La torre di Tanabrus

Did you miss me?

I guardiani della galassia


guardiani

Filmone Marvel\Disney con ascendente Lucas, che ha portato sugli schermi qualche giorno fa (in Italia, in differita rispetto al resto del mondo) un classico supergruppo galattico dei fumetti.
Fantascienza, nerditudo, citazioni e risate dall’inizio alla fine per un film che sorprendentemente mi è piaciuto, e tanto.

La trama è semplice: Ronan l’accusatore, potentissimo guerriero Kree con piccoli problemi mentali, rifiuta la tregua stipulata dall’Impero con Xandar e decide di distruggere il pianeta (sede anche della polizia intergalattica, i Nova Corps). Come fare? Semplice, una bella alleanza con Thanos che gli farebbe questo piccolo piacere in cambio di un oggetto che brama, l’orb, una misteriosa sfera che tutti vogliono ma che in pochi sanno cosa sia realmente.

Di sicuro non lo sa Starlord, una sorta di pirata spaziale che tradendo il gruppo di cui fa parte anticipa i compagni e recupera la sfera per venderla a un broker che gliela ha commissionata. Non ne sanno niente nemmeno il procione geneticamente modificato Rocket Raccoon e il suo compare, l’albero senziente Groot, che inseguono Starlord per via della taglia messa sulla sua testa dai suoi ex-compagni. A dirla tutta non lo sa nemmeno Gamora, figlia adottiva di Thanos inviata da Ronan a recuperare l’oggetto, e che in gran segreto progetta di consegnarla a un misterioso cliente per evitare che i due brutti ceffi distruggano interi pianeti per divertimento.
Invece Drax il Distruttore non sa niente nemmeno dell’esistenza della sfera: lui semplicemente si trova rinchiuso nel carcere di Kyln per aver massacrato parecchi Kree nella sua ricerca del responsabile della morte della sua famiglia, ovvero Ronan. E incontra gli altri quattro quando questi, al termine di un inseguimento multiplo per accappararsi l’Orb o Starlord, vengono tutti arrestati dai Nova.
E dopo le iniziali sberle decidono di collaborare per evadere e portare in salvo l’Orb guadagnando così una ricompensa astronomica da dividere tra loro. Drax invece resta con gli altri perché fiducioso che Ronan verrà a cercare Gamora per vendicarsi, dandogli così l’occasione di affrontarlo.

Ovviamente le cose precipiteranno una volta scoperto che l’Orb contiene una Gemma dell’Infinito: il Collezionista vede la sua tana distrutta quando una schiava cameriera prova a impossessarsene scatenandone il potere distruttivo; Ronan se ne impadronisce e i nostri sono tutti ko; Ronan decide di gabbare Thanos e di tenersi la gemma, diventando praticamente invincibile e dirigendosi allegramente verso Xandar, dove dovrà affrontare i Guardiani della Galassia (come lui stesso li nomina), i pirati Ravagers abbindolati da Starlord e l’intera forza dei Nova Corps.

 

Una trama tutto sommato banale, con dei bei buchi logici (Thanos, Gamora e Nebula non hanno idea di come recuperare l’Orb, ma basta che ingaggino qualcuno perché tutti lo vogliano, tutti lo trovino e tutti se lo contendano?) di cui però, francamente, non importa niente a nessuno.
Perché il film non è serioso, né vuole rischiare che qualcuno lo ritenga tale.
E lo fa capire chiaramente fin dalle prime battute, quando Starlord arriva sul pianeta disabitato alla ricerca dell’Orb. Splendidi paesaggi, sfoggio di tecnologie all’avanguardia. E poi, come entra nel palazzo in rovina, mette su musica pop anni 80 con un mangianastri e procede cantando e ballando, prendendo a calci a tempo di musica strani roditori che lo attaccano, arrivando perfino a prenderne uno in mano usandolo come microfono.

Uno Starlord che fa pensare a Han Solo, con Groot che grazie alla sua frase tipica (e unica, praticamente) richiama subito alla mente Chewbecca.
Gag a non finire, spesso gratuite, altrettanto spesso a infrangere momenti topici o in cui comunque l’aria si fa troppo seria (un po’ alla Hulk e Loki verso la fine di Avengers).
Personaggi che poco a poco diventano un gruppo, sviluppano sentimenti gli uni per gli altri e acquistano spessore (tranne Drax, temo, lui mi rimane un po’ tanto sottotono temo).

Un film divertente, fantascientifico e supereroistico. Si ride, si gode per le citazioni nerdiche, ci si diverte anche senza conoscere il Marvel Universe, si passa piacevolmente il tempo della proiezione e quando si esce si continua a sorridere e a pensare a Celestiali e paperi.
Un gran bel colpo per la Marvel\Disney, che a questo punto ha dimostrato di poter fare film di successo su ogni tipo di personaggi, anche quelli meno famosi.
Ora direi che gli manca di dimostrare di saper fare anche film non comici, più a tinte scure. Film da Marvel Knights per intenderci… magari un nuovo e vero Daredevil…

Annunci

25 ottobre 2014 - Posted by | Guardiani della galassia | , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. In molti lo definiscono il miglior film marvel di sempre ma io continuo a preferirgli Capitan America e il Soldato d’Inverno perchè un film più completo e quindi solido anche al di là dell’universo supereroistico.
    Ciò non toglie che Guardiani della Galassia sia veramente un ottimo film. Ne ho discusso qui: http://lapinsu.wordpress.com/2014/11/06/guardiani-della-galassia/
    Magari ti interesserà conoscere più approfonditamente il mio parere e dirmi la tua 🙂

    Commento di lapinsu | 10 novembre 2014


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: