La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Ritiro in Lombardia


Ternana - Inter_ Campo Dividi

 

Mentre la squadra parte per il ritiro (che, essendo in periodo di ristrettezze economiche, Tohir mi organizza mascherandola da gita fuori porta), il mercato si muove.

Mando Donkor in prestito in Germania, a farsi le ossa in un campionato competitivo, e comincio a intravedere la chiusura di alcune trattative.
Il Cagliari accetta la mia offerta per Ibarbo, che tra cash e rate future arriva a sei, sette milioni. Offerta che arriva dopo che i primi contatti erano stati cestinati immediatamente da Zeman causando il malumore della punta, in rotta totale con la società.
Il giocatore ovviamente accetta la mia proposta di contratto, ed ecco arrivare una punta abile a giocare anche come esterno, ottima per come voglio far muovere la squadra.
Arrivano anche i si per le offerte ad altri esterni offensivi, Centuriòn del Racing, Fernandez del Celta e Colazo del Boca.
La trattativa per il primo fila via liscia come l’olio, è un giovane di belle speranze, e solo dopo la firma mi accorgo di una clausula bastarda messa nel contratto dalla sua squadra, e che non avevo notato. Il ragazzino, che ha già firmato per me, rimarrà in Argentina fino a Natale per finire il campionato con la sua vecchia squadra. Mavaff…
Le cose sono più complesse per gli altri due esterni, visto che il fondo ingaggi è agli sgoccioli e le cifre che chiedono sono enormemente lontane da quanto mi posso permettere di pagare.

Decido così di sfoltire il monte ingaggi offrendo Carrizo all’Atalanta per meno di un milione, accettato subito, e rispedendo in Inghilterra Osvaldo che di ingaggio mi prendeva tre milioni e mezzo. Per fare la riserva di Icardi. Troppo, sopratutto con l’arrivo di Ibarbo.

Ora potrei pagare gli ingaggi, ma nel riformulare le offerte al Boca e al Celta mi accorgo che gli acquisti fatti nel frattempo mi hanno prosciugato il fondo acquisti. Settecento mila euro non bastano per questi acquisti, quindi provo a virare verso qualche prestitino low cost tentando di non ascoltare troppo attentamente lo staff che mi canta le lodi della nostra cantera.

Tra l’altro, momento bellissimo quando Colazo licenzia il suo agente accusandolo di non aver firmato il contratto con me. Solo per scoprire che i soldi non ci sono, purtroppo, e anche la trattativa diretta è naufragata.

 

Comunque, prima amichevole del ritiro, contro la Ternana.
Schiero giocoforza un 4-3-1-2 con Nagatomo esterno di sinistra del centrocampo, Guarin esterno alto a destra, Hernanes e Medel in mediana, Icardi supportato da Bonazzoli lassù in attacco.
In settimana abbiamo imparato a battere i calci d’angolo, e infatti ci divertiamo a batterne tanti. E il primo goal arriva su corner di Guarin, Icardi schiaccia di testa sui piedi di Hernanes che fa partire il siluro della rete.
Ancora Guarin protagonista in occasione del secondo goal: servito in fascia da un pallonetto di Medel, fa partire un cross in area che Icardi devia in rete.
A questo punto facciamo godere anche i padroni di casa, con Vidic che liscia clamorosamente un pallone lasciando arrivare la sfera all’attaccante che, solo davanti a Handanovic, segna.
Girandola di cambi, e arrivano gli altri due goal nostri.
Il primo è frutto di una bella combinazione tra Bonazzoli e Puscas, alleggerimento su Dodo che serve Mbaye, cross sul secondo palo dove arriva in volo Camara per il suo sigillo.
E il secondo invece è ancora su corner, da Camara a Puscas, tentativo di Juan Jesus sul secondo palo, palla respinta che termina sui piedi di Andreolli, goal.

 

Tantissimi cross sbagliati, ma la strada sembra passare dalle fasce.

Prima della seconda e ultima amichevole del ritiro arrivano gli acquisti di Ibarbo (che subito prende l’influenza abbandonando il ritiro) e di Trochowski, esterno russo duttilissimo rimasto per un bel po’ senza squadra ad allenarsi da solo, e convinto a venire a Milano dopo lunghissima ed estenuante trattativa.
E arriva anche una bella riunione con lo staff, al termine della quale stabilisco che:
-ho nelle giovanili dei portierini che potrebbero anche essere interessanti in prospettiva, ma che se continuano a lamentarsi che lavorano troppo finiscono a zappare l’orto di casa mia
-Handanovic è bene lavori sui rinvii, visto che ne ha sbagliati diversi in amichevole
-Bonazzoli può firmare il suo primo contratto professionistico
-Campagnaro non vuole fare da tutor a Mbaye come richiesto, quindi l’ho mandato da Guy per vedere se questo abbinamento funziona, mentre Mbaye l’ho affidato a Nagatomo. Dopo aver rifiutato il prestito a Empoli per il giovincello, visto che i toscani non mi pagavano tutto lo stipendio… mi dispiace ma non sono più tempi di vacche grasse, se devo pagare allora me lo tengo e lo faccio crescere io. E onestamente non fosse che non posso più annullare l’affare Dodo terrei volentieri Mbaye al posto del brasiliano.

Venezia - Inter_ Campo Dividi

 

La seconda amichevole mi vede passare al 4-2-3-1, con una mediana rognosa formata da Medel e Khrin e davanti la fantasia al potere: Guarin, Hernanes e Trochowksi dietro Icardi.
Subito passiamo in vantaggio con Icardi su cross di Guarin, ma i padroni di casa pareggiano con un tacco splendido in area di Espinal che smarca dalla parte opposta Greco, liberissimo e dimenticato da Vidic e Jonathan.
A questo punto mi esce Trochowski per infortunio, e chiamo in causa Kovacic. Ma invece di segnare il secondo goal lo subiamo, questa volta sul versante sinistro di Ranocchia, battuto in velocità da Raimondi.

La pioggia torrenziale che malgrado il periodo si sta riversando sullo stadio non ci aiuta, ma centellino le sostituzioni e alla fine riusciamo a pareggiare con Hernanes, anche qui su cross di Guarin.

 

Amichevoli finite, di sicuro posso dire di avere avuto indicazioni positivissime da parte di Hernanes e Guarin, mentre in difesa continuo a puntare su Ranocchia e Vidic ma tra le riserve mi ha stupito Andreolli.
In fascia Dodo perde posizioni a favore di D’Ambrosio, ma resta il fatto che cinque esterni sono troppi, qualcuno dovrà andarsene. E purtroppo l’unico che ha mercato al momento è ovviamente il migliore di loro, il samurai Nagatomo che NON voglio cedere.
Vedremo chi la vincerà…

 

Luglio è finito, ad agosto le ultime amichevoli, il preliminare di Euro e l’inizio del campionato.
Ultimo mese anche per sfoltire la rosa.

Annunci

11 gennaio 2015 - Posted by | Football manager 2015, Videogames | , ,

2 commenti »

  1. Gli svarioni di Ranocchia e Vidic sono realistici, Guarin che gioca bene un po’ meno 😛

    Commento di M.T. | 11 gennaio 2015

  2. Già, vediamo però se continua o si limita a stupire in amichevole 😉

    Commento di tanabrus | 11 gennaio 2015


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: