La torre di Tanabrus

Did you miss me?

First of his name


Tommen

Quinto episodio della quarta stagione di Game of thrones.
Dove succede poco, ovviamente, dopo lo shock della scorsa settimana.

Abbiamo l’incoronazione di Tommen, che contrariamente a quanto il trailer ci poteva far pensare ci offre una Cersei pacata e remissiva.
Al punto da parlare in tono civile a Margaery, e a proporle il matrimonio (anche) con questo suo figlio superstite. Terzo re per la rosellina del sud, e anche questa volta sarà difficile che consumi vista l’età del marito. Tsk!
Una Cersei remissiva anche nel parlare del suo matrimonio con Loras, che viene messa a conoscenza da parte del padre dei piccoli problemi di casa Lannister, con le miniere d’oro ormai esaurite e enormi debiti della corona nei confronti della Banca di Ferro, già nominata in precedenza da Davos…

Ma dietro a questa remissività si nasconde la brace dell’odio verso Tyrion, accusato da Cersei dell’omicidio del figlio primogenito.
Così tenta di manipolare il padre tra accettazione dei propri doveri, accuse agli altri figli di Tywin e sentenze lapidarie sul processo che lo vedrà giudice.
E tenta pure di muovere a compassione Oberyn parlandogli di Myrcella (e fingendo di non cogliere il senso del suo citare Elia).

A parte questo, l’azione si svolge ovviamente a nord.
Il gruppo di Jon Snow piomba sui ribelli avendone facilmente la meglio (e salvando Meera da uno stupro, come l’impassibile fratellino aveva previsto grazie alle sue visioni), ma Locke aveva già trovato il trio andando in avanscoperta e si era fiondato dal piccolo Bran per portarlo con sé (e ucciderlo, immagino). Al che il piccolo lord entra in Hodor e sfruttandolo biecamente come solo un bambino potrebbe pensare di fare impunemente ne utilizza la forza per uccidere il sicario.
La scena di Hodor che, tornato in sé, vede il sangue dell’uomo sulle proprie mani e si sconvolge è toccante, come fredda e spietata è invece quella subito dopo con Bran che lo incalza affinché esegua i suoi ordini e liberi i Reed portandoli da lui.
Al termine dello scontro i ribelli sono morti, le mogli di Craster se ne vanno via non volendo restare lì né seguire i corvi (dopo l’esempio avuto dai ribelli), la sua reggia viene bruciata e Bran fugge con i Reed, consapevole che il fratellastro lo riporterebbe a sud per proteggerlo.

Al Nido arrivano Ditocorto e sua nipote, ma una folle e impaziente Lysa Arryn rivela a Sansa di sapere benissimo chi lei sia (oltre a prodursi in una scenata di gelosia raccapricciante), di progettare di darla in matrimonio a suo figlio Robin non appena Tyrion verrà giustiziato ad Approdo del Re, e svela al pubblico non lettore di aver ucciso lei suo marito dando poi la colpa ai Lannister e scrivendo quel messaggio a Catelyn, il messaggio che ha spinto Ned a scendere con Robert nella capitale e portato rapidamente alla morte del re e alla guerra dei pretendenti re. Tutti gli eventi della storia, insomma, sono stati causati dai calcoli astuti di questo arrampicatore sociale che senza essere mai lontanamente sospettato ha orchestrato tutto quanto. Nemmeno Varys, probabilmente, immagina quanto Baelish abbia fatto.

Infine, oltre il mare Daenerys sogna di riempire un centinaio di navi di Immacolati e Secondi figli, veleggiare verso Approdo del Re e riconquistare Westeros. Ma la scoperta che le città liberate in precedenza da lei sono ricadute sotto il dominio degli schiavisti, o sono passate in mano a nuovi e crudeli dittatori sorti dal popolo, la sconvolge non poco. E le fa decidere di imparare a governare lì, nella Baia degli Schiavisti, prima di muoversi verso Westeros.

 

E settimana prossima torniamo da Theon, da Stannis (e vediamo il banchiere?) e cominciamo ad assistere al processo di Tyrion.

Annunci

7 maggio 2014 - Posted by | Game of thrones, Serie tv | , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: