La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Ex – Supereroi vs. zombie


 

Autore: Peter Clines
Formato: Paperback
Lingua: Italiana
Prezzo: € 14,90
Pagine: 304
Data di pubblicazione: 2010 (Italia 2014)
Saga: Ex
Ex – Supereroi vs Zombie (2010)
Ex – Patrioti (2011)
Ex – Communication (2013)
Ex – Purgatory (2013)

Supereroi e zombies.
Se a scrivere una storia di questo tipo è una persona ragionevolmente nerd il risultato non può che essere soddisfacente, giusto?
Giusto.

Ovvio, non siamo davanti a niente di originale, né di epocale o quant’altro.
Questo libro è leggero, veloce, e ci offre del sano e sacrosanto intrattenimento.

Abbiamo un’epidemia zombie che, da Los Angeles, si è propagata poi in tutto il mondo portando la civiltà al collasso. E siccome la gente non li vuole chiamare zombie, quei cadaveri animati che tentano di mangiare i viventi, li chiama ex. Così, tanto per non pensare di essere in un film.
Contro l’epidemia lottano, in prima fila, i supereroi. Che praticamente tengono in piedi la resistenza umana di Los Angeles, agli ordini di Stealth.
Abbiamo l’invulnerabile St. George, abbiamo l’esoscheletro metallico di Cerebrus, abbiamo Gorgon in grado di sottrarre energia vitale alle persone, abbiamo Zzzap fatto di elettricità e Regenerator che un tempo poteva curare gli altri e ora utilizza tutto il suo potere per contenere l’infezione ex che gli ha necrotizzato un braccio.

Ma col tempo anche gli eroi sono caduti.
Cairax, il mago che poteva possedere il corpo di un demone, è ora un ex dall’aspetto di un tirannosauro; Midknight vaga silente per i boschi portandosi dietro la sua oscurità, e Banzai, un tempo una velocista e ora un zombie più veloce del dovuto.

Gli eroi vivi proteggono e guidano gli umani sotto la loro protezione, cercano una cura per il morbo e sperano che altrove la civiltà si stia salvando come da loro.
Finché non arriva una nuova minaccia.
Una minaccia che unisce il pericolo degli ex alla follia di una delle bande criminali che un tempo lottavano per il dominio di Los Angeles, i Seventeens. Un gruppo di delinquenti che ora si sono organizzati come non mai, grazie a un nuovo capo in grado di controllare le legioni di zombie che girano per la città. Tenendo i propri uomini al sicuro e indirizzando gli attacchi contro la Montagna, la cittadella dei supereroi e dei loro protetti.

 

Mi è piaciuta la struttra del libro, che alterna i capitoli nel presente a quelli nel passato, dedicati di volta in volta ai singoli supereroi. Per farceli conoscere, mostrandoceli nel mondo pre-epidemia (o comunque pre-Montagna). E dalle loro storie assistiamo al passaggio dal mondo dei comics (il ragazzo che scopre i superpoteri e li esercita di nascosto prima di cominciare a combattere il crimine) a quello dell’horror, con i primi casi di ex senza che nessuno sappia come curarli, fino ad arrivare all’atterraggio di Cerberus a Los Angeles in un aeroporto invaso da migliaia di morti che camminano.
Quei capitoli sugli eroi mi hanno fatto pensare a Watchmen, in alcuni passaggi, e visto il genere direi che non si può sperare di meglio.
Più spesso invece, e ovviamente, il pensiero è andato alla DC e alla Marvel.

Per dire, la situazione di Regenerator (morso a un braccio da un ex, non si trasforma in zombie ma il suo potere è concentrato nel contrastare il virus e non può più curare nessun altro) mi ricorda quella di Wolverine col fattore rigenerante che lavora per tenere a bada l’avvelenamento da adamantio, o di Cable con la telecinesi impegnata costantemente a limitare l’avanzata del virus tecnorganico.

 

Una lettura piacevole e scorrevole, che malgrado l’assenza di originalità sa far suonare le corde giuste e presenta anche alcune scene abbastanza forti, molto ben fatte.
Penso proprio leggerò anche il seguito.

Annunci

11 novembre 2014 - Posted by | Clines Peter | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: