La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Orca shrugged

Quinto episodio della quinta stagione di Sons of anarchy.
Dopo le ultime due, pesantissime settimane, Sutter ci regala qualche attimo di relax. E un grande monologo iniziale di Jax.

E’ difficile non odiare.
Le persone, le cose, le istituzioni.
Quando tutti loro distruggono il tuo spirito e godono nel vederti sanguinare…
L’odio è l’unico sentimento che abbia senso.
Ma so cosa fa l’odio a un uomo.
Lo distrugge.
Lo trasforma in qualcosa di diverso.
Qualcosa che aveva promesso a sé stesso non sarebbe mai diventato.
E’ questo che vi devo dire.
Farvi capire quanto sto cercando di non piegarmi sotto il peso di tutte le orribili cose che sento nel mio cuore.
A volte la mia vita sembra un mortale gioco di bilanciamento.
Quello che provo si scontro con quello che devo fare.
Reazioni impulsive che corrono verso delle soluzioni, miglia più avanti del mio cervello.
Quando guardo alla mia giornata, capisco che ho passato la maggior parte del tempo a sistemare i casini del giorno prima.
In quella vita, io non ho futuro.
Tutto quello che ho, è distrazione e rimorso.
Tre giorni fa ho seppellito il mio migliore amico, e per quanto possa sembrare una frase fatta, ho lasciato una parte di me in quella scatola.
Una parte che conoscevo appena.
Una parte che non rivedrò mai più.
Ogni giorno è una nuova scatola, ragazzi.
La apri, guardi cosa c0è dentro.
Sei te a decidere se è un dono o una bara

Continua a leggere

10 ottobre 2012 Posted by | Serie tv, Sons of Anarchy | | 2 commenti