La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Nove guerrieri


 

Autore: Bruno Bacelli
Formato: Kindle
Lingua: Italiano
Prezzo: € 1,49
Pagine versione cartacea: 104
Data di pubblicazione: 2013

Nove guerrieri è un breve romanzo, l’esordio di Bruno Bacelli (il Bruno del blog Mondi immaginari).
E’ un fantasy veloce e personale, visto che è narrato in prima persona da Leandro, un ragazzo che dopo aver assistito alla morte delle guardie più esperte del suo villaggio finisce invischiato in un’impresa eroica che condurrà nove guerrieri attraverso le terre maledette dominate da una strega malvagia per porre fine al suo dominio e liberare la valle dalla sua minaccia mortale.

Lo stile è molto semplice, non ci sono grandi spiegazioni e alla fine sappiamo molto poco sull’ambientazione (abbiamo il ducato nella valle, un re lontano e che ha perso interesse per loro, una vecchia maledizione e un culto religioso pseudo-cristiano che ormai è l’unico culto ammesso) comunque di chiaro stampo italiano (i nomi e le cariche richiamano a un’ambientazione bene o male italiana pur se fantastica).
Leandro è il giovane del gruppo, il più inesperto e francamente inutile, anche se ha il coraggio di farsi avanti e offrirsi come volontario per questa missione suicida guidata dal nuovo Duca.
E nel corso di questa missione si troverà costretto a crescere rapidamente, maturando mentre attorno a lui vede fiorire l’orrore e la morte.

La storia è classica e semplice, ma non banale, e la semplicità della scrittura unita alla brevità del racconto fanno sì che si legga con piacere
Il modo in cui è raccontata la storia fa quasi pensare a un Leandro più adulto intento a raccontare questa storia ai compagni di bevute alla locanda, o ai compagni soldati in un accampamento. Il genere di storia, da quel punto di vista particolare, che venendo ripetuta più e più volte cambierà sicuramente perdendo alcune smussature e diventando sempre più una sorta di leggenda col passaparola.
O almeno è questa l’impressione che dà.

Ci sono delle pecche, certo, nello stile volutamente semplice (il fatto che dia questa impressione che dicevo sopra non penso sia totalmente voluto) e nella storia (gli attacchi mordi-e-fuggi dei pidocchi; l’improvvisa decisione di attaccare la strega con soli volontari e l’aiuto divino di un solo sacerdote, e dopo secoli; la colposa assenza del re che addirittura non riscuote le tasse, pur avendo non molto tempo prima chiamato invece soldati per una guerra… chi ignorerebbe una tale piaga nel suo regno, col rischio che si diffonda? E chi resterebbe lì per secoli, avendo la possibilità di andarsene in altre parti del regno dove pidocchi, streghe e nebbie non ti uccidono?), ma vista la brevità non ci si sofferma troppo su questi punti, trascinati dalla lettura.

Un buon esordio, anche se aspetto di vederlo alle prese con qualcosa di più corposo e strutturato.

Annunci

1 dicembre 2014 - Posted by | Bacelli Bruno | , ,

2 commenti »

  1. Grazie per la segnalazione! Prima o poi posterò qualcosa sulle osservazioni che mi sono state rivolte (da te e da altri), ma non lo faccio qui e ora perché nulla è peggio di un autore che si mette a fare il piangina quando gli si fa rilevare qualcosa 😉

    Per te o chiunque altro che avesse voglia di leggere qualcos’altro di mio è disponibile un romanzo un po’ più lungo, con l’ulteriore vantaggio di essere… gratis. Almeno al momento.

    Il link lo si può trovare sul mio blog.

    Commento di Bruno | 3 dicembre 2014

  2. Passerò a dare un’occhiata allora 🙂

    Commento di tanabrus | 3 dicembre 2014


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: