La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Incipit – Godbreaker


969403_575156909195147_68896304_n

Il libro è uscito pochi giorni fa, giovedì sono riuscito a procurarmelo in libreria.
L’ultimo libro di Luca Tarenzi, e scusate se è poco… ecco come comincia!
Io me lo gusterò in aereo, che mi faccio qualche giorno a Londra con la khaleesi.
Ci sentiamo al ritorno!

Era passata da due ore la mezzanotte quando Liàthan si accorse che era arrivata la Morte.
Fuori i fuochi d’artificio si erano spenti da un pezzo, ma dalle strade saliva comunque un chiasso tremendo, udibile persino in mezzo alla musica che martellava dalle casse. Che quello di Camden Town fosse uno dei Capodanni più rumorosi di tutta Londra era ben noto, ma quell’anno parevano essersi spalancate le porte del girone punk dell’Inferno.
Eppure Liàthan fu subito certo di aver sentito entrare la Morte, come se al tocco del suo piede sulla soglia ogni altro rumore si fosse azzittito per un istante.
Tentò di alzarsi, ma qualcosa gli premeva sulle gambe. Ci provò ancora e stavolta il peso finì sul pavimento con uno strillo di protesta. In piedi, Liàthan scrutò la cosa caduta attraverso la nebbia alcolica fino a mettere a fuoco una ragazza mora, molto giovane, molto truccata, poco vestita, con la faccia offesa di chi era stato appena buttato per terra. Si strofinò gli occhi e ignorando le lamentele di lei si diresse verso il centro del locale.
La stanza immensa, che occupava per intero il secondo piano di un edificio grande quanto un magazzino, era un’unica marea colorata di gente che ballava, urlava, rideva e ingurgitava alcol sotto le luci lampeggianti, identica a quella che stava affollando le strade, solo più ammassata. Liàthan ricordava vagamente di aver preso lui in affitto quel posto, di aver oganizzato il party, fatto portare le luci, la musica, le bottiglie a migliaia, ma in quel momento il suo unico pensiero fu ‘Ma chi cazzo è tutta questa gente?’.
Gli sembrava di avere la testa foderata di gomma. Sapeva di aver bevuto, e tanto, già prima di mezzanotte. E di aver fumato e ingoiato roba. Non solo sballi da esseri umani, anche altra roba: rugiada sacra, funghi luminosi cresciuti sull’Altopiano di Leng, e quell’intruglio nuovo che aveva portato Siaghal e che a detta sua conteneva sudore e sangue cavati a una pietra con la tortura.
Dov’era Siaghal?
Liàthan si guardò intorno, ma vide solo creste punk, minigonne di pelle e mani che impugnavano bottiglie.
Si premette le tempie. Stava succedendo qualcosa. Qualcosa di imprevisto. Era arrivato qualcuno e Liàthan sentiva un filo nella trama del Fato che vibrava, teso tra lui e una presenza che adesso era lì, in quella sala, ed era connessa con lui e con il suo destino, tanto intimamente che solo un idiota avrebbe pensato che fosse giunta lì per caso.
Barcollò e si appoggiò alla parete. Da qualche parte nella sua mente era nascosto il segreto che lo avrebbe fatto tornare sobrio e lucido in un istante. Conosceva la sua carne, come la poteva conoscere solo chi l’aveva abitata per millenni. Avrebbe potuto ordinare a ogni singola cellula di espellere le sostanze chimiche estranee, di metabolizzare l’alcol in pochi secondi; cazzo, poteva ordinare loro persino di mutare forma se ne aveva voglia!
Se solo si fosse ricordato come si faceva.

Annunci

8 giugno 2013 - Posted by | Tarenzi Luca | , , ,

2 commenti »

  1. Bene!
    Per caso hai letto “Quando il diavolo ti accarezza”? A me manca, ho letto solo “Il sentiero di legno e sangue”, che non mi è dispiaciuto affatto.

    Commento di Ema | 14 giugno 2013

  2. Certo, e te lo consiglio. Mi era piaciuto, se cerchi la categoria Tarenzi lo trovi… era uscito un paio di anni fa, mi pare.

    Commento di tanabrus | 14 giugno 2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: