La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Il bar sotto il mare


Stefano BenniIl bar sotto il mare.
Racconti.

L’avrò detto tipo un fantastilione di volte: i racconti non mi piacciono.
Ma quando la struttura a racconti ha un senso, li sopporto.

In questo caso la struttura c’è, e ci sono anche dei temi ricorrenti.

Un misterioso bar sotto il mare, dove gli avventori si riuniscono per scambiarsi racconti. E donare il proprio racconto è l’unico modo per uscire di lì.

Così, uno dopo l’altro, ci ritroviamo a leggere i racconti dei vari avventori. Racconti piacevoli da leggere, che hanno fatto sorridere più di una volta, e che non hanno mai lasciato con l’insoddisfazione tipica dei racconti che non sono completi in sé stessi.
Con in più la chicca del ricorrente paese di Sompazzo, goliardico, realistico e sbruffone.

Racconti divertenti, certo, ma che sanno anche pungere come ne Il dittatore e il bianco visitatore, di feroce critica.
E non mancano uno che richiama un poco Breston Ellis né uno che richiama Lovecraft.
Piacevole e divertente.

(Mi si chiederà: ma se non ti piacciono i racconti, che lo hai preso a fare questo libro? Risposta: era da un po’ che volevo leggere qualcosa di Benni, e Amazon qualche giorno fa aveva tirato fuori la promozione del giorno, con il libro a meno di due euro…)

12 ottobre 2012 - Posted by | Benni Stefano | , ,

10 commenti »

  1. Curiosità, che non c’entra nulla con il post: non ti piacciono nemmeno i racconti di Dick?

    Commento di M.T. | 12 ottobre 2012

  2. Non li ho letti, non ti saprei dire. Al momento i racconti che mi piacciono sono quelli di Lovecraft.

    Commento di tanabrus | 12 ottobre 2012

  3. Prova i racconti per adulti di Dahl, alcuni sono davvero splendidi.

    Commento di Chagall | 13 ottobre 2012

  4. Consiglio non richiesto, ma se riesci a trovare Memoria Totale (raccolta di racconti di Dick), prendilo: ci sono le storie che hanno ispirato Atto di Forza, Screamers-Urla dallo spazio, Minority Report

    Commento di M.T. | 14 ottobre 2012

  5. Ogni consiglio è sempre bene accetto 🙂

    Commento di tanabrus | 14 ottobre 2012

  6. La forma del racconto è insidiosa. Anch’io sono piuttosto cauta.
    Hai mai letto i racconti di S. King? Su quelli secondo me – salvo rare eccezioni – vai abbastanza sul sicuro (in effetti penso che King renderebbe avvincente anche la lista della spesa 😉 )

    Commento di vdm | 15 ottobre 2012

  7. Di King avevo apprezzato “Tutto è fatidico”, raccolta effettivamente di racconti.
    Poi ho letto “Cose preziose” e non sono più riuscito a leggere niente di suo senza venire colto dal timore di attacchi di narcolessia 😦

    Commento di tanabrus | 15 ottobre 2012

  8. di Benni ti consiglio caldamente Elianto (il mio preferito), La Compagnia dei Celestini e Baol. Sono tre fantasy, vedi tu. 🙂 anche se la satira sociale e politica attraverso l’assurdo è sempre l’intento primario di Benni. Dello stesso genere anche Spiriti. Se poi vuoi virare un po’ sul realismo, in ordine decrescente ti puoi sparare Saltatempo, Margherita Dolcevita (che a molti non è piaciuto ma io ho adorato) e Achille Pie’ Veloce.

    Ma Elianto è un must…

    Commento di Ema | 16 ottobre 2012

  9. Anche secondo me Elianto è tra i migliori, ma anche Terra! mi è piaciuto non poco…

    Commento di UTL | 16 ottobre 2012

  10. Messi in wishlist 🙂

    Commento di tanabrus | 16 ottobre 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: