La torre di Tanabrus

Did you miss me?

I peggiori libri del 2013


Come ogni anno, cominciamo la marcia di avvicinamento alla fine dell’anno con l’elenco dei libri letti nel 2013 e che non vi consiglio assolutamente.
Sono solo sei, fortunatamente, e cominciamo subito con The hawk and his boy.

Che, per carità, non ha chissà quali pecche… il mondo ha un suo certo interesse, la scrittura è corretta, si lascia leggere.
Ma non succede niente di niente, a parte che un orfanello che spera di diventare una sorta di Locke Lamora compie un furto su commissione, curiosa ottenendo uno strano potere che lo salva dalla morte quando i mandanti eliminano i testimoni, e poi passa il tempo a scappare dal mago cattivo che si finge buono. Protetto da un mago incapace ma sapiente. Con tanti accenni a cose antiche che però non portano a nulla di nulla di nulla.
In pratica, è soporifero.
Peccato.

Alone on the edge era stato una bella delusione: si vendeva come un bel romanzo di fantascienza con isolamento, pazzia e un’intelligenza artificiale minacciosa, invece si riduce alla storia d’amore di una donna e di un’IA che diventa senziente, storia cui viene dato un po’ di pepe dalla comparsa di un contractor idiota di un’ancora più idiota compagnia mineraria interstellare.
Inutile.

Poi c’è stato Exiled. Urban fantasy, young adult, individui eletti del bene che vivono in villaggi segreti (come i ninja, si) e hanno poteri particolari ed elementali dalla nascita. Votati a combattere il male e i demoni.
Il protagonista che sembra non avere poteri e viene esiliato e deriso, mentre in realtà salterà fuori che è il più potente di tutti quanti. E si allea con un altro cacciatore creduto morto, che invece ha scoperto la corruzione tra i ranghi del bene. E con un demone ragazza, giovane e buona e attraente. Ovviamente scoppia l’amore, anche se non lo vogliono ammettere.
E il ragazzo fa amicizia con tutti i demoni utili, immediatamente, malgrado sia idiota e attaccabrighe.
Prevedibile e ridicolo.

Anche Kayla 6982 è stato molto deludente, questa volta perché in diversi me ne avevano parlato bene.
Uno YA distopico e fantascientifico, che però è risultato la fiera della banalità. Con in più la protagonista riottosa e sempre in disparte, coinvolta in cose più grandi di lei (come Katniss, ok) ma che fa meccanicamente quello che le viene detto, consapevole di venire coinvolta in qualcosa di losco ma senza avere la forza o la volontà di ribellarsi, di fare qualcosa di testa sua (al contrario di Katniss… lei si sarebbe fatta macellare, nell’arena).
Banale, e le parti distopiche sono trattate come se il pubblico fosse di bambini.

Si, tra i libri peggiori dell’anno ho inserito anche The republic of thieves, La repubblica dei ladri di Lynch.
No, non è un libro pessimo come gli altri.
Ma non è minimamente all’altezza de Gli inganni di Locke Lamora, e nemmeno di I pirati dell’oceano rosso. E con l’attesa interminabile per questa uscita, ci si aspettava molto, molto di più.
Carina la parte nel passato, ma nel presente l’intera trama resta sempre sullo sfondo, e sembra (sembra… diciamo pure che lo è) un mero pretesto per presentare Sabetha, per introdurre il villain che perseguiterà Locke fino alla fine della saga, e per dare indizi sulla sua vera identità.
Poco, troppo poco per questa saga.

E infine Freya the huntress, secondo volume della trilogia Europa ambientata (come i libri precedenti di questo autore) in un mondo alternativo dove la civiltà si è sviluppata un po’ più a sud, a causa dell’ultima glaciazione rimasta in atto invece di sparirsene per i fatti suoi.
Idea intrigante, ma personaggi senza spessore e trama prevedibile. Più un deus ex-machina assurdo.

Annunci

29 dicembre 2013 - Posted by | Bunn C. H., classifiche di fine anno, Lewis Joseph Robert, Lynch Scott, Merrick, Sandler Karen, Stutzman | , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

6 commenti »

  1. Se vuoi aggiungere qualcosa di veramente brutto da sconsigliare prima della fine dell’anno potresti leggere il seguito di Grave mercy. 😛
    Comunque quest’anno anch’io sono stata fortunata: libri veramente brutti ne ho incocciato pochi, forse una decina.

    Commento di librisognanti | 29 dicembre 2013

  2. Sconsigliati gli ultimi due libri della trilogia del Signore degli Enigmi di Patricia Mckillip: due mattoni davvero pesanti con personaggi che facevano gara a chi era più stupido e ottuso.

    Commento di M.T. | 29 dicembre 2013

  3. mi rattrista il commento tranchant su Lynch…

    Commento di Bruno | 30 dicembre 2013

  4. Triste parabola di una promessa bruciata, al momento 😦

    Commento di tanabrus | 30 dicembre 2013

  5. incontentabile. Come metà dei lettori di Lynch. Fortuna che appartengo all’altra metà, quella che si gode un libro anche quando non è come si aspettava. Sì, per metà del libro si presenta la persona che per il protagonista più conta al mondo, e contro cui deve lottare quando invece vorrebbe costantemente farci tutt’altro. Hai detto niente, eh. Per l’altra metà si vedono i nostri, da adolescenti, destreggiarsi in un ambiente di cui non conoscono nulla. Ripeto, hai detto niente. Pochissimi combattimenti, quasi nessuno, in effetti. E allora? Un po’ di campagna elettorale modello Watergate. Una rivelazione sul passato di Locke che potrebbe benissimo essere una panzana, ma che se fosse vera sarebbe uno sconvolgimento non da poco. L’accenno ad un villain di proporzioni mostruose. Pochissima comicità, ma con quello che hanno passato i protagonisti non avrebbe avuto senso mettercela.
    Insomma, un libro del tutto diverso dai Pirati dell’oceano Rosso.
    Che a sua volta era del tutto diverso dagli Inganni di Locke Lamora.
    Brutta cosa, quando i lettori si adagiano sui modelli già visti. O si aspettano scoppi di mortaretti appena aprono le pagine di un libro atteso.

    Commento di tolmancotton | 28 marzo 2014

  6. Non è che il libro non era come me lo aspettavo, ma che non mi ha preso e non mi è piaciuto particolarmente.

    Commento di tanabrus | 28 marzo 2014


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: