La torre di Tanabrus

Did you miss me?

FM 2015: L’inizio


Posta in arrivo_  In arrivo

Lo avevo anticipato, ed eccoci arrivati all’inizio di una nuova galoppata in Football Manager.
Alla fine ho deciso di tentare la sorte prendendo subito le redini dell’Inter.

Una scelta che, se in passato poteva essere vantaggiosa per parco giocatori e fondi trasferimenti, adesso è una vera e propria scommessa.
Ci sono sì giocatori buoni, ma niente di eccezionale mediamente. E sopratutto abbiamo uno sbilanciamento clamoroso nella rosa verso la fase difensiva, con soli tre attaccanti e due trequartisti in rosa.

Dopo aver accettato l’incarico e parlato con Tohir e Frustalupi, il mio secondo, passo a visionare per bene la rosa.
Si, per come voglio giocare ci sono gravi deficienze strutturali su cui si dovrà cercare di lavorare tra prestiti (si spera), ingaggi (rischiosi, con soli 12 milioni di budget) e promozioni di giovani.
Proprio di questo in futuro dovrò parlare con il presidente indonesiano, cercando di convincerlo a puntare su una linea verde non fosse altro per mancanza di alternative valide.

E mentre mando i miei scagnozzi a visionare esterni offensivi un po’ in tutto il mondo,  trovo anche il tempo di parlare con i ragazzi.
Cerco di caricarli raccontadogli dell’impresa del Triplete, della UEFA di Simoni e del fatto che ce la possiamo fare a qualificarci per la Champions del prossimo anno.
Purtroppo non mi sembrano tutti molto ricettivi…

Rosa_  Riunione di spogliatoio

 

E se i dubbi del secondo e del terzo portiere mi scivolano via come niente fosse senza lasciare traccia, e se notando la perplessità di Obi e di Andreolli sposto mentalmente il secondo in fondo alle gerarchie in difesa relegandolo al ruolo di quinto difensore e inquadro il primo come riserva a vita per il ruolo di centrocampista sinistro, mi preoccupano di più le reazioni timorose degli altri due.
Kuzmanovic non sarà un fuoriclasse ma è volenti o nolenti il mio quinto centrocampista dietro due registi avanzati, un centrale pazzo e un incontrista. Avere una delle prime riserve nel settore nevralgico del campo che dubita della vittoria non promette bene.
E promette anche peggio il fatto che il leader della fazione passiva sia Jonathan, che per qualità dovrebbe essere titolare sul settore di destra. Potrò fidarmi a schierarlo in partite importanti, se pensa perderemo? Le possibili alternative sarebbero D’Ambrosio, oppure Nagatomo con Dodò sulla sinistra.
Andrà valutata questa situazione, di sicuro però farò di tutto per trattenere uno dei pochi calciatori in rosa ricercato dalle big straniere: Nagatomo. Il samurai piace al PSG, ma non posso certo privarmi del mio esterno più forte senza nemmeno la possibilità di fare grandi acquisti. Per ora non sono arrivate offerte, ma nel caso preferirei senza dubbio dar via il brasiliano.

Comunque ho organizzato una partitella contro i ragazzini per capire come possiamo giocare e quanto rendano i ragazzi in campo.

Sono partito con un 4-2-3-1 con tre trequrtisti centrali (Guarin di supporto e i doppi registi Hernanes-Kovacic) che mi ha subito premiato con tre reti: prima il regista brasiliano ha segnato dal limite dell’area di rigore dopo che il compare croato aveva disturbato il difensore avversario facendogli perdere palla; il secondo goal è arrivato su un calcio di punizione battuto sempre da Hernanes, velo (volontario?) di Icardi a smarcare solo davanti alla porta Vidic, che insacca in tranquillità fumandosi una sigaretta.
Infine il terzo goal arriva dopo una serie di scambi sulla fascia sinistra tra Nagatomo e Kovacic, con il croato che segna con un bel tiro al volo.
Per onestà di cronaca arriva anche il 3-1 dei bimbi: Bonazzoli si libera del marcatore e centra la traversa, la palla resta in area e la mischia viene decisa dal tiro potente di Camara.

Vittoria tonda alla fine del primo tempo, ma non sono convinto. Poche azioni nitide da rete, non abbiamo sofferto ma neanche abbiamo dominato. Certo, va considerato che il modulo è nuovo e andrà fatto capire ai ragazzi, ma approfittando delle sostituzioni (e del fatto che i trequartisti sono finiti) cambio modulo passando al 4-4-2 e provando a mettere Osvaldo al fianco di Icardi (finiti anche gli attaccanti, così). Però anche così non ottengo molto, e anzi facendo indietreggiare la linea difensiva per evitare i contropiedi rapidi dei trequartisti della primavera ci schiacciamo troppo e subiamo la manovra avversaria.
Comunque non succede niente a parte un palo di Icardi, e il risultato resta fermo.

Inter - Inter Under 20_ Campo Dividi

Considerazioni sui singoli: benissimo i due registi avanzati, Hernanes e Kovacic, anche se la loro coesistenza dietro la punta andrà valutata attentamente. Bene Vidic, Nagatomo e D’Ambrosio in difesa, abbastanza impalpabile l’attacco invece.
Sul fronte dei ragazzi, ottima la prova di Alborno che a giorni partirà in prestito.

Dalle statistiche di questo incontro in famiglia emergono però dati abbastanza preoccupanti.
I cross: su 38 tentati, ne sono andati a buon fine solo 10. E se guardiamo gli esterni, Jonathan ha sbagliato ogni cross tentato mentre Nagatomo e D’Ambrosio ne hanno azzeccati alcuni, ma solo perché ne hanno tentati moltissimi.
I tiri: nel reparto offensivo, Guarin ha visto la porta una sola volta su 4 tiri, ed Hernanes ha tentato il tiro per tre volte riuscendoci solo in occasione del goal. Più precisi Kovacic e Icardi, mentre Osvaldo in tutto il secondo tempo non ha mai tirato in porta.
I contrasti: Jonathan, Nagatomo e M’Vila hanno perso la maggior parte dei contrasti, e visto che hanno compiti difensivi la cosa è preoccupante.

Prima della prossima amichevole bisognerà lavorarci sopra, e sondare un po’ il mercato.

Annunci

6 gennaio 2015 - Posted by | Football manager 2015 | , , , ,

4 commenti »

  1. Più che FM sembra la realtà 😉
    (stasera però si è riusciti a rimediare una partita che non si era messa bene 🙂 )

    Commento di M.T. | 7 gennaio 2015

  2. Già, come la partita precedente con la Lazio.
    Si parte male, poi di carattere e orgoglio pareggiamo rischiando anche di vincere. Ma si dovrà sistemare la difesa, non tutte le partite riusciremo a fare questi miracoli…

    Commento di tanabrus | 7 gennaio 2015

  3. Già, soprattutto quelle amnesie dove ci si dimentica di giocare un tempo…

    Commento di M.T. | 7 gennaio 2015

  4. Per fortuna sembra lo facciano anche gli avversari, e con tempi complementari ai nostri!

    Commento di tanabrus | 7 gennaio 2015


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: