La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Lord of all things


Autore: Andreas Eschbach
Formato: e-book
Lingua: Inglese
Pagine versione cartacea: 656
Data di pubblicazione: 2011

 

Dopo aver letto i libri di Eschbach tradotti in italiano sono dovuto passare alle loro traduzioni inglesi, posto che non posso leggerli in originale.
E devo dire che probabilmente questo Lord of all things è il miglior libro di Eschbach che io abbia letto finora.

Un libro mutevole e sorprendente, che cambia aspetto più volte cogliendo il lettore di sorpresa.

Comincia mostrandoci i piccoli protagonisti della storia, Hiroshi e Charlotte, in Giappone, in quello che pare iniziare come un racconto YA.
Due bambini di estrazioni sociali, culturali ed economiche enormemente diverse che contrariamente a ogni regola, a ogni divieto e al volere dei loro genitori, diventano amici.

Poi diventa quasi un’opera Murakamiana con la scoperta dello straordinario potere di lei, in grado di vedere la storia degli oggetti che tocca, mentre lui diventa sempre più assorto e astratto, decidendo di sconfiggere la povertà eliminando il concetto stesso di ricchezza dal mondo.

Vira verso il manga sovrannaturale quando un antico artefatto quasi cattura la mente della piccola Charlotte, lasciandola in un evidente stato confusionale.
E tutto questo nella prima parte del libro.
Poi passano gli anni, cambia l’ambientazione.
Siamo in America, e siamo saltati in un libro di Doctorow. MIT, Harvard, robotica, feste delle confraternite ai college, ipotesi complottistiche sugli alieni, progetti tecnologici avanzatissimi.
La carriera di Hiroshi sembra destinata a vette di eccellenza, ma l’incontro deciso dal fato con Charlotte (che ora studia antropologia ad Harvard) cambia tutto.
Lei sta inseguendo il suo sogno di scoprire tracce di civiltà anteriori a quelle attuali, rivoluzionando la teoria di evoluzione umana dalle fondamenta, guidata da ciò che ha avvertito nel coltello del tempio, da piccola. Lui insegue il suo obbiettivo di eliminare la ricchezza dal mondo.
E quando la sua carriera universitaria comincia a crollare sotto il peso di vendette e invidie, lo vede come un segno del destino che lo spinge ad andare avanti nel suo cammino.

E da qui si susseguono i salti, alternando i punti di vista di Charlotte con quelli di Hiroshi.

Seguiamo Charlotte mentre passa da un amore sfortunato all’altro, seguendo la sua chimera che però è sempre più irraggiungibile. Una ragazza ricca e priva di problemi, incapace di stare bene con sé stessa o di riconoscere ciò che prova realmente per Hiroshi.
E vediamo Hiroshi passare dall’università a una multinazionale di Hong Kong dell’eccentrico signor Gu, scopriamo il suo piano per eliminare la ricchezza tramite la tecnologia, lo vediamo fuggire prima di venire inglobato dalla Cina e rinchiudersi in isolamento, lontano da governi e multinazionali, a riflettere sul suo fallimento e su come tornare in pista.

Fino alla spedizione in Siberia di Charlotte.
Nanotecnologia aliena, minacciosa e inarrestabile.
L’arrivo di Hiroshi come consulente, la sua grande vittoria, il progredire del suo piano.

E da qui, tutto corre verso la fine.

 

E’ possibile cambiare il mondo, rivoluzionarlo?
Può la tecnologia eliminare il bisogno di lavorare concedendo a tutti la ricchezza? Si può imporre con la forza un cambiamento simile?
E se la storia si ripete, come evitare la distruzione del mondo a opera di chi possa studiare questa tecnologia per piegarla ai suoi fini?

 

Una storia di fantascienza splendida e imprevedibile, scritta benissimo e che non lascia buchi narrativi di alcun genere.
Per me assolutamente migliore dei tre libri tradotti in italia, che erano comunque ottimi.

Annunci

26 novembre 2014 - Posted by | Eschbach Andreas | , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: