La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Internet è dannoso.


Sopratutto se arrivi a casa con un mare di pensieri per la testa, e la ciliegina sulla torta è il pensiero che volevi cominciare un gruppo di lettura su Grave mercy solo per scoprire che la versione digitale del libro viene 10€.

E il tuo limite morale per un e-book è di cinque euro.

E allora che fai, superata la soglia di sopportazione?
Scorri la wishlist su Goodreads, la compari con l’elenco dei libri su Amazon, e quelli a prezzi accettabili li prendi seduta stante, senza stare troppo a riflettere su bazzecole come i tre libri che ti ha prestato Tintaglia, gli altri sei che riposano in libreria, o la dozzina di libri che già giacevano silenti nel Kindle.

Ecco il risultato di questi venti minuti di libertà…

Last will, di Bryn Greenwood.

Bernie Raleigh è un fallito in qualsiasi cosa faccia. Nessuno nota un perdente, e dopo essere stato rapito per chiederne il riscatto quando era piccolo, Bernie fa tutto il possibile per non essere notato. Ma questo è impossibile ora che ha ereditato l’enorme fortuna del nonno.L’eredità arriva completa di una villa, di molti obblighi, e di una governante problematica di nome Meda Amos. Reginetta di bellezza, rapita dagli alieni, crypto-Ebrea, ragazza madre… Meda è tutte queste cose, e potrebbe essere l’unica persona in grado di aiutare Bernie a sopravvivere alla sua nuova e pubblica vita.

Alone on the edge, di Patrick Stutzman

Dopo aver accettato un lavoro come ingegnere robotico che la fa arrivare in una stazione mineraria al limite dello spazio esplorato, Anna Foster scopre che la sua posizione non è quella che si aspettava, e si deve abituare alla vita da uno essere vivente a bordo, lottando per mantenere la sua libertà e la sua sanità mentale mentre un implacabile computer spadroneggia sulla sua esistenza.

Exiled, di M.R. Merrick

Chase Williams è un cacciatore di demoni nel Circolo, o almeno lo sarebbe dovuto essere. Il giorno del suo quindicesimo compleanno, Chease sale sull’altare per reclamare il suo potere elementale, ma questo non arriva. La magia elementale è passata ai cacciatori per linea di sangue, ma per il compleanno di Chase, la linea di sangue si è interrotta.

Esiliato al di fuori della protezione del Circolo, Chase ha passato due anni a tentare di sopravvivere in un mondo sconvolto da mezzi demoni e dalla magia. Quando incappa in un demone spaventato e apparentemente innocente, scopre che i piani del Circolo sono cambiati: il Circolo vuole aprire un portale e liberare demoni di sangue puro nel mondo. Giurando di fermarli, e sapendo di non potercela fare da solo, Chase forma una riluttante alleanza con Rayna, un’attraente strega con un caratteraccio e un segreto.

Nel tentativo di fermare il Circolo, Chase e Rayna si scopriranno al centro del piano del Circolo, lasciando uno dei due a decidere quanto valga la loro amicizia, con la vita dell’altro legata a questo.

The other lands, di David Durham

Sono passati alcuni anni dalla conquista dei Mein, e la Regina Corinn ha un controllo ferreo sul Mondo Conosciuto, forse anche troppo ferreo. Con dei piani per espandere l’impero, manda suo fratello Dariel in una missione esplorativa nelle Altre Terre. Qua Dariel scoprirà una terra esotica governata da un’alleanza di tribù, che rappresenta una seria minaccia per la stabilità del Mondo Conosciuto. La regina Corinn sarà abbastanza forte da affrontare questa nuvoa sfida?

The mad ship, di Robin Hobb

Troveanno una risposta molte domande questioni lasciate in sospeso in Ship of magic in questa storia di serpenti di mare e draghi; navi viventi fatte di legno magico; le famiglie dei Mercanti di Bingtown che governano le navi; e i loro cugini sfigurati, i Mercanti di Rain Wild, che le hanno costruite.

La nave della famiglia Vestritt, Vivacia, è stata catturata da Kennit, un ambizioso pirata. Il Capitano Haven è imprigionato; suo figlio Wintrow, che porta il sangue dei Vestritt, si scopre in competizione con Kennit per l’amore di Vivacia mentre questa diventa una nave pirata. Althea Vestritt, che si sta addestrando per diventare il capitano di Vivacia, torna a casa solo per scoprire che la sua amata nave è stata persa. Brashen Trell, il suo vecchio amico e compagno di viaggio, le propone di partire al salvataggio di Vivacia con la nave Paragon, che ha perso le sue due ultime ciurme ed è ritenuta matta. Malta, la nipote di Alhea, cerca aiuto per sfuggire al suo promesso sposo, il Mercante di Rain Wild, Reyn, la cui famiglia è il maggior creditore dei Vestritt. Intanto, i serpenti di mare che seguono le navi si sforzano di ricordare la loro storia e di ritornare al luogo della loro metamorfosi.

The desert spear, di Peter Brett

Il sole sta calando sull’umanità. La notte adesso appartiene ai voraci demoni che fuoriescono dal suolo appena il sole scompare, cacciando una popolazione terrorizzata, costretti a nascondersi dietro antichi e quasi dimenticati simboli di potere. Solo questi sigilli possono tenere lontani i demoni, ma le leggende parlano di un Portatore: un generale -qualcuno dice un Profeta- che un tempo riunì tutta l’umanità in un’unica forza che era riuscita a sconfiggere i demoni. Quei tempi, se mai sono esistiti, sono ormai lontani. I demoni sono tornati, e il returno del Portatore è solo un altro mito… o no?

Ahmann Jardir, che ha forgiato le tribù guerriere del deserto di Kraisa in un esercito addestrato allo sterminio dei demoni, cavalca nel deserto. Si è proclamato Shar’Dama Ka, il Portatore, e porta con sé antiche armi -una lancia e una corona- che danno forza alle sue parole. Deciso a ripercorrere il cammino del primo Portatore, è arrivato a nord per riunire le isolate città stato delle terre verdi, in una guerra contro i demoni, che lo vogliano o no.

Ma gli abitanti del nord riconoscono il loro Portatore. Si chiama Arlen, ma tutti ora lo conoscono come l’Uomo Sigillato: un’oscura figura la cui pelle è tatuata con sigilli così potenti da renderlo una minaccia per ogni demone. L’Uomo Sigillato nega di essere il Portatore, ma le sue azioni parlano con più forza delle sue parole, perché insegna agli uomini e alle donne ad affrontare le loro paure, e a opporsi alle creature che da secoli le stanno tormentando.

Un tempo lo Shar’Dama Ka e l’Uomo Sigillato erano amici, compagni in battaglia. Adesso sono feroci avversari. Intrappolati tra loro ci sono Renna, una giovane donna spinta al limite della sorpottazione umana; Leesha, un’orgogliosa e bella guaritrice le cui abilità nel sigillare superano quelle dello stesso Uomo Sigillato; e Rojer, un bardo viaggiatore la cui stupenda musica può calmare i demoni. O riempirli di una tale furia da farli combattere tra di loro.

E mentre vecchie alleanze sono messe alla prova, e nuove alleanze si creano, tutti sono inconsapevoli della comparsa di una nuova razza di demoni, più intelligenti e letali di tutti quelli che hanno affrontato fino a ora.

Among thieves, di Douglas Hulick

Drothe è stato per anni parte della Famiglia, facendo affari con ladri e assassini sotto il controllo di un signore del crimine, mentre era impegnato a mettere le mani su antichi oggetti. Ma quando gli capita tra le mani un vecchio libro, Drothe si scopre in possesso di una reliquia in grado di abbattere imperatori, una reliquia per la quale tutti, nell’underworld, sarebbero pronti a uccidere pur di avere.

The hero of ages, di Brandon Sanderson

Chi è il Campione delle Ere?

Per porre fine all’Ultimo Impero e riportare la libertà, Vin ha ucciso il  Lord Ruler. Ma come risultato, la Profondità, la forma letale dell’onnipresente nebbia, è tornata, assieme a una pioggia di cenere sempre più pesante e a terremoti di potenza crescente. L’umanità sembra condannata.

Essendo sfuggito alla morte alla fine de Il pozzo dell”ascensione solo diventando lui stesso un Mistborn, l’Imperatore Elend Venture spera di trovare qualche indizio lasciato dietro dal Lord Ruler che gli consenta di salvare il mondo. Vin si sente in colpa per essere stata ingannata e aver liberato dal pozzo la forza mistica nota come Rovina. La Rovina vuole distruggere il mondo, e la sua quasi onniscenza, assieme alla sua capacità di manipolare la realtà, rendono il fermarla quasi impossibile. Vin non può neanche parlarne con Elend, per evitare che la Rovina scopra i loro piani!

La conclusione della trilogia dei Mistborn mantiene le promesse dei primi due libri. Le rivelazioni abbondano, vanno al loro posto connessioni radicati nei primi capitoli della saga, e le sorprese, soddisfacenti quanto sorprendenti, esplodono come fuochi d’artificio per abbagliare e deliziare. Tutto porta a un finale originale e audace che lascerà i lettori a stropicciarsi gli occhi per la meraviglia, come se si stessero svegliando da uno stupefacente sogno.

The hawk and his boy, di Christopher Bunn

Una notte nella citta di Hearne, un giovane ladro di nome Jute riceve il compito di introdursi nella casa di un mago e rubare una vecchia scatola di legno. Sembra un lavoro semplice. Scendere dal camino, muoversi nella casa, trovare la cosa e uscire. Ma, e il ragazzo non lo sa, la scatola contiene il coltello che ha ucciso il Vento. Vinto dalla curiosità, Jute apre la scatola innescando una catena di eventi che lo porteranno a fuggire dal mago, dai suoi vecchi capi nella Gilda del Ladri, e dal loro cliente, che non è altri che il Signore dell’Oscurità in persona. Nella sua fuga avventurosa, Jute sarà aiutato da un incredibile assortimento di amici, tra cui troviamo un assassino vinto dai sensi di colpa, un mago riluttante, e un falco che potrebbe essere in grado di insegnarli a volare. Ma l’POscurità farà qualunque cosa per trovare Jute, anche se questo voelsse dire gettare l’intera nazione nella guerra.

The lost gate, di Orson Scott Card

Danny North è cresciuto in una famiglia di Déi -o almeno il poco che resta dei maghi che un tempo si facevano chiamare Odino, Thor e Freya. Quando le porte che conducevano al loro mondo natale di Westil sono state chiuse da Loki nel 632 a.C. le Famiglie hanno perso molto del loro potere. Malgrado questa perdita di potere, le Famiglie si considerano ancora molto superiori ai drowthers, il nome che danno agli umani.
I Drekka -maghi che non possiedono talento magico- sono considerati un poco meglio dei drowthers, e Danny North ha paura di essere uno di loro. Ma quando Danny finalmente manifesta il suo talento, sfortunatamente non è motivo di festeggiamento. Perché Danny è un gatemage, che è considerato anche peggio dei Drekka, e se una Famiglia dovesse scoprirlo sarebbe immediatamente ucciso. Così Danny fugge dalla sua famiglia per trovare la sua strada nel mondo, almeno finché non avrà imparato a controllare il suo raro dono e magari a riaprire la porta tra la Terra e Westil.
Ma non sarà facile. Non solo dovrà affrontare i normali pericoli di un teenager che tenta di sopravvivere in America da solo, mentre si nasconde dai maghi che lo ucciderebbero a vista, ma c’è anche il misterioso Gate Thief che sembra determinato a mantenere chiuse tutte le porte verso Westil togliendo i poteri a tutti i gatemage…

The scar, di China Miéville

Un creatore di miti del più alto livello, China Miéville ha arricchito il fantasy con un linguaggio fresco, immagini sorprendenti, e una sconvolgente originalità. Ambientato nello stesso mondo di Perdido Street Station (vincitore del premio Arthur Clarke), questa nuova storia epica introduce un intero nuovo gruppo di personaggi intriganti e di creazioni stupefacenti.

A bordo di un grande vascello, una banda di prigionieri e di schiavi, i loro corpi trasformati in grottesche stranezze biologiche, è trasportato verso la colonia di New Crobuzon. Ma il viaggio non è solo per loro. Ci sono diversi altri viaggiatori, ognuno di essi con una ragione per lasciare la città. Tra questi c’è Bellis Coldwine, una rinomata linguista i cui servigi come interprete le hanno garantito il passaggio -e la fuga da un’orrenda punizione. Perché è legata a Isaac Dan der Grimnebulin, il brillante scienziato fuorilegge che ha inconsapevolmente liberato un incubo su New Crobuzon.

Per Bellis, il piano è semplice: vivere tra la gente di frontiera della colonia fino a quando non sarà sicuro tornare nuovamente in città. Ma quando la nave si ritrova circondata dai pirati dell’Oceano Inghiottino, gli ufficiali in comando sono giustiziati sommariamente. I passeggeri sopravvissuti vengono portati ad Armada, una città costruita sugli scafi delle navi pirata, una massa fluttuante e senza terra governata dal bizzarro duo chiamato Gli Amanti. Su Armada, a tutti è dato del lavoro, e anche i Remades vivono alla pari con gli umani, i Cactae e i Cray. Ma nessuno puà abbandonare la città.

Da sola e ridotta in prigionia, Bellis sa che mostrare dissenso equivale a una sentenza di morte. Invece, dovrà recuperare di nascosto informazioni riguardo i piani di Armada. La risposta giace nella oscure e amorfe figure che volano senza essere viste miglia al di sopra delle acque, terrificanti entità con un’unica, pericolosa missione.

Mean streets di Butcher, Green, Richardson e Sniegoski.

I migliori investigatori del paranormale sono stati riuniti in un unico volume, e i casi non potrebbero essere più difficili.

Jim Butcher, autore bestseller per il NYT, ci porta una storia hard-boiled dove questo nuovo caso di Harry Dresden potrebbe essere il suo ultimo caso.
Il notturno John Taylor è assunto da una donna per trovare qualcosa che lei ha perso, la sua memoria, in un’emozionante storia noir dall’autore bestseller Simon R. Green

Greywalker dell’autore bestseller nazionale Kat Richardson si ritrova in difficoltà quando un semplice lavoro va male e Harper Blaine si ritrova invischiata in una matassa di segreti oscuri e vendette da oltre la tomba.

Per secoli, la creatura che abbiamo conosciuto come Noè è vissuta tra noi. Adesso è morto, e l’angelo caduto diventato detective Remy Chandler è stato ingaggiato per scoprire chi lo abbia ucciso in un giallo dall’autore bestseller Thomas E. Sniegoski.

Eudeamon, di Erika Moak

Questo romanzo racconta una storia di prigionia volontaria che diventa l’estasi d’amore di un’anima sola. Nell’immaginaria città di Eudemonia, i criminali possono scegliere di scontare la loro pena in una sorta di prigione mobile – il banesuit – il cui perimetro è dato da una seconda pelle che li isolerà dal mondo. Katrina Nichols, una giornalista caparbia e coraggiosa, decide di avviare un’inchiesta per verificare se non si tratti di una punizione disumana e ingiusta. Riesce a scambiare la propria identità con una ragazza in procinto di essere condannata e diventa così un Bane, un detenuto che vaga indisturbato ma che percepisce il mondo solo attraverso la voce del suo Custodian. Eppure, in quell’isolamento, qualcuno le insegnerà l’Amore, quello stato di grazia dirompente che infrangerà gli argini del passato.

Black blade blues, di J. A. Pitts

Sarah Beauhall è molto più di quanto non sia una normale venteni-qualcosa: di giorno è un fabbro, di notte fa da manager per alcuni film a basso costo, e nel tempo libero combatte in un gruppo di rievocazione medioevale.

L’attore principale rompe la spada speciale preferita di Sarah, e per evitare di girare nuvoamente la scena, Sarah decide di riparare l’arma. Uno degli attori aggiuntivi, che dichiara di essere un nano, offre il suo aiuto. E qui le cose cominciano a essere strane. Può la spada essere davvero magica, come dice il “nano”? I draghi vivono davvero tra di noi come mutaforma?

E se le cose non fossero abbastanza surreali, la ragazza di Sarah, Katie, pronuncia la temuta frase… “Ti amo”. Mentre la sua vita comincia a cadere a pezzi, prima la sua relazione con Katie, poi il suo lavoro allo studio cinematografico, e infine la sua carriera di fabbro, Sarah tocca il fondo. Ed è a questo punto, quando ha perso tutto quello che per lei contava, che uno dei draghi fa la sua mossa.

E all’improvviso, l’inimmaginabile diventa anche troppo reale… e Sarah dovrà devidere se rifiutare la sicurezza e diventare l’eroina che serve per salvare il suo mondo.

A festival of skeletons, di R.J. Astruc

Nei rari momenti in cui dubita di sé stesso, Sink di solito si rifugia nel suo vecchio adagio: “Quello che vedo non può essere cambiato”. Ma dopo il massacro queste parole suonano in qualche modo vuote. La sirena non aveva ragione, ma di certo non aveva torto. Il destino si basava sul fatto che Sink era un uomo stanco e amareggiato. Si basava sulla sua esitazione, sulla sua rassegnazione.
Cosa gli aveva sussurrato Vona prima che le loro strade si separassero?

“Non può cambiare il futuro, Mr. Sink, ma può certamente cambiare sé stesso”

Annunci

9 ottobre 2012 - Posted by | Astruc R. J., Brett Peter V., Bunn C. H., Card Orson Scott, Durham David Anthony, Green Simon R., Greenwood Bryn, Hobb Robin, Hulick Douglas, Merrick, Mieville China, Moak Erika, Pitts J. A., Richardson Kat, Sanderson Brandon, Sniegoski Thomas E., Stutzman | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

5 commenti »

  1. Già, alle volte è pericoloso per il portafogli e per il comodino 😛

    Commento di M.T. | 10 ottobre 2012

  2. Per lo meno, grazie al Kindle il comodino non corre rischi 😀

    Commento di tanabrus | 10 ottobre 2012

  3. Lasciamo stare. Una tragedia. E’ che proprio non riesco a metabolizzare il meccanismo causa-effetto tra un innocente click del mouse e i soldi in meno sul conto. La mia mente lo rifiuta. 😀

    Commento di vdm | 10 ottobre 2012

  4. Ho adorato Eudeamon, spero piaccia anche a te:) Alcuni degli altri titoli sono nella mia infinita wish.

    Commento di yuko86 | 10 ottobre 2012

  5. Prima o poi riuscirò anche a leggerli, spero, questi libri che mi sono preso xD

    Commento di tanabrus | 10 ottobre 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: