La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Il triangolo d’oro


Autore: Maurice Leblanc
Formato: Kindle
Lingua: Italiano
Prezzo: € 1,99
Pagine versione cartacea: 2280
Data di pubblicazione: 2012

Altra storia di Lupin che si colloca dopo la sua morte simulata alla fine di 813, quando Lupin al suo apice aveva quasi beffato l’Imperatore Tedesco ottenendo influenza all’interno della nobiltà tedesca tramite la quale poter ottenere enormi vantaggi per la sua nazione.
E quando, distrutto per la tragica storia d’amore occorsa in quella storia, aveva pensto al suicidio tentandolo invano, prima di arruolarsi nella legione straniera.

Poi durante la guerra l’abbiamo trovato di passaggio sul confino franco-tedesco, nella storia precedente, intravedendolo di sfuggita in un flashback.
Qui invece arriva a dominare con la sua presenza l’intera seconda parte della storia, senza però assurgere al ruolo di suo protagonista.

I protagonisti sono una giovane coppia, lui mutilato di guerra e lei infermiera volontaria, che si sono innamorati in corsia.
Lui non sa niente di lei, ma scoprendo un piano criminale volto a rapirla fa in modo di mandarlo a monte e la pone sotto la sua protezione… scoprendo diversi segreti tremendi.

Il marito malvgio e odiato perfino da lei, i loschi traffici di spionaggio nel quale questi è coinvolto, i suoi complici che gli muovono guerra per prendersi il bottino.
E in mezzo a tutto questo lei, innocente e indifesa… fino alla misteriosa morte di suo marito, e alla scoperta che il padre di lui e la madre di lei erano stati amanti e avevano desiderato l’unione dei due figli. Genitori da tempo morti, ovviamente. Morti insieme, scopriremo, a causa del loro amore, per la gelosia di chi voleva la madre per sé.

E ora la storia sembra destinata a ripetersi, con i due giovani amanti nelle mire di un formidabile e invisibile nemico, con trecento milioni in ballo e con la polizia incapace di difendere i due o di trovare l’oro.
Fino all’arrivo in scena di Lupin, ovviamente.

 

Una bella storia, ma si comincia a sentire la mancanza di Lupin come protagonista… usarlo troppo come deus ex-machina in racconti di questo tipo alla fine logora.

Annunci

4 gennaio 2015 - Posted by | Leblanc Maurice | , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: