La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Il suono dei tamburi


tamburi

Dodicesimo episodio della terza stagione del Doctor Who.
Con il trittico finale che entra nel vivo, e se possibile la situazione per il Dottore, i suoi compagni peggiora, trascinando nel baratro anche il mondo intero.

Il Dottore era riuscito a manomettere il Tardis obbligando il Maestro a muoversi solamente tra il punto di partenza e il punto da cui era partito il Tardis l’ultima volta, cioè il presente a Cardiff. Sfruttando il meccanismo di viaggio temporale di Jack, il trio riesce ad arrivare a Londra… solo per scoprire che Saxon, la persona che nel corso della stagione aveva braccato Martha e il Dottore, è in realtà il Maestro.

Tornato indietro nel tempo fino a poche settimane prima del loro arrivo, si è creato questa identità e un background ineccepibile diventando in breve il nuovo primo ministro inglese, succedendo alla Jones (che il Dottore arriva così a rimpiangere…)
E ovviamente per Londra ora il Dottore e i suoi due compagni sono il pericolo pubblico numero uno, con la famiglia Jones tratta in custodia forzata, accuse di terrorismo e caccia all’uomo.
Il tutto mentre il premier annuncia al mondo di essere stato contattato dalla razza aliena dei Toclafane, sfere metalliche fluttuanti e senzienti, e di aver acconsentito a un primo incontro. Trasmesso in diretta, per un’esigenza di trasparenza verso gli elettori.

Il Presidente americano entra in scena con una spallata invocando protocolli segreti, dandogli del buffone (difficile dargli torto) e ponendosi come interlocutore degli alieni.
Solo il Dottore subodora un inganno: quella razza aliena non esiste, e quel nome era per i bambini di Gallifrey uno spauracchio come l’uomo nero. Perfino Torchwood, rifondata da Jack e trasformata completamente, in una forza benefica che protegge la terra in assenza del Dottore, è stata allontanata con dei pretesti.

I tre si intrufolano così sull’aeronave dove avverrà l’incontro, solo per assistere impotenti all’eliminazione del presidente americano, alla rivelazione dell’alleanza tra il Maestro e gli alieni, alla scoperta che una rete di satelliti fa sì che le emozioni verso il Maestro  siano attenuate e non ci siano ribelliano, alla conquista grazie agli alieni del mondo intero da parte del Maestro.

E quando si scontrano con il loro avversario, quando scoprono che il Tardis è stato cannibalizzato per creare una macchina paradosso, la sconfitta è vergognosa.

Jack ucciso più volte, per sommo diletto del Maestro.
Il Dottore invecchiato fino a essere il bisnonno di Doc, incapace di muoversi e buono solo a osservarela disfatta totale e la fine del mondo che ha amato.
Solo Martha fugge, grazie al Dottore e a Jack, abbandonando tra l’altro i genitori e la sorella in mano al Maestro che li tratta come servitù.

Un finale privo di speranza, con la sola Martha libera in un mondo totalmente in mano al loro nemico, con alieni ovunque intenti a decimare l’umanità a puro scopo dimostrativo.
Come potranno cambiare le cose? Come farà il Dottore a tornare sé stesso e a salvare il mondo?
Qual’è il piano del Maestro?

Un altro bellissimo episodio, con la follia del Maestro che è un personaggio stupendo.

Annunci

25 maggio 2014 - Posted by | Doctor Who | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: