La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Sulle tracce del mito


Love & Monsters (2)

Decimo episodio della seconda stagione di Doctor Who.
Carino, leggero, mi ha fatto ovviamente pensare a Doctor Horrible.

La storia è narrata da Elton Pope, un ragazzo di Londra che a seguito di alcuni eventi (diciamo gli ultimi Natali londinesi, passati tra manichini assassini e invasioni aliene, più un disco volante che si era schiantato su Londra) è diventato ossessionato dagli alieni. E girando su internet aveva trovato il blog di Ursula, con immagini dell’invasione di Londra.
Tra cui una foto del Dottore.

E ha ricordato di averlo visto, identico a com’è ora, da piccolo, una notte, in casa sua.

Da lì è stato introdotto in un piccolo gruppo di persone che ogni settimana si ritrovavano per parlare del Dottore e per cercarlo, pur senza indizi di sorta. Gruppo che poco a poco si era evoluto in un gruppo di amici, che abitavano anche distanti, ma che settimanalmente si ritrovavano per parlare di sé, per farsi aiutare, per stare con gli amici.

Il tutto ci è narrato a posteriori da Elton tramite una telecamera, che sopratutto nelle scene in camera ricorda il Dr. Horrible’s sing-along blog. Senza musica, certo.

Poi un bel giorno arriva un individuo misterioso nel gruppo, portando materiale per trovare il Dottore, e comincia a metterli duramente al lavoro per trovare questo alieno, riportandoli tutti alla loro missione originaria.
Victor Kennedy è strano, li comanda da subito ma non vuole essere toccato, da nessuno.
E membri del gruppo cominciano a sparire, dopo essere rimasti a colloquio privato con lui.

Elton rintraccia Rose, o almeno Jackie. Ne diventa amico, e quasi amante prima che Jackie torni in sè. Qui la vediamo per la prima volta come persona invece che come spalla, con la solitudine che l’assale nel sapere Rose in giro per l’universo e per il tempo, senza sapere se sia in pericolo e se tornerà. Ma pronta a lottare con le unghie e con i denti per difendere lei e il Dottore, malgrado la solitudine e la tristezza che colmano il tempo tra le loro visite.

Una storia carina e frizzante, dove l’alieno in grado di assorbire le vittime sembra molto una macchietta (ed è in qualche modo cugino degli Slitheen) al punto che una delle sue vittime gli finisce su una chiappa, dove Elton è totalmente imbranato e sembra una povera preda della panterona Jackie Tyler, dove il Dottore e Rose lo raggiungono in tempo per salvarlo solo per attaccarlo per via della sua storia con Jackie.
E dove alla fine, malgrado il lutto per la fine di Ursula, il Dottore salva la giornata portando a galla su una mattonella il volto e il cervello della ragazza. Che, essendo questo episodio leggerissimo e comico, diventa la ragazza di Elton malgrado ciò.

Ciliegina sulla torta, l’accenno al fatto che i due abbiano trovato il modo di avere una qualche vita sessuale…

Episodio divertente e carino.

28 aprile 2014 - Posted by | Doctor Who | , , , , , , ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: