La torre di Tanabrus

Did you miss me?

The good sheperd


Quinto episodio della seconda stagione di Grimm, spostato al venerdì sera e reduce da due-tre settimane di pausa.

Dopo i buoni primi quattro episodi, con il cambio di giorno arriva anche un calo nella qualità dello show.
In tutto l’episodio c’è solo una scena, in pratica, propria di Grimm e che non ci sarebbe stata in un poliziesco qualunque. Per il resto ci troviamo di fronte a un prete che va da Nick a denunciare la scomparsa dei soldi della sua chiesa, trasferiti in un qualche conto straniero misterioso da un suo collaboratore che poi è sparito.

Solo che il collaboratore è sparito in quanto ucciso dal reverendo, che per la seconda volta è intenzionato a spennare una parrocchia e ad andarsene via pulito pulito. Purtroppo per lui, però, il cadavere viene ritrovato, e le indagini virano su di lui.
Essendo in Grimm, questa trama viene arricchita da un paio di sottigliezze: la parrocchia è di pecore, un tipo di Wesen che fa gruppo, pacifico e timoroso.
Il prete è un lupo. Ma con la storia della redenzione, del perdono e tanto charme li ha convinto ad accettarlo. Assieme alla sua fidata segretaria pecora, che ovviamente è la sua amante.
E si, sono perfettamente consapevole dei doppi sensi della traduzione italiana.

Nella sagra di inutilità ai fini della storia che è questo episodio, i nostri poliziotti manderanno Monroe sotto copertura non ufficiale né ufficiosa per capire se il reverendo è veramente buono.
Monroe che si infiltrerà, scoprirà l’importantissimo dettaglio della relazione tra il prete e la segretaria, diventerà il possibile capro espiatorio nel piano del reverendo, e verrà inseguito dai fedeli inferociti.

Episodio riempitivo rubato da una serie poliziesca e farcito con razze wesel strane, insomma.

E l’unico episodio Grimm è stato quello del misterioso e tremendo Hargrund, provetto ladro, che pare quasi avere poteri di invisibilità per come pedina senza mai essere visto.
Non fosse che poi, questo uomo-cavallo, va all’attacco di Nick. Nella roulotte.
E Nick lo fa fuori a martellate, sbarazzandosi del cadavere in un fiume dopo aver scoperto che cercava la chiave.
Tutti contenti, anche Renard che aveva appena diramato la foto del tipo spacciandolo per ricercato temibilissimo.
Insomma, diverse puntate di attesa per questo villain e alla fine tutto scompare in due colpi di martello. Bah.

Episodio bruttino, decisamente bruttino.

6 ottobre 2012 - Posted by | Grimm |

2 commenti »

  1. Il peggior episodio di sempre, come hai detto si tratta di una storia trita e ritrita. E come cigliegina sulla caccatorta il supercattivo si rivela debolissimo. 😦
    Vabbè un passo falso ci sta, ora speriamo che non ce ne siano più 🙂

    Commento di Valberici | 6 ottobre 2012

  2. Domani mi vedrò il nuovo episodio, speriamo torni ai livelli di prima del break 🙂

    Commento di tanabrus | 6 ottobre 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: