La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Zanne e acciaio


Sesto numero di Dragonero, e finalmente la serie torna a essere piacevole.
A parte un paio delle solite pecche.

La storia mi è piaciuta, è la prima parte e basta ma è piacevole.
Sarà perché è una storia credibile, sarà perché si concentra su meno personaggi, sarà perché è di stampo classico… fatto sta che mi è piaciuta.

Ian e Gmor se ne partono per una missione, ma lungo la strada si fermano in un villaggio dove un orco impazzito è arrivato, ha massacrato una persona e ha rischiato di fare una strage. Ovviamente è stato soppresso, ma l’evento era abbastanza anomalo da far propendere lo scout per un breve soggiorno nel villaggio, allo scopo di indagare un poco su questo orco.
Tanto più che c’era Gmor.

C’era, perché dopo aver fatto una solitaria pira funebre per l’orco morto Gmor è stato sedato e rapito da due loschi figuri… e incomincerà la sua storia personale, prigioniero di una carovana zingara alle dipendenze di un alchimista elfo scuro, che gira per i villaggi delle frontiere remote (dove quindi l’Impero è meno presente) per portare i suoi esemplari a combattere nelle arene clandestine.
Esemplari di cui ora Gmor fa parte, come ne faceva parte l’orco impazzito a causa della droga e morto.

Gmor costretto a fare il gladiatore, mentre Ian tenta di raggiungerlo per salvarlo.
E qui la storia peggiora.
Appena Gmor sparisce Ian capisce tutto quanto, con un intuito inaudito, e parte subito all’inseguimento. Solo il fatto che Ian scopre la sparizione dell’amico al mattino gli impedisce di raggiungere immediatamente la carovana, e un temporale notturno ci regala questa storia cancellando le tracce della carovana e rendendo più difficile al supereroe Ian trovare Gmor.

Altra difficoltà da digerire, la cerusica che si francobolla a Ian partendo subito con lui alla ricerca di Gmor.
Spero abbia dei motivi reconditi per farlo, altrimenti è un personaggio che senza motivo parte disarmato nelle lande selvagge all’inseguimento di un gruppo di zingari armati e pieni di creature feroci da usare nei combattimenti. Furbizia allo stato puro.

A parte questa temporanea new entry femminile e l’intuito di Ian, la storia è finalmente piacevole.
Ero fortemente tentato di non prendere questo numero, non mi dispiace di aver ceduto alla tentazione.

Annunci

21 novembre 2013 - Posted by | Dragonero | , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: