La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Il monaco


Autore: Matthew Gregory Lewis
Formato: Kindle
Lingua: Italiano
Prezzo: € 2,99
Pagine versione cartacea: 448
Data di pubblicazione: 1796
Questo libro, di cui fino a un paio di anni fa ignoravo l’esistenza, è un capolavoro della letteratura gotica.

Siamo in Spagna, a Madrid. Una nazione religiosa, una città ancora più religiosa e attenta alle apparenze.
Qui si è sparsa la voce di Ambrosio, un frate vissuto in reclusione per -pare- tutta la sua vita. Irreprensibile in ogni sua condotta, venerato dai confratelli, divenuto abate del proprio monastero alla fine ha cominciato a recitare dei sermoni nella chiesa impressionando tutta Madrid con la sua retorica, la forza delle sue parole, la potenza e la fede che le sorregge.
Già viene additato come santo, i potenti lo vogliono come confessore, le masse lo idolatrano.

Tra queste masse abbiamo Antonia, giovane ragazza figlia di un nobile cacciato dalla propria famiglia a causa della relazione non approvata con una donna comune (sua madre). Proprio durante un sermone di Ambrosio Antonia fa la conoscenza di Lorenzo, un nobile ragazzo dalle infinite virtù (così come lei che è ovviamente bellissima, pura e innocente, incapace di comprendere il peccato).
Lorenzo che si offre di aiutare la sua famiglia in difficoltà, essendo amico dell’attuale discendente della sua famiglia paterna… amico che, scoprirà, dopo infinite peripezie è tornato a Madrid per prendere in sposa proprio sua sorella Agnes nel frattempo forzata alla vita monacale per colpa di vecchi voti dei genitori e dell’invidia di una zia malvagia.

Tutto si incastrerebbe come in un mosaico, con la liberazione di Agnes dal convento, il matrimonio di lei con Raymond, l’adozione in famiglia di Antonia e di sua madre Elvira da parte del ragazzo e infine il matrimonio di Antonia con Lorenzo.
Se non fosse per Ambrosio, e per il Diavolo.

Ambrosio si è sempre reputato santo, ma in realtà si è limitato a sfuggire ogni tentazione di peccato e di desiderio terreno. E quando scopre il piano di fuga della suora Agnes, e il fatto che sia incinta del suo innamorato, la condanna rivelando il tutto alla despotica, vanesia e inflessibile madre superiora, che prontamente la condanna a morte in base a vecchissime leggi del convento, fingendo con la famiglia una malattia fulminea e mortale.
Ma per quanto riguarda Ambrosio, quando un giovane novizio, suo protetto, si rivela essere in realtà una donna, Matilda, innamorata di lui al punto da rischiare tutto in questo modo, le sue certezze vacillano. E quando lei è pronta a sacrificare la propria vita per consentirgli di sopravvivere, le sue difese crollano e inizia la caduta di Ambrosio.

I piaceri carnali, la scoperta dei riti satanici, la conoscenza di Antonia e la sua improvvisa ossessione per lei, per la sua virtà, per la sua innocenza. Virtù da distruggere, virtù che vuole frantumare lui stesso possedendola, facendola sua prigioniera.

Mentre Lorenzo e Raymond sono impegnati a ottenere vendetta per Agnes contro la madre superiora, Ambrosio sfrutta i poteri del demonio per arrivare ad Antonia, uccidendo sua madre per salvare la propria reputazione, fingendo di uccidere la ragazza stessa e nascondendola invece in un sepolcro dove tenerla prigioniera a vita, schiava dei suoi appetiti.

 

Fino all’imprevisto lieto fine, comprensivo di rivelazione finale del Demonio ad Ambrosio che ci fa comprendere la portata dei piani del maligno e quanto avesse fatto precipitate l’orgoglioso monaco dalla sua presunta santità fino al sesso, allo stupro, all’omicidio, all’incesto, al consesso con i demoni, ottenendo che dannasse la sua anima eterna promettendola a Satana.

Un po’ troppo buoni i protagonisti nobili, campioni di nobiltà, virtù e innocenza, ma è nello stile dell’epoca questa contrapposizione con il male e i peccati. Una storia avvincente con un finale che onestamente non credevo più possibile, arrivati a un certo punto.
Da leggere, assolutamente.

Annunci

22 maggio 2014 - Posted by | Lewis Matthew Gregory | ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: