La torre di Tanabrus

Did you miss me?

Liar


Ho letto questo libro col Gruppo di lettura del gruppo YA e dintorni su Goodreads.
Spesso ho trovato libri evitabilissimi, questa volta invece sono stato molto, molto soddisfatto della scelta.

Il libro è narrato dal punto di vista della protagonista, Micah, una ragazza povera e di colore che, come tanti altri ragazzi nelle sue condizioni, frequenta una buona scuola grazie a delle borse di studio che coprono parte della retta.
Micah ci racconta la sua storia, suddividendo la narrazione in tre parti: La veritàLa verità veraLa verità veramente vera.

Si, perché Micah è una bugiarda nata. Mente su qualsiasi cosa, è nel suo dna, non può farne a meno.
Come del resto accade al padre. Stando a quello che ci dice lei.

Già, perché se inizialmente partiamo dal presupposto che sia vero quello che ci racconta, visto che il punto di vista è il suo, visto che dice di volerci raccontare la verità, e visto che ci racconta le sue emozioni… beh, andando avanti cominciamo a dubitare.
Cominciamo a dubitare pesantemente alla fine della prima parte, mentre la rivelazione della seconda, brevissima parte ci lascia a bocca aperta: vorremmo crederle, siamo disposti a crederle, ma rimane un piccolo tarlo, in fondo alla testa.

Un tarlo che diventa enorme nella terza parte, quando scopriamo bugie nascoste dietro bugie mascherate da altre bugie ancora.
Quale è la verità?
Chi è realmente Micah, chi sono i suoi genitori?
Jordan, suo fratello?
Cosa è accaduto a Zac?
Cosa è accaduto a chi sta vicino a Micah?

E’ tutto reale? E’ tutta una bugia? E’ tutto reale, ma edulcorato? E’ tutta una bugia, detta scientemente? O lei ci crede davvero a quello che dice?
Il finale è vero, o lo immagina solamente mentre è altrove?

Un libro dalla struttura atipica, brevi capitoli chiamati solitamente PrimaDopo, ma anche La storia della mia famigliaIl giuramento iniziale. Titoli rapidi e scarni, che individuano subito il tema del capitolo e ce lo fanno posizionare cronologicamente rispetto alla storia, rispetto alle altre informazioni in nostro possesso.

Un libro che è un trip mentale, mi ha ricordato sotto diversi aspetti Inception e come mi aveva lasciato una volta terminata la sua visione.

Ci sarebbe molto altro da dire, ma andrei sullo spoiler pesante e non ho intenzione di farlo, questo libro va gustato pienamente senza spoilerarsi niente. Eventualmente vi linkerò tra qualche giorno la recensione di un’altra partecipante al GDL, Georgiana, del Diario.
Termino dicendo solo che è una vergogna che l’editore italiano del libro, Salani, abbia scelto un titolo provvisorio che era uno spoiler pazzesco, rovinando la sorpresa a chi si fosse tenuto informato riguardo a questo libro. Quando ho letto il titolo che avevano pensato mi è venuto da ridere… praticamente se uno compra un libro con quel titolo si rovina gran parte della lettura. Complimenti!

Libro molto bello, mi è piaciuto parecchio! Consigliatissimo!

Annunci

27 settembre 2012 - Posted by | Larbalestier Justine | , ,

10 commenti »

  1. Sono proprio contenta che ti sia piaciuto, mi ispirava ma non so perché avevo paura che la “bugia patologica” fosse sfruttata male. Visto che sembra non essere così, me lo procurerò sicuramente 🙂

    Commento di Camilla P. | 28 settembre 2012

  2. Si, direi proprio che l’espediente della bugia è sfruttato ottimamente… và che merita 🙂

    Commento di tanabrus | 28 settembre 2012

  3. Mi ispira. Ne ho già sentito parlare (sempre in termini positivi) anche se non mi ricordo dove. 😉

    Commento di vdm | 28 settembre 2012

  4. Beh, negli ultimi giorni sono uscite alcune altre recensioni, sempre dal GDL: http://librisognanti.wordpress.com/2012/09/26/bugiarda/ da Tintaglia, e http://livingforbooks.com/2012/09/bugiarda-di-justine-larbalestier.html di Yuko

    Commento di tanabrus | 28 settembre 2012

  5. Purtroppo, per le scelte ci si deve affidare alle votazioni.
    E, cavolo, alcuni libri promettevano così bene. ;__;
    Comunque sì, continua a piacermi molto sia l’idea che la realizzazione.

    Commento di librisognanti | 30 settembre 2012

  6. Se mi posso permettere di spammare, visto che mi hai menzionata nell’articolo…

    http://www.diariodipensieripersi.com/2012/11/recensione-bugiarda-di-justine.html

    😀

    Commento di Gabriella/Georgiana | 15 novembre 2012

  7. (Guarda la data della recensione. Guarda come ha scritto “tra qualche giorno”. Fischiettando si allontana… xD)
    Hai fatto benissimo, ovviamente poi mi ero scordato di linkare 😛

    Commento di tanabrus | 15 novembre 2012

  8. E lo so, ma non sono io che programmo i post su Diario (dove siamo davvero in tanti!)
    Quando hai pubblicato questa recensione, la mia era già pronta in bozze! 🙂

    Commento di Gabriella/Georgiana | 15 novembre 2012

  9. Non dicevo di te, dicevo di io che non avevo più linkato… e si che poi l’avevo vista e letta, la recensione! 🙂

    Commento di tanabrus | 15 novembre 2012

  10. 😀

    Commento di Gabriella/Georgiana | 15 novembre 2012


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: