La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Incipit – Cryptonomicon


Questo libro mi era stato consigliato tempo fa da Valberici, gira intorno alla matematica e al crittaggio dei messaggi. Non mi ricordo se il suo consiglio era arrivato dopo la mia lettura de Il club dei filosofi che volevano cambiare il mondo o in seguito a qualche commento su articoli che riguardavano la cifratura dei messaggi.
Comincia durante la seconda guerra mondiale, tra soldati, ingegneri e matematici che saranno poi intenti a decifrare i messaggi tedeschi.

Due ruote stridono. Due grida.
Un boschetto di bamboo, tutti tagliati.
Da lì, suoni di allarme.

…è il meglio che il Caporale Bobby Shaftoe possa fare con così poco preavviso – sta in piedi sul predellino, tenendo il suo Springfield con una mano e lo specchietto retrovisore con l’altra, quindi contare le sillabe sulle sue dita è fuori questione. “Ruote” ha una sillaba o due? E “grida”? Il furgone finalmente decide di non ribaltarsi, e ricade pesantemente sulle sue quattro ruote. Il grido -e il momento- sono persi. Bobby può ancora sentire il raffreddamento lavorare, però, e ora c’è anche lo scricchiolio simile a colpi di pistola dei collegamenti della frizione mentre Private Wiley scala le marce. Può essere che Wiley stia perdendo la calma? E dietro, sotto il tendone, una tonnellata e mezzo di schedari  che sferragliano, libri di codici che scivolano, benzina che sculaccia i serbatoi del generatore elettrico della Stazione Alfa. L’inferno del mondo moderno per gli scrittori di haiku: “Generatore elettrico” è lungo quanto, nove sillabe? Non potresti nemmeno metterlo nel secondo verso!
“Abbiamo il permesso di passare sopra alle persone?” chiede Private Wiley, e poi schiaccia il clacson prima che Bobby Shaftoe possa rispondere. Un poliziotto Sikh spintona un portatore. La reazione istintiva di Shaftoe è:
Certo, cosa potrebbero fare, dichiararci guerra? ma in quanto ufficiale di più alto grado su questo furgone probabilmente deve usare il cervello o qualcosa del genere, quindi per ora non lo dice. Si riassume la situazione:
Shangai, 1645 ore, Venerdì 28 novembre 1941. Bobby Shaftoe, e l’altra mezza dozzina di Marines sul suo furgone, stanno fissando la lunga Kiukiang Road, sulla quale hanno appena fatto svoltare questo bolide. La cattedrale è sulla loro destra, il che significa che loro sono, cosa? a due blocchi dal Bund. Lì è ormeggiata una nave della Yangtze River Patrol, in attesa del materiale che hanno sul retro del furgone. L’unico problema è che questi due particolari blocchi sono abitati da all’incirca cinque milioni di cinesi.
Ora, questi cinesi sono cittadini sofisticati, non contadini bruciati dal sole che non hanno mai visto automobili prima d’allora – si sposteranno dalla strada se guidi veloce e suoni il clacson. E infatti molti di loro si spostano su un lato o l’altro della strada, creando l’illusione che il furgone si stia muovendo più velocemente delle 43 miglia orarie segnate sul cruscotto.
Ma la foresta di bamboo nell’haiku di Bobby Shaftoe non è stato messo solo per aggiungere un piccolo sapore orientale nel poema e stupire la gente a casa in Oconomowoc. C’è
moltissimo e pesante bamboo davanti al furgone, dozzine di portantine che bloccano la loro strada verso il fiume, perché gli ufficiali della Flotta Asiatica della U.S. Navy, e del Quarto Marines, che hanno escogitato questa piccola operazione, hanno dimenticato il fattore Venerdì Pomeriggio. Come Bobby Shaftoe gli avrebbe potuto dire, se solo si fossero presi la briga di chiedere a un povero soldato, il loro percorso li avrebbe portati direttamente nel cuore del distretto bancario. Qui ci sono la Banca di Hong Kong e Shangai, ovviamente, la City Bank, Chase Manhattan, la Banca d’America, la BBME e la Banca Agricola Cinese e un’infinità di piccole banche di provincia, e molte di  queste banche hanno contratti con quel che resta del Governo Cinese per stampare moneta. Deve essere un affare dispendioso perché tagliano le spese stampando su vecchi giornali, e se sai leggere il cinese, puoi vedere le notizie dello scorso anno e i risultati delle partite di polo in controluce tra i numeri colorati e le immagini che trasformano questi pezzi di carta in valuta legale.

Annunci

11 febbraio 2014 - Posted by | Incipit, Stephenson Neil | , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: