La torre di Tanabrus

Did you miss me?

The snowmen


Snowmen

Speciale natalizio 2012 del Doctor Who.
In grado di farmi tornare a bloggare dopo dieci giorni di astinenza… si, sono tornato.
Forse.
Non garantisco sulla continuità né sulla qualità, ma sono tornato. Anche se non ero mai sparito, solo non avevo niente da scrivere.

Lo speciale natalizio, si diceva.

In The great detective avevamo già avuto un’anteprima di cosa ci saremmo potuti\dovuti aspettare.
La Londra Vittoriana, un gruppo di amici del Dottore composto da Madame VastraJenny FlintStrax, un Dottore abbattuto e sconfortato, deciso a starsene in isolamento, senza farsi più coinvolgere.
La fine dei Pond lo ha lasciato parecchio sconvolto.

Ovviamente, invece, incapperà in Chloe, che lo coinvolgerà suo malgrado nel caso degli Snowmen… pupazzi di neve che paiono formarsi dal nulla nelle strade. Pupazzi con espressioni malvage sui volti, e desiderosi di eliminare gli umani.
Chloe riesce per un caso fortuito a scoprire il meraviglioso nascondiglio del Dottore, a raggiungere Jenny, a superare i test degli amici del Dottore e a convincerlo a lavorare sul caso descrivendolo con una sola parola.

Pond.

Già, perché nella villa dove fa da tutrice ai bambini, pare ci sia qualcosa nella vasca esterna, ricoperta di ghiaccio.
Qualcosa legato al ghiaccio, e agli incubi pericolosissimi della bambina.
Pericolosi perché la neve è intelligente. La neve è avvolta da un campo telepatico, e prende forma quando si pensa ai pupazzi di neve.

Come è possibile tutto ciò?
Ovviamente c’è un villain, un bambino che un tempo strinse un patto con un pupazzo di neve… ma è proprio andata così?
E il Dottore riuscirà a vincere la tristezza per tornare in corsa l’ennesima volta?

 

Domanda retorica e inutile, ovvio.
Ma è piacevole scoprire come supererà la sconforto.

Ci sarà la sorpresa assoluta dello scontro finale con l’ibrido umano-ghiaccio.
E ci sarà lo stupore del Dottore di fronte al nome completo di Chloe.
Stupore del Dottore, ma anche nostro.
Mesi a formulare ipotesi su Oswin: sarà lei di nuovo? Oppure, sfruttando il fatto che non è mai stato visto il suo vero corpo, sarà semplicemente la stessa attrice con due ruoli diversi?
Ma sarebbe dovuta essere la prima compaion aliena, quindi una Dalek di nuova specie avrebbe avuto senso…

E invece.
E invece potrebbe essere qualcosa di totalmente diverso, e di molto più grande di quanto si potesse pensare.
Troppe le coincidenze, troppe le stranezze.
Non si può fare a meno di rimanere a bocca aperta, di chiedersi quale sia il suo segreto, cosa abbia in serbo la storia per il Dottore… quando tornerà.

Ottimo episodio!

Annunci

26 dicembre 2012 - Posted by | Doctor Who, Serie tv | , ,

2 commenti »

  1. completamente d’accordo! Ma è Clara. non Chloe… 😉

    Commento di Ema | 27 dicembre 2012

  2. Mi sembrava di ricordare che il primo nome che fornisse fosse un diminutivo di Clara, Chloe… la prima volta che dice il suo nome al Dottore.

    Commento di tanabrus | 27 dicembre 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: