La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Sulle trasposizioni televisive del fantastico


 

In questi giorni di caos pre-natalizio il mio tempo a disposizione per le letture è praticamente nullo, e sono veramente a corto di idee su cosa scrivere.
Almeno in attesa del Natale, dopo il quale cominceranno i consueti post di fine anno salva-blog.

Stasera la ciambella di salvataggio me la ha lanciata la cara Ursula Le Guin.

Una scrittrice di cui ho letto qualche romanzo fantascientifico trovandoli splendidi, e di cui ho intenzione di leggere (prima o poi) Earthsea.

Al riguardo della quale serie, pare che sia spuntata da poco una miniserie televisiva  su Sci Fi Channel.
E l’autrice ha scritto un bell’articolo per mettere le mani avanti e spiegare che no, alla fine purtroppo  lei non c’entra niente con questo pessimo adattamento dei primi due libri di terramare.

Racconta la genesi dell’adattamento, dalle promesse iniziali di interpellarla e di non snaturare troppo i libri alle defezioni e ai cambiamenti di sceneggiatori, fino ai copioni inviatigli per presa visione a riprese iniziate, senza consultarla.
Sabotando tutto, dimostrando di non aver letto i libri e di non averli capiti, di non averli grokkati.
Rovinandoli.

Il suo sfogo mi ricorda come ero uscito dal cinema dopo aver visto V per Vendetta, un buon film sì ma che non aveva niente a che vedere con la graphic novel, con il suo messaggio, con il suo cuore.
E mi ricorda quanto mr. Alan Moore abbia sempre preso le distanze dagli adattamenti delle sue opere, non reputandole praticamente mai degne dell’originale (penso che solo Watchmen si sia attenuto realmente al cartaceo).

Di certo sono rarissime le trasposizioni che riescono a venir fatte bene… a questo punto mi intristisco già pensando a Shannara, a Preacher e a Jonathan Strange..

Annunci

20 dicembre 2014 - Posted by | Le Guin Ursula | ,

6 commenti »

  1. D’altra parte nella maggior parte dei casi non è possibile “fare il film dal libro” perché la trasposizione diretta sullo schermo sarebbe troppo lunga. Né potrebbe essere lo scrittore a scrivere la sceneggiatura, perché non è lo stesso mestiere. L’unica cosa possibile è “delegare” il lavoro ai cineasti e fidarsi…

    Commento di Bruno | 21 dicembre 2014

  2. Considerando quello che hanno fatto a Hellblazer con Costantine o a Ghostrider, non c’è da stupirsi. La serie tv di Earthsea ha poco a che fare con i romanzi; quella di Shannara sta venendo realizzata da cani, gli attori scelti non ci stanno a dire nulla (per non parlare della trama). Quello che lascia perplessi è, avendo già del buon materiale per le mani (i libri), il voler riscrivere trame e dialoghi rendendo le storie povere, quando non assurde.

    Commento di M.T. | 22 dicembre 2014

  3. Boh, quando provo a pensarci mi vengono in mente le striscie di Ortolani che si fa le stesse domande sul film dei Fantastici Quattro…

    Commento di tanabrus | 22 dicembre 2014

  4. Già…
    Austin Bluder ( http://s3.stliq.com/c/l/b/bb/31877742_shannara-il-ciclo-fantasy-di-terry-brooks-arriva-in-tv-0.jpg) sarà l’attore che farà Wil Ohmsford nella serie tv di Shannara: non ci sta a dire niente con il personaggio di Brooks. Il che fa capire di che stampo sarà la serie. Temo che si avrà un’altra Spada della Verità.

    Commento di M.T. | 22 dicembre 2014

  5. Butler, non Bluder

    Commento di M.T. | 22 dicembre 2014

  6. Olè…

    Commento di tanabrus | 22 dicembre 2014


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: