La torre di Tanabrus

Did you miss me?

In the forest of the night


index

Decimo episodio dell’ottava stagione di Doctor Who.
Un buon episodio, con pregi e difetti.

I pregi sono una storia semplice, Londra e il mondo invasi da foreste spuntate all’improvviso, un mistero che neanche il Dottore riesce a comprendere e bambini che sciamano nel TARDIS.

I difetti?
Intanto l’ennesimo, trito e abusato capitolo della storia tra Clara e Pink, con lei che si fa subito scoprire il doppio gioco tra telefonate al Dottore nel momento di crisi e compiti dimenticati nella cabina.
Poi mr. Pink, che sta diventando insopportabile.
E infine il fatto che la soluzione al problema ricordi tantissimo quella di Kill the moon: ti danni, ci ragioni, hai paura, c’è il panico… e poi niente, basta stare buoni a osservare, che è tutto ben congegnato e si sistemerà tutto quanto da solo. La luna si è riformata con un altro uovo dopo la schiusura del vecchio, la foresta nata all’improvviso salverà la Terra dall’esplosione solare e poi scomparirà. Da sola, come nulla fosse. Ripetitivo, non mi piace quando qualcuno copia sé stesso, sopratutto poi dopo così poco tempo…

Annunci

27 ottobre 2014 - Posted by | Doctor Who, Serie tv | , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: