La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Natura umana


umano

Secondo doppio episodio della terza stagione di Doctor Who.
E cominciamo (finalmente!) a ingranare.

L’episodio comincia nel pieno dell’azione, con il Dottore e Martha inseguiti e attaccati quasi fin dentro il TARDIS. E fuggire non serve, pare, perché i loro nemici sono la famiglia del sangue, e li possono inseguire attraverso il tempo e lo spazio, seguendo il suo odore, la sua scia.
L’unico modo per salvarsi è aspettare che passino alcuni mesi, trascorsi i quali i loro inseguitori moriranno.
Ma come fare?

Lo scopriamo poco a poco, il Dottore riscriverà il suo dna diventando umano e nascondendo in un orologio da taschino la sua essenza di timelord. Dando a Martha il compito di sorvegliarlo, proteggerlo e se necessario aprire l’orologio resitutendogli la sua identità e i suoi ricordi.

Il Dottore diventa quindi il signor Smith, insegnante di storia alla Farringham School for boys, assieme alla sua domestica di famiglia, Martha. Calato perfettamente nei panni di un professore del 1913 il Dottore è duro con i suoi studenti e li fa addestrare all’uso delle armi, perché siano pronti a servire il re e la patria.
Uno dei suoi studenti, Timothy, ha dei poteri psichici che gli fanno vedere e sentire cose.

Un po’ veggente, spesso ha visioni sul futuro. O sensazioni.

Intuisce così che ci sia qualcosa di strano, quando un suo compagno torna da una missione nel bosco senza le birre che doveva portare.
Non può immaginare però che sia entrato in un disco volante alieno (atterrato quella sera e cercato invano da Martha, impaurita), catturato dalla Famiglia e ucciso, il suo corpo controllato ora da uno di loro.
Così come intuisce che ci sia qualcosa di strano nel professor Smith, quando tocca l’orologio che questi tiene sul caminetto e lo sente parlare, sussurrare di potere e di magnificenza. Mettendoselo così in tasca.

Smith ricorda qualcosa. Lo fa nei sogni, tanto che tiene un diario dove scrive ciò che sogna, come fossero appunti per libri di fantasia. Storie che tutti i giorni Martha gli fa credere follie, almeno fino a quando nella sua vita non arriva Joan, l’infermiera della scuola, della quale si innamora, ricambiato.
Qui Martha si ingelosisce, così come quando il Dottore le dà il diario con i suoi sogni.

Ma il peggio avviene quando la Famiglia, decisa a scovare il Dottore, si impadronisce di altri corpi e crea un esercito di spaventapasseri viventi. Una donna delle pulizie, amica di Martha; un signorotto locale; lo studente; una bambina.
La Famiglia del Sangue ha ora carne mortale, e muove guerra al paese per scovare il Dottore.

Dottore che però ormai è Smith. Non sa niente di alieni o di timelord, non crede a Martha che tenta di farlo rinsavire, si altera quando anche Joan comincia a fargli domande in proposito.
Ma alla fine, dopo una battaglia alla scuola con i bambini che hanno combattuto e sparato e ucciso, Timothy gli riporta l’orologio.

E Smith deve scegliere.
Scegliere tra una vita umana e una vita eterna e solitaria.
Tra l’essere il professore di storia inglese o l’alieno tremendo e meraviglioso, spaventoso.
Tra una vita con Joan, figli e nipoti, e una morte serena di vecchiaia; o un’eternità in viaggio con la solitudine e la guerra.

Sapendo però che se la Famiglia sopravviverà, distruggerà il mondo.

Alla fine compie l’unica scelta possibile.

E la sua vendetta, spietata e tremenda, si abbatte sulla Famiglia per l’eternità… è la prima volta che assistiamo alla furia del Dottore, ed è davvero spaventosa.

Perché per causa loro ha avuto un assaggio di vita reale, sa cosa sarebbe potuto accadere, e ha perso tutto questo. E il Dottore non perdona. Non uccide e non perdona. Il che è anche peggio della semplice morte.

Un bellissimo episodio, finalmente.

Annunci

19 maggio 2014 - Posted by | Doctor Who, Serie tv | , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: