La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Kayla 6982

Il pianeta Loka è stato colonizzato da un’élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un’etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l’aiuto dell’amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l’amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.

Ho letto questo libro a febbraio, prestatomi da Tintaglia dato che avevo espresso curiosità in merito a questa storia, attratto dalla trama e da recensioni parecchio positive.
L’esito però non è stato all’altezza delle aspettative (pure non enormi), e a una buona scrittura e a una buona idea di fondo non si è accompagnata una buona esecuzione.

Continua a leggere

Annunci

3 maggio 2013 Posted by | Sandler Karen, Uncategorized | , , , , , | Lascia un commento