La torre di Tanabrus

Did you miss me?

La coda di lettura 2015


 

Dopo l’eliminazione della coda di lettura ereditata a gennaio 2014 dagli anni passati, il 2015 vede una nuova coda, fortunatamente abbastanza snella.
Cominciamo con Il pendolo di Focault, di Umberto Eco.
Tutti me ne hanno sempre parlato benissimo, così ho deciso di dare una seconda possibilità a Eco dopo che Il nome della rosa letto per forza al liceo mi era rimasto indigesto.

Poi dopo aver letto House of chains mi sono subito procurato il capitolo successivo della saga di Erikson, Midnight tides.
Non voglio aspettare troppo tempo tra un libro e l’altro per evitare di dimenticare eventi o personaggi…

Il 2015 sarà anche l’anno in cui ricomincerò la lettura dei Dresden files di Jim Butcher proseguendone la lettura con Fool Moon.
Il primo libro della serie mi era piaciuto, così come la graphic novel Welcome to the jungle e i racconti letti nelle varie raccolte.
Questa volta vediamo di proseguire la lettura con i libri successivi, però…

Ed eccoci a un bel fantasy abbastanza fuori dagli schemi classici, a opera di James Islington.
The shadow of what was lost ci parla di un’antica ribellione contro dei maghi talmente potenti da ritenersi divini, e di come da allora la magia sia stata incatenata e piegata, con tutti i dotati costretti a sopportare enormi limitazioni e a essere malvisti ovunque.
Ci parla del potere degli dèi che torna in un ragazzino, di vecchi nemici che tornano in vita e della storia che sembra pronta a ripetersi.
Pare molto interessante.

Questo libro mi incuriosiva da parecchio tempo, ben prima del film.
Alla fine mi sono deciso a tentare la fortuna con The maze runner, di James Dashner… vediamo se sarà rivelazione o delusione.

Tutti i racconti 1931-1936 è l’ultimo dei quattro libri che raccolgono l’intera opera di H. P. Lovecraft.
E di conseguenza sto aspettando da parecchio tempo di leggerlo… perché consapevole che dopo questo non ce ne saranno altri!
Ma prima o poi dovrò decidermi a salutare degnamente il mondo di Chtulhu, lo so.

Fool’s errand di Robin Hobb sarà un libro difficile, l’ho già capito dalla quarta di copertina.
Sarà difficile perché è passato tantissimo tempo da quando ho letto la trilogia dei Lungavista, al punto che sto valutando se rinfrescarmi la memoria prima di questa lettura rituffandomi nei primi tre libri che hanno posto le prime pietre nella costruzione dell’universo narrativo dell’autrice.

Poi abbiamo One trilion dollars, l’ultimo libro di Andreas Eschbach su cui sono riuscito a mettere le mani.
Come sempre, in inglese perchè il tedesco non lo conosco e qui da noi la sua vita editoriale è stata breve e sfortunata.
Un capolavoro, lo so già a priori.

E poi abbiamo gli ultimi acquisti, direttamente dal sito della Acheron Books.

Demon Hunter Severian: lady of the night gates, di Giovanni Anastasi, pen name di Luca Tarenzi.
Un urban fantasy ambientato in un universo alternativo, tra romani, sacerdoti, pagani e demoni.

Lieutenant Arkham: elves and bullets di Alessio Lanterna, un hard-boiled futuristico con tanto di elfi.

The ministry of thunder di Davide Mana, con i suoi poteri arcani e le sue cospirazioni tra Italia, Cina, Giappone e Germania.

Imago mortis, di Samuel Marolla, racconti dell’orrore.

 

E sopratutto

Poison fairies: la guerra della discarica, di Luca Tarenzi.
Folletti velenosi, una discarica tossica, guerre tribali tra goblin… che altro ci sarà qua dentro?
Tecnicamente avrei già cominciato il libro, ma ho deciso di metterlo in pausa per riprenderlo con calma adesso dandogli tutta l’attenzione che merita, invece di infilarlo di straforo tra un pasto e l’altro.

 

 

Edit: il 29 ho trovato un’offerta Kindle di quelle che non si può dire di no, incentrata su Stefano Benni… e così sono arrivati in coda anche

e

Annunci

1 gennaio 2015 - Posted by | Benni Stefano, Butcher Jim, Dashner James, Eco Umberto, Erikson Steven, Eschbach Andreas, Hobb Robin, Islington James, Lanterna Alessio, Lovecraft Howard Phillips, Mana Davide, Marolla Samuel, Tarenzi Luca | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: