La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Hunter x hunter (2011)


Hunter

Anime cominciato nel 2011, remake dell’anime iniziato nel 1999, tratto dal manga cominciato nel 1998.
Questo remake è a opera Madhouse, un gruppo che personalmente trovo sempre più sinonimo di garanzia.

E’ anche praticamente l’unico anime che sto seguendo al momento, e dopo un bel po’ di tempo e di episodi (quasi cento, ormai!) mi sembra giunto il momento di parlarne un poco più approfonditamente.

Si tratta di un anime di combattimento abbastanza classico, ambientato in un mondo dove esistono individui in grado di utilizzare una forza spirituale detta nen che gli conferisce poteri straordinari. Gli Hunter sono un’associazione di questi individui che tendenzialmente perseguono il bene. Studiano animali rari e pericolosi, esplorano, combattono i criminali.

Gon

Il protagonista, Gon, è il classico protagonista di questo tipo di anime.
L’aspetto ricorda quasi un certo Goku, almeno nell’acconciatura, e il carattere è molto simile. Ingenuo e leale, fiducioso e deciso.
E’ tendenzialmente stupido e qualunque discorso complicato lo potrebbe mettere ko, ma ha una forza di volontà inarrivabile, eguagliata solo dalla sua straordinaria forza (è pur sempre un bambino, ancora).
Il suo viaggio partirà dall’isola dove abita con la madre, per poter diventare un Hunter professionista. Il suo vero scopo è ritrovare Gin, suo padre, un Hunter che se ne è andato di casa quando lui era ancora piccolissimo.

La prima saga riguarda L’esame per diventare Hunter.
Qui Gon affronta le prove sempre più ardue ideate dagli Hunter per selezionare i meritevoli.
E qui incontra i primi personaggi davvero importanti per la sua storia.

Hunter 2

Fin da subito infatti incontra Leorio, un ragazzo dall’aspetto di un affarista che si rivelerà invece il più debole del gruppo, e Kurapika, un misterioso ragazzo dai modi pacati ma con un grande segreto che lo divora, un’ombra scura che lo segue e che poco a poco si dipanerà mettendoci a conoscenza della sua storia.
E poco dopo arriva Killua, un ragazzino coetaneo di Gon e sorprendente quanto lui.
Tra i quattro si instaurerà un rapporto di profonda amicizia, ma sarà sopratutto tra i due piccoletti che si creerà un rapporto speciale.
Killua sarà il primo vero amico di Gon, e Gon poco a poco con il suo carattere cambierà la vita di Killua, ultimo figlio di una famigerata dinastia di assassini.
Francamente, tra i due Killua è quello più forte, più esperto, più furbo e intelligente. Ma è sempre Gon ad avere la meglio, alla fine, grazie alla sua testardaggine e alla sua purezza di cuore.
Classico, no?

Hisoka

E poi c’è l’incontro con Hisoka.
Potentissimo e apparentemente mentalmente instabile, truccato come un incrocio tra un pagliaccio, un joker e un fante, Hisoka è un assassino spietato e persegue solo un interesse, la propria soddisfazione.
Ama affrontare nemici potenti, e per questo si rivelerà molto interessato a Gon, il cui potenziale pare essere enorme.

Ovviamente, alla fine del primo arco di storie, Gon diventa un Hunter.

Il secondo arco di storie invece, dopo aver introdotto il nen (finora si trattava di pura forza fisica, willpower e velocità) si focalizza su Kurapika.
Il suo vero obbiettivo come Hunter è quello di vendicare il proprio clan, sterminato dal gruppo criminale della Brigata Fantasma per sottrarre a tutti i suoi membri e vendere sul mercato nero i ricercatissimi occhi rossi che li contraddistinguevano.
Sviluppato un potere particolare finalizzato allo sterminio della Brigata, Kurapika fa in modo di ritrovarsi in prima linea ad affrontarli quando questi decidono di attaccare l’asta mafiosa di York Shin City.
Uno story arc cupo e violento, durante il quale Gon e Killua restano sullo sfondo del dramma personale di Kurapika, qui davvero in una versione splendidamente dark

kurapika

La fine dello story arc vedrà la Brigata ridotta molto male, con Kurapika che alla fine sceglierà l’amicizia sulla vendetta lasciando andare i suoi nemici per salvare Gon e Killua, e giocando un brutto tiro anche a Hisoka (che pure lo aveva aiutato a trovare la Brigata per poter sfruttare il caos del suo attacco e combattere da solo contro il capo della Brigata) visto che prima di liberare Quoll lo priva dei suoi poteri.

Il terzo story arc parte direttamente da qui.
Gon e Killua, seguendo infatti un indizio lasciato da Gin a Gon, sono risaliti a Greed Island, un videogioco Hunter realizzato proprio da Gin.
Questo videogioco è utilizzabile solo da chi padroneggi il nen, e trasporta nel gioco i giocatori.
All’interno è una sorta di gioco di carte collezionabili mortale, che Gon dovrà vincere per sperare di poter procedere nella sua ricerca e trovare suo padre.
E’ una storia più leggera e simpatica, che fa riprendere fiato dopo l’oscurità di York Shin City e che promette sviluppi per la Brigata e un suo futuro ritorno.

Biscuit

Anche in questo caso troviamo un personaggio che entra bene o male nel cast, si tratta di Biscuit, dall’aspetto di giovane ragazzina ma che in realtà è un’esperta utilizzatrice di Nen, addirittura maestra del maestro che aveva insegnato ai due ragazzi a usare il Nen dopo l’esame da Hunter.
I tre finiranno per primi il gioco, e Gon sfrutterà il premio per cercare di raggiungere il padre.
Ma un prerequisito indicato da Gin -e cioè che Gon fosse solo- non verrà rispettato, e Gon sarà così catapultato nel quarto story arc, quello attualmente in corso.

Kaito

Gon e Killua incontrano Kaito, un amico di Gin che studia le bestie magiche e rare.
Scoprono così dell’esistenza delle formichimere, insetti voracissimi e letali in grado di assimilare le caratteristiche di coloro che mangiano.
Ovviamente proprio adesso una regina ha cominciato a nutrirsi di umani, dopo essere finita per errore su un continente abitato.
Cominciano così a spuntare formichimere dall’aspetto umanoide, in grado di parlare e replicanti comportamenti tipicamente umani, come i sentimenti o l’individualismo.
I tre Hunter si avviano a indagare, e sembrano riuscire a gestire la situazione quando arrivano i veri problemi.
Che non sono tanto il fatto che anche le formichimere di rango più elevato imparino a usare il nen, quanto la nascita delle tre guardie reali e del re.

Guardie

Vediamo combattere solo la prima delle tre guardie, Neferpito, ma è talmente forte da costringere alla fuga Gon e Killua, e da sconfiggere rapidamente Kaito. A questo punto entreranno in scena direttamente il presidente Netero insieme ai suoi due bracci destri Morau Nobu per occuparsi della cosa.

Allo stato attuale delle cose, i due allievi di Netero, assieme a due loro allievi e ai due ragazzini, stanno andando al salvataggio della popolazione ignara della Repubblica del Golt Orientale, pronti a occuparsi a coppie delle guardie reali, mentre il presidente si dovrà occupare del re in persona.
Killua e Gon che stanno trovando alleati improbabili tra le Formichimere, e apprendendo interessanti cose su di loro, Morau e Nobu che cercano di attirare le guardie fuori dal palazzo, una giovane umana cieca che sta tenendo testa al Re…
C’è da dire che il Presidente già temeva di non essere all’altezza della prima guardia, sarà davvero uno scontro molto, molto difficile questo.

Inoltre è tornata in scena la Brigata Fantasma, impegnata a difendere con facilità la propria città di origine dalle formichimere.
Apprendiamo ora che alla Brigata si è aggiunta la sorella minore di Killua, impegnata alla ricerca del fratello… ma si tratterà di Killua o di Irumi, il compare di Hisoka e terrore del povero Killua?

Una storia di combattimento molto classica, dicevo.
Una struttura che richiama un po’ alla mente Dragon Ball ma anche Yu Yu degli spettri per il tipo di potere e gli addestramenti, mentre per esempio Greed Island strizzava l’occhio sicuramente a Yu-gi-oh.

E’ un anime piacevole, una ventina di minuti settimanali che spesso lasciano un sorriso o comunque un briciolo di curiosità.

Annunci

15 febbraio 2014 - Posted by | Hunter x Hunter | ,

3 commenti »

  1. Lo vidi diversi anni fa, fermandomi alla serie di Greed Island: Mediaset si fermò lì e poi non venne trasmesso altro. L’ho trovato gradevole, belle specialmente le storie del secondo e terzo arco.

    Commento di M.T. | 15 febbraio 2014

  2. Diversi anni fa? Allora dovrebbe essere la vecchia serie… dalle immagini trovate online i disegni mi sembrano ora nettamente migliori, la storia invece dovrebbe essere la stessa.

    Ora siamo agli scontri finali contro il Re e le Guardie, che penso durerà a lungo. Vedremo poi se la storia avanzerà, penso di si.

    Commento di tanabrus | 16 febbraio 2014

  3. Sì, è la vecchia serie: graficamente era realizzata abbastanza bene, se è migliorata tanto meglio 🙂 sperando che abbiano mantenuto la storia allo stesso livello di allora. La scoperta del nen, le vicende di Kurapika e quelle della brigata sono state davvero ben sviluppate: questa è la parte migliore. Bella anche quella di Greed Island, anche se con aspetti differenti.
    Dell’arco inerente le Formichimere ho letto in rete l’avanzamento della storia e cosa dovrebbe venire dopo, ma non vedendo come è stata realizzata e sceneggiata non mi posso esprimere.

    Commento di M.T. | 16 febbraio 2014


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: