La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Hide


Nono episodio della settima stagione del Doctor Who.
E finalmente si torna a ragionare.

Se l’ultimo episodio mi aveva infatti lasciato particolarmente deluso, adesso ci riprendiamo sensibilmente.
E torniamo a goderci la serie grazie a un episodio horror.
Ma il tipo di horror che si rivela in fondo in fondo una love story.

Abbiamo una casa infestata da un fantasma, e il professor Alec Palmer che con l’assistente psichica Emma Grayling cerca di trovare la verità sul fantasma, un fantasma immortalato in molti scatti.
Sempre nella stessa posa.
E che da tempo si è sintonizzato con Emma, lanciandole ripetute richieste di aiuto.
Ma abbiamo anche la storia d’amore ancora da realizzarsi tra il professore e l’assistente, lei timorosa di intrepretare male i suoi segnali e lui ossessionato dai fantasmi che si porta dietro fin dalla fine della guerra.

Abbiamo il legame dell’amore familiare e la forza del sangue che si fanno sentire attraverso i millenni.

Abbiamo la storia d’amore che non ci aspetteremmo, e che il Dottore comprende solo alla fine dell’episodio.

 

Abbiamo una bella atmosfera cupa, con metà episodio horror senza quasi l’intromissione della sci-fi.

Abbiamo poi il TARDIS, anzi Sexy, che parla finalmente con Clara quando questa si ritrova per l’ennesima volta tagliata fuori dalla nostra amata scatoletta blu, e proprio quando in gioco c’è la vita del Dottore.
Abbiamo un bel dialogo tra il Dottore e Clara, con la nuova companion che come tutte le precedenti accompagnatrici comincia a fare i conti con le proprie differenze rispetto al Dottore. L’effimera durata della vita umana paragonata all’eternità di un Timelord, una creatura immortale che ha visto il principio e la fine di ogni cosa.
Abbiamo il Dottore che ammette di vedere Clara come il più grande mistero da risolvere, e ammette di essere tornato indietro nel tempo proprio in quella casa infestata al solo scopo di farla analizzare in segreto da una psichica per tentare di capirci qualcosa.

Abbiamo il caro vecchio Geronimo! quando l’Undicesimo si tuffa nell’universo tascabile.

 

Purtroppo c’è la piccola incongruenza del secondo viaggio col TARDIS nell’universo tascabile, quando la cosa era così rischiosa che il Dottore ha preferito rischiare la vita di Emma piuttosto che fare avvicinare volontariamente il TARDIS all’altro unvierso.
E l’altra piccola incongruenza del TARDIS che parla a Clara (e mostrandosi con le sue stesse fattezze, spiegando la cosa con l’egocentrismo di Clara!!), dato che in passato aveva dichiarato che non avrebbe più potuto parlare col Dottore, che addio agli ologrammi e ai sistemi vocali. Sono tornati attivi tutto d’un tratto?
E poi la frenesia di tutti per salvare il Dottore rimasto intrappolato: ha appena spiegato che decenni di prigionia per Hila erano stati pochi minuti, cosa sarebbe mai stato un giorno di riposo per far riprendere Emma?

 

Il decimo episodio sarà il viaggio al centro del TARDIS, spero in qualche risposta sul comportamento di Sexy.
Che, ricordiamolo, il TARDIS è enorme. E pericoloso. Chiedere a Amy e a Rory per conferme in merito, o al Dreamlord che aveva giocato con loro.

Annunci

7 maggio 2013 - Posted by | Doctor Who | , , , , , , ,

2 commenti »

  1. “Nono episodio della settima stagione del Doctor Who. E finalmente si torna a ragionare.” sono andata avanti a leggere per pura curiosità: con quell’incipit avevi già detto tutto ciò che c’era da dire! Sottoscrivo tutto in pieno! 🙂

    Commento di fed | 7 maggio 2013

  2. Grazie 🙂

    Commento di tanabrus | 9 maggio 2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: