La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Rose, La fine del mondo


download

 

Alla fine ho ceduto al lato oscuro, e mi sono preso la prima stagione del Doctor Who in dvd.
Così, tanto per rivedermi l’intera serie.
E ho cominciato con i primi due episodi.
Penso proprio che comincerò a sparare qualche riflessione a posteriori su questi episodi, rivedendoli a distanza di tempo, con la consapevolezza di quanto accadrà in futuro.

Con Rose è cominciato tutto, il primo episodio della rinascita del Dottore.
In realtà il mio primo episodio era stato il primo con l’Undicesimo Dottore, e con l’esordio di Amelia Pond.
Ma quando mi ero accorto dell’errore avevo stoppato le macchine ripartendo da qui.
Da Rose, Rose Tyler, Billie Piper.

La prima delle nuove companion del Dottore.
E il Nono Dottore, ben distante dai successivi per aspetto e carattere, in giacca di pelle e meno folle, meno ilare.
Un tentativo della produzione?
Può essere, di sicuro rivedere a distanza di anni questo episodio mi ha fatto notare quanto all’inizio il Nono Dottore fosse… scostante.
Insensibile al potenziale rischio di morte di Mike, più interessato al dare all’alieno una possibilità di salvezza che non ad assicurarsi che il ragazzo di Rose fosse vivo.

E malgrado tutto questo potesse dargli una qualche aura da duro, il fatto che alla fine fosse totalmente inerme consentendo a Rose Tyler di vestire i panni dell’eroe che salva la Terra e il Dottore infrange questo tentativo di rendere il Dottore una persona cazzuta.
Ma ci consegna una Rose dalla personalità molto forte, che decide di voler sapere la verità a tutti i costi. Una Rose che appare anche più forte psicologicamente quando a farle da spalla c’è la macchietta Mike.

 

Il secondo episodio, La fine del mondo, ci portava invece al primo viaggio di Rose e del Nono Dottore, ad assistere alla morte del pianeta Terra.

Qui Rose indossa i suoi panni di brava companion dandoci un punto di vista umano, avendo dubbi e paure, e facendosi salvare dal Dottore che può finalmente mostrare il suo leggendario acume.
Ma il Dottore mostra anche altro.

Mostra ancora un po’ troppa indifferenza nei tentativi di salvare Rose intrappolata nella stanza senza schermatura; e mostra una freddezza assoluta, tornata solo di recente, nel suo punire consapevolmente Cassandra, richiamandola senza assistenti nella stazione ormai surriscaldata dal suo stesso sabotaggio. Ben sapendo cosa sarebbe successo all’ultima terrestre.

A parte queste note sul Dottore, mi sono piaciuti i momenti di riflessione di Rose, quando si chiede cosa ci faccia lei , in balia di uno sconosciuto che l’ha portata alla fine del tempo e si chiede quanto sia stata saggia la sua scelta di seguirlo. Un dubbio legittimo, non c’è che dire, anche se il Dottore è innocuo. Più o meno.

Ammetto però di essermi perso, anche questa volta che sapevo che prima o poi sarebbe arrivato, il riferimento a Bad Wolf, che pare fosse stato inserito in un fantomatico “Scenario Bad Wolf“.
Cercherò di cogliere i prossimi riferimenti.

 

…sto già pensando di procurarmi le altre stagione e gli speciali…

Annunci

13 dicembre 2013 - Posted by | Doctor Who | , , , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: