La torre di Tanabrus

Did you miss me?

La coda di lettura: La bambina che fece il giro di Fairyland per salvare la fantasia


Questo libro, assolutamente non preventivato, è arrivato la scorsa settimana a causa delle offerte di Amazon.
Lo avevo da tempo in wishlist, ed ha ricevuto ottimi giudizi da parte di diversi conoscenti con gusti non troppo dissimili dai miei.
Era anche stato scelto come lettura del mese nel gruppo YA su Gooreads, ma non ero riuscito ad accodarmi.

Evidentemente è destino che mi legga questo libro, visto che mi è piovuto addosso a 1,99 €

A dodici anni, Settembre vive una vita normalissima nella fin troppo tranquilla cittadina di Omaha, in Nebraska. In realtà, da sempre sogna una vera avventura. Così, il giorno in cui un distinto signore bussa alla sua finestra e, presentatosi come il magico Vento Verde, le propone di partire per un fantastico viaggio fino a Fairyland, Settembre accetta senza esitazioni. Non lo avreste fatto anche voi? Dopo l’emozionante viaggio in sella a un leopardo che vola, Settembre si ritrova catapultata su Fairyland – sola, perché il magico Vento Verde non può mettere piede sull’isola, governata da una capricciosa e crudele Marchesa che tiranneggia i suoi sudditi. Soltanto Settembre può aiutare il popolo di Fairyland, ritrovando l’antico scrigno nascosto da qualche parte in una foresta incantata. Un compito tutt’altro che facile, denso di pericoli e di prove da superare, in cui però verrà aiutata dai molti nuovi amici che la sua generosità le ha procurato, in particolare da un drago alato con la passione per i libri e da un misterioso ragazzo di nome Sabato. E alla fine, dopo mille avventure, Settembre – che sognava di viverne una sola! – grazie al suo cuore grande, al coraggio e all’immaginazione riuscirà ad avere la meglio sulla cattiveria, l’avidità e la superbia che regnano a Fairyland, salvando così per tutti i bambini il mondo della Fantasia.

Annunci

4 ottobre 2013 - Posted by | Valente Catherynne | , ,

4 commenti »

  1. Sono curiosa di sapere che ne pensi: mi incuriosiva molto, ma dopo aver letto le prime pagine in libreria non ero del tutto convinta. Non saprei nemmeno spiegare perché, però.

    Commento di Camilla P. | 6 ottobre 2013

  2. Certo!
    Onestamente non sapevo neanche fosse stato tradotto in italiano, lo avevo scoperto un annetto fa con un gruppo di lettura, in inglese, ma poi non ero riuscito a partecipare alla lettura…

    Commento di tanabrus | 7 ottobre 2013

  3. La storia infinita al femminile?

    Commento di Francesca | 7 ottobre 2013

  4. Potrebbe essere, vedremo 🙂

    Commento di tanabrus | 8 ottobre 2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: