La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Il castello di Cagliostro


Film del 1979 diretto da Miyazaki, secondo lungometraggio dedicato a Lupin III e a detta di molti il migliore di tutti.

Ancora non lo avevo visto, e mi è venuta l’immensa tentazione di recuperare questo film per via della storia di Lupin (il primo) che sto leggendo adesso, La contessa di Cagliostro.
Ero mosso dal desiderio di capire cosa potesse esserci in comune tra quella vecchia storia e uno dei film più importanti dell’erede del ladro parigino, ma del parallelismo tra le due opere parlerò eventualmente più in qua, dopo aver finito il libro.

Intanto, il film.
Molto bello, si comprendono i motivi delle tante lodi.

Abbiamo Lupin che con i due compari (che comunque rimangono sempre sullo sfondo) va al salvataggio della fanciulla indifesa (e qui si vede enormemente la mano del maestro). Abbiamo il perfido conte di Cagliostro, malvagio completo, con tanto di infidi servitori e di un servizio di polizia segreta da paura.
Abbiamo il segreto del tesoro dei Cagliostro, e abbiamo il segreto della ricchezza del conte.

Ma abbiamo anche e sopratutto Zenigata, che si allea con il suo amato nemico per sfuggire alle tremende segrete di Cagliostro e scopre così il segreto delle banconote contraffatte. E fa male vedere l’onesto e leale poliziotto tentare in tutti i modi di far muovere l’Interpol contro questo inaspettato nemico, solo per venire ignorato e messo da parte. Fa male vederlo distrutto dalla compiacenza delle alte sfere con i ladri che tirano le fila dell’economia globale.
Ed è quindi un piacere vederlo afferrare al volo la possibilità di riscattarsi grazie a Fujiko, sfruttando l’intervento di Lupin al matrimonio per perseguire il proprio scopo e smascherare Cagliostro in diretta televisiva, obbligando così l’Interpol all’azione.
Come è un piacere vedere la lealtà dei suoi uomini, o vederlo congedarsi cavallerescamente da Clarisse prima di riprendere bonariamente il suo eterno inseguimento di Lupin. Con i poliziotti nei furgoni che si riposano felici dopo gli scontri al castello, beatamente noncuranti dell’ennesimo inseguimento tra i due avversari.

E Lupin qui tralascia totalmente la questione del furto, catturato da subito da Clarisse e dalla sua storia, dalla sua necessità di essere salvata. Così come Fujiko si metterà personalmente in pericolo per aiutarla.
Una fanciulla in difficoltà che sembra uscita pari pari dalle pagine di Leblanc.

Sono contento di aver recuperato questa visione.

Annunci

14 gennaio 2015 - Posted by | Anime, Lupin III | , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: