La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Zetsuen no Tempest


Zetsuen

Questo anime è andato in onda dall’ottobre 2012 al marzo 2013.
Ne ho già parlato spesso, e per quanto mi riguarda è stato l’anime migliore della scorsa stagione autunnale-invernale.
Quanto meno per quanto riguarda la prima stagione…

Nella prima parte (qui un brevissimo sunto della trama, a grandissime linee) c’è azione, c’è introspezione, ci sono citazioni Shakespeariane.
Abbiamo il governo giapponese e semplici studenti, abbiamo magia e armi.
Abbiamo una verosimiglianza, un’aura di credibilità che permea l’intero anime.
Non ci sono eccessi, non ci sono cavolate.

Tutto ruota intorno ai misteri di chi sia il responsabile della morte di Aika, di cosa sceglierà di fare l’impulsivo Mahiro, di cosa siano davvero gli Alberi, di chi sia il Mago dell’Exodus.

La prima stagione termina con l’Albero della Genesi che, ottenuto il proprio scopo (il ritorno di Hakaze), uccide Mahiro e Yoshino.
La seconda parte con loro in vita, salvati da Hakaze e Samon.
Seguiamo il risveglio di Mahiro, in un mondo profondamente cambiato.
Gli eserciti del mondo hanno perso contro il potere dell’Albero della Genesi, che ha invaso la Terra e punito chi giudicasse colpevole di reati o misfatti.
Come risultato, un mondo decimato e provato è ora privo di violenza e criminalità: come puoi comportarti male quando Dio è in mezzo a te, onnipresente, pronto a giudicare e uccidere di conseguenza?

Ma non c’è più libertà, e Samon non è contento.
Pensa che Yoshino possa essere il Mago dell’Exodus, ed è pronto ad assoldare Mahiro per uccidere l’amico.
Come mai lo pensa? Yoshino è la persona che più di tutte ha contribuito ad arrivare a questo punto, e ora è il consigliere fidato della Principessa, il suo amore incoffessato. Può far pendere la bilancia in ogni direzione voglia, ha in mano il destino del mondo.
Già, perché lui e la Principessa hanno intrapreso un pellegrinaggio per conoscere questo nuovo mondo e capire se la Genesi vada combattuta o meno.

 

Ovviamente Yoshino non è il Mago dell’Exodus, e altrettanto ovviamente il vero mago dell’Exodus è chi da tempo si pensava fosse: Aika.
Lo scopriamo quando Hakaze viaggia nel passato per scoprire la verità sul suo omicidio.
Aika le confida il tutto, consapevole che proprio la sua morte produrrà il massimo vantaggio per la sua causa.
E morirà per mano di Hakaze stessa.

Ma a questo punto il desiderio di vendetta di Mahiro e Yoshino è appagato, è stata lei a volere morire.
L’unica cosa che possono fare è seguire le sue ultime volontà e distruggere l’Albero.
E per farlo addestreranno un giovane stregone dell’Exodus perché sia in grado di combattere contro la Genesi e di vincere.

Questo è l’unico punto in cui la narrazione crolla.
Quando decidono di far comparire il giovane pubblicamente, come Mago dell’Exodus, come un fenomeno da telecamere.
E trasformano Hakaze nella Principessa Danzante.

Quei momenti sembrano quasi scontri tra supereroi, un vero peccato perché fino a ora l’anime era rimasto su livelli davvero elevatissimi.
Comunque, mettendo da parte la tristezza provocata da questa pagliacciata, nella seconda stagione abbiamo buoni momenti di introspezione.
Come quando Yoshino crolla e speiga il perché dei suoi comportamenti, della sua indifferenza.
O come quando il giovane stregone, l’unico esterno del gruppo, con poche e banali osservazioni pronuncia verità evidenti che nessuno vedeva o voleva vedere.

 

Mi ripeto, mi è dispiaciuta la caduta di stile supereroistica degli scontri tra Maghi, ma a parte questo si è trattato davvero di un ottimo anime.
Sono contento di essermelo potuto gustare in tempo reale, settimana dopo settimana.

Annunci

16 giugno 2013 - Posted by | Setsuen no Tempest | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: