La torre di Tanabrus

Did you miss me?

La leggenda del vero salvatore


Ken Leggenda salvatore

Quinto film della nuova edizione di Ken Shiro.
E dopo i film dedicati all’inizio della storia, a Raul, a Julia e a Toki facciamo un salto nel periodo mai narrato tra il primo scontro di Ken con Shin e l’inizio della sua missione.

L’idea in sè non sarebbe neanche male, mostrare come il ragazzino sconfitto facilmente da Shin (che nell’occasione gli porta via Julia) riesca a maturare per diventare in grado di affrontare Shin, i fratelli, i guerrieri di Nanto, fino a liberare il mondo. A esserne il salvatore.

Il problema è che i personaggi mostrati sono ridicoli.

Cominciamo dal mercante di schiavi, che scopriamoe essere un ex-proprietario di una ditta di informatica. E che ora gira con monocolo e papillon, non ha grande senso estetico ed è irrimediabilmente stupido.
Passiamo al suo acerrimo rivale, un altro mercante che sembra la versione buona e inutile di Mister X.
Poi abbiamo il boss della città, un ex-programmatore (si, lavorava per il mercante. E ora si gode la rivincita) che ha ottenuto il potere mettendo una password ai sistemi che governano le grandi fonti idriche del luogo. E imprigionando figli o mogli di tutti gli uomini della città. Piazzandoci intorno delle bombe, di cui solo lui ha il detonatore. Ed è una bodda, enorme e immenso e flaccido. E veste con un pigiamino rosa con le stelline.

E poi abbiamo il maestro\padre di Shin, che fa la parte del saggio e misterioso che ogni tanto dice due parole.
Abbiamo l’altro suo allievo, anche lui passato al lato oscuro del Nanto. I cui sgherri più potenti sembrano due ninja vestiti da agenti dell’H.Y.D.R.A.

Abbiamo che quando Ken viene catturato, malmenato e crocifisso (esagerati!) arrivano in diversi per salvarlo.
Ma come? Liberandolo dalle catene?
No.
Il venerabile maestro si inginocchia davanti a lui a meditare e a pregare.
Il mercante di schiavi se lo abbraccia e gli fa vedere la foto del figlio, chiedendogli di salvarlo. Prima di venire ucciso da qualche freccia, senza aver liberato il povero diavolo.

 

Insomma, la storia sarebbe anche andata, ma i personaggi e certe situazioni erano troppo ridicole, troppo assurde.

 

E lo speciale incluso nel dvd è stato da panico: uno speciale sul matrimonio tra Ken e Julia.
Con gli auguri di tutti gli altri personaggi.
Le interviste a chiunque avesse presenziato alla cerimonia.
Una cerimonia priva di cosplayer, solo musiche e atti cerimoniali. I personaggi erano due statue. All’interno di una perfetta ricostruzione del tempio dove si sposano.
I giapponesi mi hanno fatto proprio paura, in questa occasione…

 

Deludente, purtroppo.

1 dicembre 2012 - Posted by | Hokuto no Ken | ,

Al momento, non c'è nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: