La torre di Tanabrus

Did you miss me?

La Trasmittente


Trasmittente

Settimo episodio della seconda stagione del Doctor Who.
Dove il Dottore si arrabbia realmente, quando Rose diventa una vittima dell’alieno cattivo di turno.
Ah, l’amore!

Come sempre, il Dottore sbaglia le coordinate di atterraggio del TARDIS e invece di essere a New York, pronto per andare a sentire Elvis (per l’occasione si è fatto il ciuffo come il Re e ha tirato fuori una vespina, mentre Rose… beh, si è acconciata in questa maniera) si ritrova a Londra il giorno prima dell’incoronazione della Regina Elisabetta.
E non fa in tempo a capirlo che si ritrova coinvolto in due stranezze: antenne televisive che sbucano da ogni tetto, grazie a un’offertona dell’elettricista patriottico Magpie che le svende a cinque sterline per consentire a tutti di assistere all’evento; e strani individui della polizia che portano via dalle case alcune persone, nascoste da coperte in modo da non farle vedere.
Si lancia all’inseguimento ma termina in un vicolo cieco…

In realtà noi sappiamo che una qualche entità aliena è finita in un televisore della Magpie, e sta ricattando l’elettricista minacciandolo di morte. Cosa vuole? Sappiamo solo che dopo questo incontro, i televisori sono arrivati in ogni casa. E ad alcune persone è stato sottratto il volto, lasciando un viso vuoto. Dove sono finiti i visi e i cervelli delle persone, che ora vagano come automi spaventosi (o meglio vagherebbero, non venissero nascosti dai famigliari o catturati dalla polizia speciale che non può permettere scandali di questo tipo proprio in questo glorioso giorno).

Mentre il Dottore fa amicizia con il detective che se ne occupa, e dopo aver ridicolizzato un pater familiae despotico e arrogante, Rose indaga e fa subito centro. Ma è da sola, e finisce devisizzata.
E quando il Dottore la trova, dichiara giustamente che ora nessun potere nell’universo lo potrà fermare.
E così, in brevissimo tempo, risolve il caso e raggiunge l’elettricista… solo per essere messo ko dall’alieno.

Segue colluttazione finale, con tanto di invenzione del videoregistratore.

Che dire, episodio un po’ deboluccio che in originale si chiama Idiot’s lantern, il termine con cui il padre di uno degli sceneggiatori si riferiva alla televisione, e che sembra remare contro, dire che è pericoloso stare troppo alla tv.
L’unica cosa interessante al massimo è la reazione del Dottore di fronte a quanto accaduto a Rose.

Tra i più piatti della seconda stagione, direi.

Annunci

1 aprile 2014 - Posted by | Doctor Who | , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: