La torre di Tanabrus

Did you miss me?

La storia di Karsa Orlong


 

A quanto pare il personaggio di Karsa Orlong aveva creato scalpore all’epoca della sua comparsa in House of chains.
Certo, la sua atipicità risulta evidente fin da subito con la prima parte del romanzo dedicata esclusivamente a lui e alla sua storia, e lo avevo fatto notare quando ne avevo parlato. Ma adesso scopro che oltre oceano i lettori continuano anche adesso a discutere del personaggio, della sua particolarità rispetto agli altri personaggi, del suo essere barbaro… al punto che Erikson ha sentito il bisogno di dire la sua in proposito.

E lo ha fatto tirando fuori una sorta di saggio sul personaggio, ma anche e sopratutto sulla figura del barbaro.
Parlando dei suoi libri, certo, e di come il personaggio di Karsa gli abbia offerto la possibilità di dimostrare di poter gestire anche archi narrativi di un solo personaggio.
Ma parlando anche del fantasy, quello epico e quello sword and sorcery; parlando del concetto di barbaro dal punto di vista antropologico, nella storia.

E dimostrando che oltre al fantasy ama anche l’altra parte della sua vita, confluita sicuramente nei suoi lavori letterari, cioè quella di archeologo e antropologo.
Un saggio completo, bello e lungo, che fa trasparire quanto sia appassionato Erikson.

Annunci

30 novembre 2014 - Posted by | Erikson Steven | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: