La torre di Tanabrus

Did you miss me?

BIO Cyberpunk


Poco a poco mi metterò in pari con le recensioni e i post, promesso.
Cominciamo con BIO cyberpunk, romanzo cyberpunk di Samantha Baldin (qui trovate il sito del libro)

Libro d’esordio, autoprodottoautopubblicizzato.
Un buon libro, mi è piaciuto. Anche se bisogna ovviamente tenere in considerazione che non è un libro autoconclusivo, è praticamente la prima metà del libro.
Si ferma in un punto ottimale, con alcuni punti raggiunti e un po’ di rilassatezza nel ritmo dell’azione. Ma il quadro generale è ancora nebuloso, andrà valutata l’opera nella sua interezza.

Dico che il quadro generale è nebuloso perché come struttura richiama Matrix, o anche Inception.
Il protagonista è morto tempo prima, la sua mente sopravvivere in un server come entità virtuale, dato che era un ottimo hacker e le sue competenze possono ancora tornare utili alla sua ditta.
Ma in qualche modo si crea un pertugio, un hacker esterno prova a giocare con questa entità virtuale e inavvertitamente la libera nel web.

Il web del futuro, pieno di mondi virtuali dove la gente si immerge totalmente.
Un web in cui BIO ha uno scopo ben preciso: trovare la sua ragazza, tenuta in vita virtualmente come era capitato anche a lui, e liberarla. Riportarla a sè per vivere quell’esistenza virtuale con lei.

Troverà nuovi alleati in alcuni ragazzi attivisti, si alleerà con una misteriosa e potente persona, Ghost, la cui vera identità è una delle rivelazioni più interessanti di questo primo libro. Ritroverà vecchi nemici, l’industria per cui aveva lavorato.
E farà di tutto per salvare Michela.

Ma questo è solo il suo punto di vista.
Michela sta rivivendo il proprio passato (in loop?), ignara di trovarsi lì. Ma è n passato diverso da quello vissuto da BIO, un passato che a BIO viene mostrato sotto forma di cristalli di informazioni lanciati contro di lui da qualche misterioso hacker.

E quando si capisce che nessuno sa bene cosa sia successo, che forse le personalità non sono complete, che possono essere state create da ricordi… allora si comincia anche a dubitare.
BIO è realmente lui, o è un programma modellato a forma di BIO? O un frammento della sua personalità?
Il suo passato è realmente quello che ricorda?
E’ mai esistito, BIO, tanto per cominciare?

Nel mondo virtuale è difficile riconoscere la realtà, quello che si vede non è necessariamente quello che è.
Come in Matrix, per l’appunto.
O come in Inception, con i protagonisti che non sanno di dormire e di essere in un ben preciso livello del sogno.

Non mi ha dato fastidio l’alternanza dei punti di vista di Michela e di BIO, ma devo ammettere che a un certo punto il ritmo era diventato forse un po’ troppo lento. E sopratutto BIO a volte pare essere uno uberhacker, in grado di fare qualunque cosa in qualunque momento… un po’ troppo bravo e dotato, forse.

Penso proprio che, una volta smaltita la pila accumulatasi, terminerò la lettura di questa storia procurandomi il secondo e ultimo libro. Così da capire cosa sia successo realmente, quale sia la verità dietro BIO e Michela e Ghost.
E perché un paio di personaggi siano dovuti morire per forza (dato che l’autrice mi ha detto che nel secondo libro si capirà anche questo… erano due personaggi che mi piacevano, ci sono rimasto un po’ male quando sono stati liquidati).

Direi che consiglio il libro a chi sia interessato a qualcosa di diverso, e che non si spaventi per storie intricate e cervellotiche.
Se il secondo libro chiuderà per bene tutte le trame, fornendo risposte e magari concedendoci un paio di colpi di scena, direi che questo esordio potrà dirsi molto positivo.

Annunci

2 aprile 2013 - Posted by | Baldin Samantha | , , ,

2 commenti »

  1. Grazie!
    Non commento per non fare spoiler sul 2.
    Grazie ancora per la tua recensione. ^^

    Commento di libriecaffelatte | 2 aprile 2013

  2. Sembra molto interessante! I libri con ambiguità nella trama e nei personaggi mi attirano sempre, mi diverte seguire la soluzione di un mistero.

    Commento di Camilla P. | 3 aprile 2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: