

 

Ci sono due storie, in questo libro.
La prima è la storia di Sofia e Lorenzo, una storia tra due ragazzi colpiti duramente dalla vita e dal destino, lui diventato cieco quando era bambino, lei involontaria causa dell’incendio che ha ucciso il suo gemello e sfigurato per sempre il suo volto.
Due ragazzi diversi per ceto, storia, carattere, reazione alle avversità.

Onestamente parlando, le loro disgrazie mi sembrano anche troppe, troppo calcate, esagerate.
E Sofia, quando se ne sta alla finestra a godere delle disgrazie altrui, mi ricorda un altro “mostro”, l’Achille di Benni.

Comunque, la prima storia è la loro.
Le loro vite, il loro incontro, i loro secondi nomi che richiamano Adamo e Eva, il serpente nei panni dell’amico d’infanzia, il giardino dell’Eden, il “peccato” di non accontentarsi, di volere di più, una vita normale e perfetta.

Una storia piacevole e gradevole, ben in tema con la pubblicazione per S. Valentino.

E poi ci sarebbe l’altra storia. Il paranormale.
Le voci che i due sentono e che richiamano ad Adamo e Eva, i legami con la coppia ispanico-ebrea dell’incipit, la persona che chiama “Adam” Lorenzo. E ancora le visioni nel quadro, i fiori viola sul melo, il suicidio, i personaggi di Ana e Rita che anni prima avevano avviato il tutto gettando le basi per le disgrazie dei due bambini.
Ecco, questa seconda parte è riuscita per quanto riguarda il mistero, col finale che mescola il possibile misticismo con la pazzia… ma quando noi vediamo le scene del passato, è lampante che le due (e il serpente?) abbiano un qualche potere.
Ma niente viene spiegato, neanche accennato. Scopriamo solo che loro, si, avevano un legame con la coppia iniziale. Ma chi sono, cosa fanno, cosa vogliono… questo non ci è dato di saperlo.
Insomma, questa parte mi ha lasciato insoddisfatto.

Perché il voto alto allora?
Perché malgrado ciò la storia centrale mi è piaciuta, e sopratutto perché Falconi sa bene come scrivere. Come potrei non dare un voto alto a un libro che mi fa fare l’una di notte a leggere, sopratutto quando nei giorni scorsi altri libri mi vedevano crollare sullo schermo disinteressato e addormentato?
La scrittura cattura, ci porta a conoscere i protagonisti, a vedere il mondo come lo vede Lorenzo, a incontrare i fantasmi di Sofia e a tifare perché lottino per difendersi dal destino che si vorrebbe accanire di nuovo contro di loro.
E quando un libro ti cattura così, non c’è buco che regga, vuol dire che ti è piaciuto. Malgrado tutto.

Annunci

21 giugno 2015 - Posted by | Falconi Francesco | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: