La torre di Tanabrus

Did you miss me?

L’impero del lupo


 

Lupo

Secondo episodio della seconda stagione di Doctor Who.
Dove incontriamo la regina Vittoria, e scopriamo le origini dell’istituto Torchwood.

Il Dottore, preda di una frenesia pop, decide di andare a un concerto nel 1979 ma, come spesso accade, sbaglia data e finisce indietro di un secolo. Proprio sulla strada che la regina Vittoria con la sua scorta sta percorrendo, a causa di un albero sui binari che le ha imposto una variazione nei suoi piani.

La carta psichica del Dottore lo fa apparire come una persona inviata a farle da protettore, e in questo modo lui e Rose (che per gli standard dell’epoca è nuda, e il Dottore spaccia per una servetta che stava inseguendo…) seguono la regina alla dimora di Lord Robert, un vecchio amico della corona che gli darà ospitalità nella sua tenuta di Torchwood. E già qui si rizzano i capelli.

All’inizio dell’episodio poi abbiamo visto un manipolo di monaci simil-shaolin prendere possesso della magione con la forza, incatenando tutti gli abitanti della casa (dalla moglie del lord alla servitù) nelle stalle, dove hanno portato anche una gabbia con dentro un prigioniero. Un uomo minaccioso con gli occhi completamente neri, che richiama a tutti loro le leggende di un uomo che si trasforma in lupo con la luna piena, leggende che da secoli circolano per quelle terre.

Ovviamente Rose scopre qualcosa e viene spedita con gli altri nella stalla, incatenata al muro, e cerca di fare amicizia con il licantropo, in realtà un alieno. Solo che lui non vuole tornare a casa, vuole entrare nel corpo di Vittoria per dare il via all’Impero del Lupo. Creando una violenta era Vittoriana steampunk, con le tecnologie del suo tempo alimentate dal carbone. Così Rose guida la fuga dei prigionieri, mentre lord Robert riesce a far capire la verità ai suoi ospiti, che il Dottore guida contro i monaci.

I problemi principali sono il pragmatismo e la religiosità di Vittoria, e il fatto che l’alieno sia un vero licantropo. Un lupo mannaro grande e grosso, inarrestabile (tranne che dal vischio, probabilmente per via di un imprinting datogli dai monaci).
Un nemico di cui sia il padre di Robert (ritenuto da tutti un eccentrico, anche a causa del gigantesco telescopio costruito) sia il principe Albert (grande amico del lord) erano però a conoscenza, e per il quale avevano creato una trappola mortale…

Nel finale la regina si rivela molto Stannis Baratheon, premiando con il titolo il Dottore e Rose per poi bandirli in esilio in quanto non religiosi e anzi addentro a queste questioni di stelle e magia.

E dichiara che, in memoria del valoroso Robert (che si sacrificherà per redimere il proprio nome macchiato dal tradimento cui era stato costretto dai monaci) creerà un istituto che studi minacce come quella appena debellata, e lo chiamerà Istituto Torchwood.
Buffo che tra le minacce per contrastare le quali crea l’istituto, ci siano pure il Dottore e Rose Tyler.

Mentre lascia perplessi l’accenno del Dottore alla possibile licantropia contratta dalla regina e passata poi a tutti i suoi eredi…

Comunque un ottimo episodio horror, con un nemico (il licantropo) reso superbamente.

Annunci

15 marzo 2014 - Posted by | Doctor Who | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: