La torre di Tanabrus

Did you miss me?

The woman who shook the world tree


 

Ventiquattresimo racconto della raccolta, scritto da Michael Swanwick, autore di cui ho già letto in passato, su Urania, I draghi del ferro e del fuoco.
Quel libro non mi aveva convinto appieno, questo racconto invece è carino.

E’ la storia di una donna, un prodigio della scienza.
Brutta di aspetto, si concenta da sempre sul mondo della sua mente e dopo un’infanzia incompresa, passata con gli psicologi, il mondo scopre il suo talento e brucia le tappe, diventando ben presto ricercatrice.

E’ la storia di come lei, come spesso accade ai geni, vive talmente nel suo mondo da non saper comunicare le sue idee a chi non le sia pari, e non comprende il mondo intorno a lei.
Un giovane ricercatore invece ha queste qualità, è bravissimo negli esperimenti pratici e riesce a seguire i suoi ragionamenti.Insieme i due faranno una scoperta sconvolgente, e scopriranno l’amore… prima del tragico epilogo.
Un racconto carino, anche se la parte scientifica è un po’ troppo oscura.

 

Annunci

2 ottobre 2014 - Posted by | Swanwick Michael | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: