La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Second Sons


Tyrion

Ottavo episodio della terza stagione di Game of Thrones.
Un episodio incentrato su tre sole scene: i Secondi Figli, il matrimonio di Tyrion e la scelta di Stannis.

La prima scena è anche quella più -al momento- inutile: Daenerys prova a comprare i mercenari che difendono gli schiavisti, due dei tre capi sono contrari all’accordo.
Daario, incaricato dagli altri due di uccidere a tradimento la Madre di Draghi, è invece colpito dalla sua bellezza e fa fuori gli altri due, portando le loro teste in dono alla khaleesi. Nessuna sorpresa, insomma. Giusto l’aspetto di Daario, che immaginavo diverso.
Ora aspettiamo l’azione.

La seconda scena, per me, è la scena principale dell’episodio.
Il matrimonio gioioso tra Tyrion LannisterSansa Stark, la felice unione che legherà i Lannister dell’est con gli Stark del nord.
Un evento lieto dove tutti gioiscono e sono felici.
A partire da Tyrion, che viene visto come un mostro dalla sua sposa bambina e che ora è abbastanza disprezzato dalla sua amante.
Passando poi a Sansa, che preferirebbe morire piuttosto che sposare un Lannister ora che ha visto chi Joeffrey sia realmente. E lasciamo stare sposare un nano vizioso e malvagio.
Abbiamo poi Tywin, che ama essere imbarazzato dal figlio odiato, ubriaco al suo stesso matrimonio al punto di offendere pubblicamente il re e da umiliare tutti quanti.
C’è la sorella dello sposo, Cersei, che sprizza gioia da tutti i pori: il figlio non la considera più per niente, e il padre la sta dando in sposa al principino omosessuale dei Tyrell.
Lo stesso Loras prova ad avvicinarsi a Cersei venendo quasi sbranato dalla regina madre. Tanta, tanta felicità!

E va bene che il reuccio non porta a termine il proposito annunciato sadicamente a Sansa di raggiungerla nottetempo, mentre lo zio fosse addormentato, per divertirsi con lei.
Ah, la gioia e l’armonia dei matrimoni!
E ancora aspetto di vedere le nozze del Pesce Nero, a breve…

Infine, abbiamo l’episodio che passa quasi in sordina ma che in realtà è fondamentale per la stagione e la serie.
Stannis libera il Cavalieri delle Cipolle dietro giuramento che non avrebbe fatto niente contro Melisandre, perché in realtà anche lui non sa bene come comportarsi. Potere a prezzo dell’anima?
Melisandre intanto seduce il povero torello Baratheon, si spoglia, finge di voler praticare bondage estremo… poi fa la pernacchia al ragazzotto, ora legato e seminudo, e lo cosparge di sanguisughe. Che, si sa, il sangue di re è potente. E tutti si pensava al sacrificio rituale, invece è solo un prelievo di sangue.
Anche da lì.
Ahio.
Comunque alla fine ha tre sanguisughe cicciotte, le dà a Stannis che chiede la morte per i suoi nemici reucci.
Morte per Jeoffrey, e qui nessuno ha niente da ridire. Finto re frutto dell’incesto e causa della morte del fratello.
Morte per Balon Greyjoy, e anche qui ci sta. Il re ribelle già una volta domato dal fratello e da Ned Stark.
Morte per Robb Stark, l’indipendentista del nord, il leghista di Westeros. E qui ci sta meno, Robb è simpatico e la famiglia Stark è praticamente la protagonista della storia, no?
Ci sarà una guerra tra Robb e Stannis a breve? Cosa accadrà con la magia che Stannis ha cercato di fare?

Io lo so, io lo so, peppeppero peppeppè…

Comunque un bell’episodio.
E ora voglio il finale in crescendo!

Annunci

30 giugno 2013 - Posted by | Game of thrones, Serie tv | , , , , , ,

6 commenti »

  1. Shae è parecchio diversa dal libro, vedi la reazione avuta qua, nel libro Tyrion ci resta male perché a Shae non importa nulla che lui si sposi con Sansa, nella serie tv è gelosissima…
    Considerato quanto ci tengono a rendere la relazione Tyrion/Shae una storia romantica, mi chiedo davvero come abbiano intenzione di gestirla la cosa alla fine…

    Commento di Fra | 3 luglio 2013

  2. Beh, questa Shae è molto interessante.
    E se gestiranno il tutto come penso, renderebbero più colpevole lei liberando al tempo stesso dal suo grande peccato Tyrion…

    Commento di tanabrus | 4 luglio 2013

  3. Mah, non so, le azioni di Tyrion in tal senso già nei libri non m’erano piaciute molto, il fatto che abbiano reso Shae un personaggio più simpatico per me peggiorerebbe solo la cosa…

    Commento di Fra | 4 luglio 2013

  4. Si, ma se agisse non perché costretta ma in seguito a una lenta evoluzione di gelosie e ira per il trattamento ricevuto (vedi Varys)? Del resto lei si sente solo usata ormai e ci soffre, vede Tyrion con Sansa… a quel punto, se la sua fosse una vendetta verso Tyrion ormai in disgrazia, sarebbe quasi più comprensibile la reazione del Folletto rispetto alla versione originale, dove agisce solo spinto nell’orgoglio (e principalmente per l’accusa di avere infierito raccontando del gigante).

    Commento di tanabrus | 4 luglio 2013

  5. Il fatto è che Shae non sembrava essere particolarmente “costretta” quando Tyrion la trova nel letto di Tywin che mormora “mio signore” con un sorriso sulle labbra che poi si gela quando vede Tyrion…
    Poi, per carità, sempre in una posizione subalterna è, porella, e quel che Ty fa non sta bene (tanto per usare un eufemismo), ma… boh…

    Commento di Fra | 4 luglio 2013

  6. Beh, il lavoro è pur sempre lavoro. Soprattutto se ben retribuito e se l’alternativa è la morte 😉

    Commento di tanabrus | 5 luglio 2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: